NUMEROLOGIA: I NUMERI DEL COVID19

E’ da tempo che indago con l’analisi numerologica oltre che i Theos (profili numerologici) anche i significati nascosti nelle date degli eventi ed i nomi di questi eventi.

L’analisi del Covid 19 è nata al telefono con Alessandra Tononi, che mercoledì sarà in WebRadio alle 12,12 con la seconda parte della puntata che ha per tema i Soldi… stavamo definendo alcuni particolari della puntata quando il discorso è caduto su ciò che sta coinvolgendo tutto il mondo, riferito anche ai soldi ovviamente.

Alessandra mi ha chiesto ma il 19 che significato ha?
E’ così ovvio avendo un numero nel nome partire proprio da quello e poi è arrivato altro, sempre più attinente al soggetto e al periodo così come lo stiamo vivendo, con le sue restrizioni e rinunce, tutto ciò è racchiuso in questo nome scientifico, attraverso gli archetipi  e gli arcani l’evento è raccontato per filo e per segno.
Per chi ha occhi per vedere… tutto è come dev’essere e nulla è come appare.

Partiamo dal 19, numero karmico, avente come archetipo il Condottiero.
Si tratta di una prova karmica per chi lo possiede nel proprio Theos e non c’è dubbio che questo Covid 19 in effetti sia una prova per tutti. La prova dell’Ego, 19 = 1 è l’unità, 9 amore incondizionato ed universale. La somma 1+9 da 10 Sacra Tetraktys il movimento nel divenire.
L’Arcano 10 è la Ruota, rappresenta la Legge del Karma, ovvero, tutti gli eventi che non sono compresi ed integrati si ripetono in un crescendo rossiniano, fino a giungere all’evento determinante, quasi sempre tragico, che ci fa comprendere che sarebbe ora di attuare un cambiamento che deve iniziare dall’interno di noi stessi per determinare un effetto all’esterno.
Il 10 nella somma teosofica è 1 da le
ggersi come ritorno all’Uno, all’Unità interiore.
Guardando il Condottiero, egli, compiuta la prova karmica, non agirà più per pura sete di prestigio e gloria ma perseguendo un ideale elevato, non cercando l’appagamento dell’ego ma il bene universale.
L’Arcano 19 è il Sole, rappresenta la “Fratellanza Universale, resa possibile nel momento in cui si chiarisce in noi l’esistenza di una memoria comune a tutti gli Esseri Umani. Il sole è la coscienza equilibrata ricostruita.”
La diciannovesima lettera della Qabalah è Qof, significa la cruna dell’ago, chiama alla riunificazione delle forze attraversando una porta stretta, sfrondando con la scure del discernimento il superfluo dall’esistenza.

Ora vediamo il COVID = 3+6+4+9+4=26=8
L’Archetipo dell’8 numero dell’infinito è il Sovrano, cosa ha sulla testa il Sovrano? una Corona mi pare…
Questo 8 ha come origine il 2 Archetipo del Fanciullo, è la Polarità, la dualità, la legge del mondo creato. Poi abbiamo il 6 archetipo dell’Angelo che rappresenta l’ordine, l’armonia e l’Amore.
Non si tratta di un Sovrano crudele ma di un padre che richiama i suoi cari all’ordine per ricostituire l’armonia e risvegliare l’Amore sopito.
L’Arcano 8 è la Giustizia, viene definito “Arcano Specchio: attraverso la sincronicità conduce ad intuire il lato inconscio presente in noi, a partire dalla consapevolezza che il mondo esterno è il riflesso di quello interno. Ogni sentito è un elemento di noi che viene attivato dalle circostanze esterne e che può trovare una soluzione solo interiormente, cercare in noi l’origine del disequilibrio offrendo la strada verso una nuova armonia.”
L’ottava lettera della Qabalah è Het, mi sono stupita leggendo la prima frase della sua definizione:
“Het evoca un luogo chiuso dove le forze devono apprendere a vivere insieme o a combattersi, a nutrirsi insieme, a confrontarsi, ma soprattutto ad andare oltre le limitazioni per accedere alla trascendenza.”
Le lettere ebraiche hanno più di un valore numerico, Het è 8 ma anche 36.

La somma teosofica di COVID19 per intero: 1+9+3+6+4+9+4=36
Abbiamo di nuovo un 9, il Compimento, la fine di un Ciclo, la porta aperta verso la propria interiorità, il 9 annuncia la fine ed un nuovo inizio.
La nona lettera ebraica è Tet, unica lettera aperta verso l’alto, rappresenta il cambiamento, è anche la lettera dell’introspezione, indica il ripiegamento su se stessi per provocare il lampo dell’intuizione.
Tet esprime i geni protettori, l’associazione delle forze in azione, il rifugio.
Secondo un altro metodo di lettura cabalistica Tet allude al fango, l’involucro protettore ce consente la muta, il “cambiamento di pelle” come per un serpente, così per l’essere umano

L’Arcano 9 è l’Eremita, “Acclarata la correlazione tra avvenimenti esterni e mondo interiore, il primo passo che compie l’Eremita è il riconoscimento che tutto ha un significato e nulla accade per caso, egli parte allora alla ricerca dell’origine nel suo mondo inconscio posto all’interno di sé, luogo del tesoro con il quale illuminare il suo cammino”.

Non ho citato le ombre emanate da ogni Archetipo ed Arcano, è ovvio che sono visibili nella malattia.

Da questa analisi sembra delineato il percorso che ci attende, valido per tutti, e qui aggiungo un audio, una bella Storia che mi è arrivata da un’amica. Apre una finestra sul futuro nel 2057 con una retrospettiva illuminante di noi Esseri Umani del 2020 e di come potrebbe essere il divenire di tutta l’Umanità.

Patrizia Pezzarossa

Testi di Visione Alchemica
Riproduzione consentita con citazione della fonte.


IL CORONA VIRUS RACCONTATO DAI NOSTRI BISNIPOTI
di Emanuela Masini,

————–

Un racconto di fantasia che descrive un percorso di crescita, un esempio di come potrebbe essere il cammino per uscire dallo stato di Matto Zero e dalle sue ombre ed entrare nella Luce del Matto 22. I passi fondamentali in un cammino di conoscenza non sono molti ma l’essenziale è compierli. La vita stessa è un percorso iniziatico, accogliendo le prove che ci propone, fluendo in esse, ci modella e trasforma meravigliosamente al di là di ogni nostra aspettativa!
Lo trovate a questo LINK

 

Le descrizioni degli Arcani, in corsivo,
sono tratte dai libri di Simonetta Secchi riportati qui sotto: