7SAGGIO

NUMEROLOGIA: IL NUMERO 7 NEL DESTINO

7-saggioOpera di Mechiel Fulo
ispirata da il Saggio numero 7
(mechiel_fulo@yahoo.it)

Come annunciato nell’articolo dei Codici numerici pubblicheremo il significato di un numero al giorno, dall’1 al 9, riferiti al numero del Destino che è solo un particolare del Theos numerologico.

Sarebbe opportuno conoscere tutti i propri numeri, quelli che fanno parte del nome e del cognome trasformando le lettere in numeri ma il computo più semplice è quello del numero del Destino, è già un’utile indicazione, benché sia l’interazione tra tutti i numeri a delineare un profilo completo e coerente, se una persona ha l’1 nel destino avrà certamente le caratteristiche del numero ma se nelle altre posizioni dovessero esserci dei 7 potrebbe essere indirizzato verso un percorso più introspettivo e spirituale e aggiungendo dei 2 potrebbe essere un leader più sensibile e meno deciso, sono tante le variabile, tante quanti sono i numeri.

Il Destino rappresenta il percorso di vita, la chiave per vivere bene e realizzare la nostra natura profonda. Considerando quanti e quali sono i numeri che rientrano in uno studio numerologico, bisogna considerare il numero del destino un’indicazione importante, rappresenta l’immagine completa della persona a livello fisico, emozionale e spirituale. Questo numero accrescerà la sua importanza nella nostra vita, durante il nostro percorso, sia inconsapevolmente attraverso circostanze apparentemente non decise da noi, sia consapevolmente attraverso l’azione della nostra volontà, sensibilità, pensiero ed azione. E’ il numero che identifica il potenziale risultato di questa vita, il seme che può dare il suo frutto o restare inattivo. E’ il nostro Dharma che privilegia la consapevolezza e la libertà piuttosto che il concetto di obbligo, la via della giusta azione che permette all’uomo di evitare la sofferenza, accettando di sua spontanea volontà la conoscenza di sé.

Il numero del Destino si ottiene sommando i numeri della data di nascita riducendo la cifra ottenuta ad un solo numero.
Esempio: Nato il 25.6.1980 2+5+6+1+9+8+0+=31 3+1=4).

Numero 7
Le lettere dell’alchemico V I T R I O L sono 7: Visita, Interiora, Terrae, Rectificando, Invenies, Occultam, Lapidem: visita l’interno della terra (il proprio intimo, la Psiche) e rettificando scoprirai la pietra nascosta (e indagando troverai la tua intima essenza o Vera Volontà). Il numero 7 rappresenta il tutto, poiché il 7 è il numero della creazione. Ogni cosa esiste, sia essa appartenente al genere umano, un oggetto, un animale o una pianta, contiene nella sua unità, due opposti, non vi è cosa che non abbia il suo opposto. La legge della dualità è la legge che domina l’universo condizionando la nostra esistenza.
Il numero Sette esprime la globalità, l’universalità, l’equilibrio perfetto e rappresenta un ciclo compiuto e dinamico. Considerato fin dall’antichità un simbolo magico e religioso della perfezione, gli antichi riconobbero nel Sette il valore identico della monade in quanto increato, poiché non prodotto di alcun numero contenuto tra 1 e 10. Dai Pitagorici fu considerato simbolo di santità. Secondo questa scuola il 7 era “amitor” (senza madre) in quanto non era un prodotto fattoriale ma generato solo dall’unità. Veniva considerato “Veicolo di Vita” in quanto formato dal quattro (azione, materia, femminile) più il tre (spirito, sapienza, maschile). Pitagora, che è stato lo studioso per eccellenza ed il promulgatore della scienza dei numeri applicata anche alla numerologia, sceglieva i suoi discepoli tra quelli che avevano il 7 nel loro profilo numerologico, in quanto persone riservate ed introspettive, con un forte intuito e una predisposizione al misticismo, questi adepti erano i prediletti di Pitagora.
Platone definiva il 7 anima mundi.
Presso gli Egizi simboleggiava la vita. Il numero sette rappresenta il perfezionamento della natura umana allorché essa congiunge in sé il ternario divino con il quaternario terrestre. Essendo formato dall’unione della triade con la tetrade, esso indica la pienezza di quanto è perfetto, partecipando alla duplice natura fisica e spirituale, umana e divina. É il centro invisibile, spirito ed anima di ogni cosa. Il Sette è il numero della piramide in quanto formata dal triangolo(3) su quadrato(4).

La settima lettera dell’alfabeto ebraico è ZAIN. La sua funzione è: Eternità.
Noi, nella concretezza di questa vita sulla Terra, per un momento, abbiamo dimenticato la nostra più grande e vasta esistenza nel Tutto, ora… stiamo ricordando. Zain ci permette di ritrovare, continuamente, questa consapevolezza. Questo archetipo ci immette nell’istante, nell’attimo, in cui la Vita “È”.
È nell’istante che la Vita crea, nell’istante in cui noi raggiungiamo la consapevolezza di chi siamo nel profondo di noi stessi e facciamo esperienza della nostra Anima. Zain ci permette di ritrovare, continuamente, questa consapevolezza di chi siamo nel profondo di noi stessi e facciamo esperienza della nostra Anima. Meditando con Zain si apre in noi un portale, Zain è la torre Zed che ci fa entrare in stati di coscienza e di realtà che sono dentro ai linguaggi che già usiamo, con i quali già esplicitiamo tante parti di noi. Zain ci apre ai mondi tra i mondi, alle dimensioni parallele, secanti, tangenti che già viviamo, ci fa percepire che mentre siamo qui, in quello che ci sembra un mondo limitato, contemporaneamente viaggiamo nel cosmo, in attrazioni, orbite planetarie e stellari, ossia dentro la natura, dentro l’essere degli esseri.

