E TU DI COSA SEI SCHIAVO?

Dilvar

Di Anand Dilvar

Sono trascorsi quasi dodici anni da quando venne alla luce per la prima volta il mio libro
“Lo Schiavo”. Più di novecentocinquanta mila persone hanno letto la prima edizione, la seconda in formato cartaceo e l’edizione tradotta in tedesco in vendita in Europa.

Finalmente questo libro arriva anche in Italia e desidero, dal profondo del mio cuore, che quest’opera serva come pre-testo per portare a termine importanti cambiamenti nella tua vita. Che ti permetta di vedere il meraviglioso miracolo che sei e che ti spinga a godere, amare, condividere e servire gli altri e il mondo.

Voglio parlarti un po’ di me, da quando ho pubblicato per la prima volta “Lo Schiavo” sono successe molte cose. Sono stati pubblicati altri tredici miei libri per un totale di trenta titoli.

E tutto ciò ha dato il via a conferenze, incontri, viaggi, tavole rotonde e seminari sulla crescita umana. È un piacere e un privilegio poter conoscere e mettersi al servizio di centinaia di persone impegnate e coraggiose che desiderano migliorare la propria vita e il proprio modo di stare al mondo.

In quegli anni ho sperimentato una grande trasformazione e ho percorso i cinque continenti alla ricerca della conoscenza in comunità spirituali con diversi maestri e guide.
In India, Osho mi colpì così profondamente che decisi di iniziarmi ai suoi insegnamenti e cambiai il mio nome in Anand Dílvar, che significa “Cara beatitudine”.

Il cambiamento del nome è stato un esperimento meraviglioso per ricordare ogni giorno la mia intenzione di vivere in modo consapevole, lasciandomi guidare soltanto dall’intelligenza e dall’amore. Ed è anche stato interessante vedere come tutto il mondo opponga resistenza al cambiamento. Inconsapevolmente, molte persone desiderano che le circostanze restino immutate, sebbene non siano né produttive né gradevoli.

Ho inoltre assistito per dodici anni alla Danza del Sole degli Indios Sioux e ho imparato e sono cresciuto grazie alla loro bella filosofia di vita: El Camino Rojo che in seguito ha anche ispirato il nome della casa editrice che dirigo.

Ho ricevuto migliaia di mail da persone che vogliono condividere il modo in cui il mio libro le ha aiutate a cambiare le proprie vite. Cosa che è capitata anche a me.

Il desiderio di essere in contatto con i miei lettori e cercare un modo di mettermi al loro servizio, mi ha spinto a creare un centro d’incontro in mezzo al bosco, circondato dalla bellezza, perché i miei lettori e amici possano lavorare su se stessi, rilassarsi e uscire per qualche giorno dalla routine.

Questo imparare e condividere, convocare e riunire, aver cura e far crescere, questo mantenere lo spazio e offrirlo a chi lo desidera, si è trasformato nel mio modo di vivere, nella mia disciplina e nella mia maniera di ringraziare la vita per i numerosi doni che ricevo ogni giorno.

Molte grazie.

Anand Dilvar
.

Grazie all’amico Ivan Nossa ho avuto il libro di Anand Dilvar e l’ho letto di notte, anzi l’ho divorato, mi ha avvinta la storia del protagonista che ha vissuto in coma per diversi mesi, con gli occhi costantemente aperti e che tutto sentiva e capiva di ciò che gli succedeva intorno, ma non poteva muoversi e far comprendere che era vivo nei suoi sensi. Potevo sentire la sua disperazione e il suo sollievo quando ha compreso che la voce con cui interloquiva era la sua Guida interiore. L’ho seguito in quelle pagine come se fossi stata al suo capezzale e ho percepito la sensazione di leggerezza quando ha lasciato andare tutto ciò che lo rendeva un uomo come tanti, inconsapevole della propria vita e dello scopo che ogni Essere Umano ha nel passaggio su questa terra. Il finale a sopresa mi ha lasciata senza fiato… dobbiamo comprendere che l’Universo ha vie imperscrutabili per la realizzazione della nostra missione.
Grata dell’insegnamento!
Patrizia di Visione alchemica

.
Anand Dilvar sarà ospite della nostra Web Radio Venerdì 7 Aprile
in diretta dal Messico alle ore 21.21

 

Lo Schiavo è un volume ricco di emozioni, che ci fa comprendere come ogni vita sia una grande occasione da non lasciarsi sfuggire.
Se non la cogliamo invece rimaniamo prigionieri di noi stessi, ma la cosa assolutamente da non dimenticare, utilizzando le parole del libro, è che siamo noi ad avere la chiave della nostra prigione. Ecco che qualsiasi cosa stiamo facendo nella vita è arrivato il momento di cogliere questo grande tesoro e iniziare a vivere, portando alla luce i nostri migliori sentimenti e le nostre migliori azioni.
Anand Dilvar non è solo uno scrittore messicano il cui talento è paragonato al guizzo letterario del premio Nobel per la Letteratura Paulo Coelho. Dedito alla coscienza spirituale e alla meditazione, i suoi racconti  riflettono la difficile condizione umana, assoggettata oggi più che mai  al servilismo delle passioni più insidiose e ai piaceri patinati che nascondono vizi pericolosi. Si rifugge nella mondanità e nei suoi divertimenti più sfrenati per celare il disagio di chi ha smarrito la propria identità.  Così una società stordita e disorientata dal desiderio di possesso, non si riescono a riconoscere quali sono i veri affetti.

Seguito da 2.500.000 lettori e pubblicato in Italia da Uno Editori.

Sito web di Anand Dilvar: https://www.pmpmexico.com/