IL GUERRIERO E LA RIVOLTA DELLA COSCIENZA

Un sistema disfunzionale non può che degenerare. La situazione politica e sociale della Terra è completamente al collasso perché la logica dell’avidità, alimentata dal dio denaro, ha preso il sopravvento su tutto. Coloro che detengono il potere finanziario sono del tutto accecati perché non si...

IL GUERRIERO E LA MEDITAZIONE

Per ogni guerriero la meditazione è una pratica indispensabile e su questo punto voglio essere chiaro, per quanto possibile. Il problema è che molte persone non sanno cosa sia la meditazione, o credono di saperlo, perché sono bersagliate da tante notizie contrastanti e spesso errate,...

Il Potere di Adesso

PARTE PRIMA ENTRARE NEL POTERE DI ADESSO Quando la vostra consapevolezza è diretta verso l’esterno, sorgono la mente ed il mondo. Quando è diretta verso l’interno, realizza la sua propria Fonte e ritorna casa nel non manifesto. 1. ESSERE E ILLUMINAZIONE C'è una Unica Vita eterna e onnipresente al di...

Il Guerriero sa vegliare

Nel percorso di crescita interiore per chiunque la prima tappa da cui partire è la consapevolezza di non essere consapevoli di sé. Può sembrare un gioco di parole, ma ciò che dico è molto serio! Il primo risveglio è accorgersi di essere addormentati, ovvero identificati...

Chi è il genio…

La ragione per cui qualcuno è un genio e conosce cose che voi non conoscete è che egli ha aperto la sua mente per contemplare . Ossia i pensieri fuori dall’ordinario, i pensieri brillanti che vanno oltre il modo di pensare limitato dell’uomo. Egli ha permesso a se...

ASCOLTARSI… QUI E ORA

Voi imparate ascoltandovi. Eliminando dal vostro linguaggio i pensieri di fallimento, di colpa, di paura, di offesa, i pensieri come: non posso, non ci riuscirò è difficile impossibile e negativo. Se rimuovete tutto questo, che è il pane quotidiano dell’umanità, troverete il vostro splendido sè. Fin quando...

L’Elefante-Pensiero

…Chi vuole custodire la regola deve custodire con ogni sforzo il pensiero. Chi non custodisce il pensiero, perennemente mobile, non può custodire alcuna regola. Gli elefanti selvaggi, invasi dal calore, non provocano quaggiù tanti mali quanti ne suscita negli inferni il mostro furioso del pensiero abbandonato a se stesso. Ma...