Profezia di Ermete

Immutabile è in se stessa la verità e sola sopravvive a tutto
ma cangia dimore e forme ed intermittenti sono le sue rivelazioni.

Spenta per sempre nelle cripte abbandonate sta la luce di Osiri
e si avverata la profezia di Ermete ad Asclepio:
“O Egitto! O Egitto”!
Non resteranno di te che fole incredibili per le future generazioni
nulla durerà di te se non parole scolpite nella pietra”.
——–

Tendete l’orecchio in voi stessi e mirate nell’Infinito dello spazio e del tempo.
Ivi echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri e l’armonia delle Sfere.
Ogni sole è un pensiero di Dio ed ogni pianeta una forma di questo pensiero.
Ed è per conoscere il pensiero divino che voi anime,
discendete e risalite penosamente la strada dei sette pianeti e dei sette cieli loro.
Che fanno gli Astri? che dicono i Numeri? che valgono le Sfere?
Dicono, cantano e volgono i vostri destini, o anime perdute o salvate!
Ermete