Jung, Leonardo e le immagini dell’inconscio

Leonardo suggeriva agli artisti del suo tempo di guardare le macchie sui muri, le venature dei marmi, le nuvole, la cenere, per scorgervi paesaggi ed animali, cose inusitate e mostruose, com’era solito fare lui stesso, abbandonandosi alla potenza evocatrice delle “cose confuse”, perché “nelle cose...

Calice di salvezza

Probabilmente suggestionato dai trattati alchemici che circolano sempre più numerosi verso la fine del Quattrocento, Leonardo realizza l'immagine vivente di Sophìa: Monna Lisa. Monna Lisa sintetizza nel suo corpo i processi di trasformazione dell'anima vegetativa, nell'anima sensitiva e infine nell'anima intellettiva, mentre il suo volto esprime...