OGGI 22.11.2014

221114

Non siamo fissati con la numerologia… o forse un po’ si …
Ma l’intento di questi post è creare dei punti di riferimento, il Maestro che è in noi crea la sua realtà attraverso il Pensiero.
Allora se l’occhio và all’orologio o alla data sul calendario e si è a conoscenza che quei numeri hanno una certa energia, in quel momento siamo nel “qui e ora” e focalizziamo  i nostri pensieri sapendo che sono aiutati dall’energia archetipica dei numeri.

Qualsiasi numero doppio o triplo o qualsiasi altro numero che per noi è significativo dona la sua energia al nostro pensiero ed allora questo pensiero creativo sarà a vantaggio nostro o di una certa situazione, che riguardi solo noi, pensiamo e magari visualizziamoci in una situazione per noi ideale; magari stavamo pensando a qualcosa di spiacevole prima di vedere i numeri ed ecco che sono un aiuto, un segnale… hei che stai pensando?

In questo modo i numeri diventano un momento di focus, in quel momento, nel “Qui e ora” noi creiamo…  se lo facciamo ci impegnamo a creare il meglio per noi e per le situazioni che vogliamo risolvere, non dimentichiamo che ognuno crea per sè stessi, non per altre persone, non interferiamo con la libera scelta che è di ognuno.

Un giorno 22 e 11 con l’energia del Creatore e del Genio.

Il 22, in numerologia corrisponde all’archetipo del Creatore numero Maestro, rappresenta l’evoluzione spirituale della sua cifra base 4 il Costruttore nella materia, il Creatore è oltre i limiti della materia… un’ottava superiore, crea attraverso e con il pensiero, come il dio Ptah nell’antico Egitto, quando pensava a qualcosa si realizzava all’istante.

Anche l’11 è un numero Maestro è rappresentato dall’archetipo del Genio; rappresenta il due: è quindi un due in un’ottava maggiore. E’ la via della consapevolezza spirituale e della conoscenza apre un canale di comunicazione tra le dimensioni. Se si è consapevoli di questa energia attiviamo il nostro intuito la nostra apertura a idee nuove!

Il totale della data è un 13, energia dell’Alchimista energia che trasmuta, che opera cambiamenti, quale miglior combinazione per una giornata così speciale! Cambiare con un’energia di ben due numeri Maestri! Creare in piena consapevolezza.
Non siamo vittime del destino, ognuno può operare dei cambiamenti nella propria vita ma deve prima cambiare il proprio pensiero e il modo in cui pensa. Essere presenti a se stessi è porre attenzione a ciò che si pensa ed operare delle modifiche consapevolmente, il cervello produce automaticamente i pensieri che abbiamo sempre pensato, è allenato così, a fare quello che vuole se non si è attenti a ciò che si pensa. Iniziare a pensare in sintonia con ciò che vorremmo realizzare nella nostra vita potrebbe essere il primo passo verso un cambiamento concreto e le energie di una giornata così speciale possono aiutarci a fare il primo passo!

E allora usiamola questa energia che ci giunge gratuita e senza alcuna limitazione… entriamo nel “qui e ora” e focus, come un raggio laser che amplifichi i notri pensieri migliori, che entri nel nostro DNA per potenziare le nostre capacità di Creatori della nostra realtà!

Buona creazione!!!

Patrizia di VisioneAlchemica

L’importanza dei Numeri
Pitagora recitava: “che cosa c’è di più saggio? il Numero. Che cosa c’è di più bello? l’armonia”.
Quale concezione di numero avevano i pitagorici?
E che cosa significa porre il numero come principio di tutte le cose?
Essi non consideravano i numeri come entità astratte, bensì concrete, ossia come grandezze spaziali, aventi estensione e forma, rappresentate geometricamente mediante configurazioni di punti. L’unità veniva designata come un punto, i numeri successivi attraverso figure geometriche costruite da insiemi di punti e indicate attraverso l’uso di sassolini. I numeri sono dunque, per i pitagorici, cose reali. Per questo, la scuola pitagorica poté scorgere in essi, piuttosto che nell’acqua e nell’aria, che gli elementi e le proprietà dei numeri fossero gli elementi costitutivi e fondamentali di cui le cose sono costituite.
Dai numeri derivano tutte le cose, nel senso che le cose e le relazioni tra di esse sono esprimibili attraverso determinazioni numeriche. Constatando come l’armonia musicale si fondasse su rapporti numerici, i pitagorici conclusero che gli elementi e le proprietà fondamentali delle cose e tutto l’universo fosse, sul modello della musica, numero e armonia. Per questo essi videro nella scienza del numero la via per la conoscenza della natura più profonda delle cose: il numero rende intelligibile la realtà, in quanto ne rivela la struttura quantitativa, geometrica. I numeri esprimono la sostanza delle cose e a ogni cosa corrisponde un numero: dunque la natura è ordinabile e misurabile attraverso la matematica. Non estranea a queste condizioni fu anche la rivelazione dell’importanza dei numeri nei fenomeni della vita: le stagioni e gli anni, i mesi e le ore, i cicli naturali seguono infatti un tempo che è regolato da numeri.
Secondo Giambico, filosofo del IV secolo dopo Cristo, Pitagora, passando vicino ad una bottega di fabbri, si rese conto, che i martelli battendo sull’incudine, producevano una varietà armonica di suoni ad accessione di alcuni casi.
Pitagora entrò nella fucina e constatò che i martelli il cui peso era in rapporto frazionario semplice (1/2, 2/3, 3/4…), di un particolare martello, producevano suoni armonici, quando questo rapporto non esisteva si determinava una disarmonia.
Questa semplice constatazione fu sufficiente, a Pitagora, per scoprire che l’altezza di una nota è proporzionale alla lunghezza della corda che la produce; ciò ispirò il grande astronomo Keplero (1571 – 1630) nella scoperta della leggi di moto dei pianeti.
Infatti, utilizzando le regole di proporzionalità che creano l’armonia della musica e identificandoli con il moto dei pianeti consentì allo stesso Keplero di scoprire la sua famosa terza legge (Il quadrato dei periodi di rivoluzione dei pianeti è proporzionale ai cubi della loro distanza media dal Sole) dimostrando, in questo modo, come: astronomia, armonia e numeri sono la musica del mondo.
Fonte: www.gentileschi.it/

.

ARTICOLI CORRELATI:
Profilo Numerologico
Storia della Numerologia
Significato dei Numeri Maestri doppi e tripli?

®Riproduzione consentita con citazione della fonte.
Tutti i diritti riservati sui testi della sezione: Scritti da VisioneAlchemica