OGNI PENSIERO E’ UNA LIMITAZIONE

C'è un punto nel quale la ricerca si ferma, un momento nel quale crediamo di aver capito\trovato la verità. C'è un livello di pace e imperturbabilità che Lester chiamava lo strato ananda, quello della beatitudine, che può farci credere di essere arrivati da qualche parte....

IL RILASCIO, OVVERO IL PROCESSO DELLA PRESENZA

Ognuno di noi è responsabile del valore della propria esperienza. "Quando la vita non funziona o continuano a succedere le stesse cose proviamo ad agire all'esterno sulle circostanze fisiche. Potremmo anche utilizzare la mente, mutando il modo di pensare a una cosa. le "affermazioni" e il "pensiero...

ESSERE FULMINI CHE IMPATTANO SULLA TERRA

Il più grande dono che possiamo fare al mondo è essere ciò che siamo. L’universo brilla di gioia e il pianeta eleva la sua vibrazione, quanto più siamo felici in noi stessi. Antichi insegnamenti sono stati fraintesi, diventando un autentico sistema di tortura e repressione, facendoci sentire...

APRIRE IL CUORE… PILLOLE DI AUTOGUARIGIONE

Dai parole al dolore; la pena che non parla sussurra il cuore sovraccarico e lo spinge a spezzarsi. William Shakespeare Cosa chiude il nostro cuore? Il dolore non espresso.  Ogni emozione trattenuta e non "curata" è una carica energetica che stringe o offusca il nostro chakra del cuore e che...

L’INTELLIGENZA EMOTIVA, FINALMENTE HO CAPITO COS’E’

Probabilmente può sembrare presuntuoso dire, “finalmente ho capito cos’è l’intelligenza emotiva”; perché forse l’intelligenza emotiva e il modo in cui gestiamo i nostri sentimenti ed emozioni in modo positivo ed efficace è un lungo cammino, che non finisce mai.    Anche se è vero che ci sono...

ESSERE LUCE

Un esperto di fisica quantistica, Riccardo Telesca, mi ha detto: “La luce è tutto ciò che esiste; può assumere diverse forme e strutture, può essere caotica ecc. L’amore è fondamentale per la luce. Una luce che non rispetta le misure dell’amore collassa inevitabilmente su se...

DATEMI TEMPO…

Nel nostro paese molti continuano a pensare che dal primo anno di vita del bambino i movimenti vadano "insegnati", che il bambino sia di continuo da stimolare, da far esercitare. Verbi terribili questi che giustificano gli interventi più pesanti sul bambino, e che autorizzano gli adulti...