“Il numero Sette” è il numero perfetto, è l’espressione privilegiata della mediazione tra umano e divino. Un tempo i fanciulli nati col destino 7, venivano iniziati ai misteri esoterici dell’alchimia e della conoscenza antica, questo grazie alle doti di attenta e profonda analisi, concentrazione e introspezione.
Il 7 nel Destino predispone ad un percorso di conoscenza di se stessi e del mondo che vi circonda, stimolando gli interrogativi per tutto ciò che non è evidente. Il percorso può condurre alla ricerca della verità, oltre le apparenze del mondo materiale.
Il sette dona ottime capacità intuitive che dovrebbero essere risvegliate se non sono già attive. Il desiderio di avere momenti di solitudine è un’altra componente del Sette, per potere meditare e ascoltarsi nel profondo o solo per stare da soli. E’ comunque consigliato praticare un cammino di conoscenza e regolarmente una tecnica di meditazione per non sprecare i talenti che dona questo numero L’altra capacità di rilievo è la predisposizione allo studio ed il perfezionismo utile a rendervi esperti nel settore in cui vi applicherete. Il numero 7 rappresenta sia la scienza che il misticismo, perciò il sette può rappresentare sia l’intellettuale erudito che il veggente. In entrambi i casi, c’è una predisposizione a privilegiare l’intelletto, per cui la persona può scegliere il settore tecnico, nella ricerca di laboratorio, nella farmaceutica o nella programmazione di computer; se prevale il lato “metafisico” o umanistico, possiamo avere il veggente, l’astrologo, lo psicologo o il medico. Anche la carriera di musicista si addice al Sette. Ovviamente queste sono indicazioni puramente illustrative, perché per un analisi dettagliata, occorre vedere il quadro numerologico con gli altri aspetti nel suo insieme.

L’archetipo del Sette è il Saggio:
I tre livelli del Saggio
Primo passo evolutivo l’inclinazione del 7 è la ricerca spirituale ma in questo primo livello la esprime in modo molto mentale senza farsi coinvolgere a livello emozionale. Ciò lo porta ad essere anche molto freddo nei rapporti interpersonali.
Secondo passo evolutivo In questa fase il 7 inizia a prendere contatto col mondo esterno e a sciogliere il suo cuore. Lascia cadere le sue convinzioni e le sue certezze iniziando a percorrere la vita con più umiltà attraverso il cuore e non utilizzando solo la mente.
Terzo passo evolutivo il Saggio nella sua evoluzione abbandona i suoi dogmatismi e scopre che la verità non può essere assoluta. Nella percezione del mondo è sceso  dalla mente nel cuore, questo era il suo percorso.

Armoniche dell’alfabeto
G è l’equivalente numerico del 7
Coraggioso e ambizioso, pieno di progetti, sempre alla ricerca di affermazioni. È un dominatore per natura e ha la marcata tendenza a voler pianificare la vita di tutti. Perseveranza e costanza nell’agire, forza morale e fisica, ispirazioni, protezioni provvidenziali, ansietà, tormenti e angosce. Si può vincere come perdere. Carattere impulsivo e vita movimentata. Deve seguire il suggerimento del significato occulto delle lettere G e J, cioè EQUILIBRIO, da cui scaturisce la vera forza di ogni riuscita. Colore della lettera VERDE.

7SOLITARIOOMBRA

L’Ombra del Saggio: il Solitario
Questo Archetipo rappresenta il lato ombra del Saggio, questo confronto è imperniato sulla necessità del 7 di ritrovare la fiducia nel prossimo per poter vivere apertamente le proprie emozioni e sentimenti; infatti nei rapporti interpersonali appare freddo e distaccato e lo è  anche nei rapporti affettivi importanti. Sanando questa parte deve comunque fare attenzione a non cadere nel versante opposto dell’ingenuità. L’archetipo del Solitario, attiva nell’individuo la tendenza al perfezionismo, che gli rende difficile accettare i limiti delle persone che lo circondano. E’ assillato dal desiderio di perfezione, ogni cosa  nella sua vita è riferita ad un modello ideale perfetto e dopo l’entusiasmo iniziale subentra in seguito l’amarezza della delusione, la perfezione non è di questo mondo. E’ per questo che il 7 tende a prendere le distanze dal mondo e a proteggersi dalla delusione con la corazza del dubbio e a causa di ciò può apparire addirittura scettico e sprezzante. La sua costante dedizione alla ricerca  gli fa assumere un’aria di superiorità ma invece nasconde un animo nobile e disinteressato che privilegia il sentiero del dogmatismo per evitare appunto la sofferenza. Quando il 7 riesce a superare i condizionamenti della mente razionale e si apre al mondo accettando la sua natura di Saggio, diventa un iniziato, colui che più è predisposto  e può sondare e comprendere i misteri dell’esistenza. Un esempio lo si può rilevare nello scettico, razionale assertore di dogmi scientifici che può cominciare ad interessarsi improvvisamente a materie occulte o all’esoterismo.

 

Articolo correlato:
NUMERO UNO
NUMERO DUE
NUMERO TRE

NUMERO QUATTRO
NUMERO CINQUE
NUMERO SEI
NUMERO OTTO
NUMERO NOVE

®Riproduzione consentita con citazione della fonte.
Testi di Visione Alchemica
e tratti da:
La Danza degli archetipi di Francesca Salvadori
Fonte per le lettere: www.digilander.libero.it/studio.acquario/onomanzi
Le Carte dei Numeri di Guido Rossetti, edizioni Il Punto di Incontro.
Immagine di proprietà di Mechiel Fulo concessa in esclusiva a Visione Alchemica