Vuoi la felicità?

Farai meglio a trovare il Dio multidimensionale dentro di te. Il paradigma sta cambiando. È multidimensionale, non a dimensione singola. Devi cominciare a spostarti da quel paradigma che riduce tutto quello che fai ad una realtà di ripetitività e singolarità, ad uno che apre i potenziali del cambiamento in tutto. I potenziali possono cambiarti la vita, il modo in cui reagisci alle cose, chi pensi di essere e ciò che sei nato per essere. Tutte queste informazioni sono riscrivibili nell’energia della tua anima, in un paradigma che è multidimensionale e che comprende l’amore di Dio e la gioia del momento.

Che cosa ti sto dicendo? Sto dicendo che rimarrai infelice, mio caro, chiunque tu sia che leggi o ascolti questo, a meno che tu non decida di rivolgerti all’interno per trovare ciò che è divino. Questo richiede un nuovo modo di pensare, fuori dalla scatola 3D intellettuale. Richiede di pensare in maniera multidimensionale e di avviare il processo di cui abbiamo parlato tante e tante volte. Altrimenti, sguazzerai semplicemente nel dramma del trambusto che ti circonda.

I maestri del pianeta ve lo hanno mostrato. Essi giocarono con la fisica e la vita. Resuscitarono persino i morti. Poi si rivolsero a voi e dissero “Questo è ciò che fa Dio, e voi siete Dio”. Vi dissero che potevate spostare le montagne, e potete. Abbiamo parlato del cambiamento della coscienza, di cambiare il pianeta, da uno che ha sempre fatto la guerra contro se stesso a uno che alla fine sarà in pace con se stesso.

Pensate che avverrà facilmente, dalla sera alla mattina? Questo è il primo anno (2012) e avete altri 18 anni per piantare i semi e ancora due generazioni per vedere il risultato. È così che funziona la coscienza umana. È lenta, ma voi siete impazienti. È anche il motivo per cui al momento c’è tanta infelicità. È impazienza della vecchia energia, incomprensione, il volere gratificazione immediata e battere il piede mentre pensate che Dio vi aiuterà. Poi, quando non avviene nel modo che pensate voi, dite “Ecco, lo sapevo”.

Allora ditemi, questo è impegno o soltanto una pia illusione? Questa comunicazione è troppo forte per voi? È con amore che vi dico che siete belli dentro ed è ora che lo scopriate. E quando lo scoprite, le cose dentro di voi cambiano. Non vi arrabbiate così tanto; non vi deprimete così tanto e non reagite altrettanto. Poi, quando le persone intorno a voi vi vedono in questo nuovo stato, dicono “Sai, sei diverso. Non sei così arrabbiato. Non reagisci. Che cos’hai trovato? Lo voglio”. Ed è così che comincia.

Quando emanate una luce di saggezza e compassione, gli altri la vedono e vogliono la loro, perché è bellissima, pacifica e gratificante. Vi chiediamo di nuovo: Quando camminavate con i maestri, uno qualsiasi di loro, come vi sentivate? I maestri vi guardavano e vi annientavano? Vi dicevano cose brutte o vi facevano sentire piccoli? La risposta è no. Vi guardavano, vi amavano e voi eravate ammutoliti. Alcuni di voi c’erano e si ricordano. Tutto ciò che volevate era di stare in loro presenza, ai loro piedi. È quasi come se avessero intorno a sé un campo e, se vi foste avvicinati abbastanza, lo avreste avuto anche voi. Questo è l’amore di Dio in un Umano che emana divinità, gettando i semi dell’ascensione.

Dunque, la risposta è la percezione della realtà. Quando i maestri camminavano sulla terra, era ancora più buio. Ma essi vedevano solo l’amore di Dio. Quindi è una vostra libera scelta essere infelici, essere una vittima e crogiolarvi nel dramma. Ma la verità è che la compassione di Dio è tutt’intorno a voi, aspetta solo che la scopriate.

Kryon
www.stazioneceleste.it/kryon/109K_2012.htm