Pratica dello Yoga per la quiete mentale

2222222222_0

Appartatevi e controllate attentamente i vostri pensieri. Solo per poco tempo permetterete alla mente di saltare come una scimmia nell’ombroso fogliame. A poco a poco dovrà acquietarsi e voi diverrete uno Sakshi in grado di controllare i vari pensieri. Sarete lo spettatore delle scene che si svolgeranno nella vostra mente. Non identificatevi con i vostri pensieri, siate indifferenti. In questo modo essi si esauriranno uno per volta inesorabilmente. Ripetete mentalmente: “OM, io sono uno Sakshi. Io sono l’Universale Atman. Io sono completamente distaccato da queste figure mentali e da questi falsi pensieri. Vadano pure via; io non ho nessuna attrazione per loro”. Allora i pensieri scompariranno e la mente sarà docile e pronta. Concentrate la mente sulla forma di Hari, Siva, Krishna, del vostro Guru o qualsiasi altro santo e maestro. L’immagine mentale deve essere tenuta sempre viva e forte; in tal modo tutti i pensieri scompariranno rapidamente.

Continuate la pratica della quiete mentale.
E’ necessario un lavoro continuo, costante e paziente per riuscire ad annullare la mente.

Swami Sivananda Saraswati