Le Ghiandole Endocrine – LA TIROIDE

tiroide

La ghiandola dell’energia

È formata da due masse di colore marrone, situate sulla parte estrema superiore della trachea, a cavallo di questa e aderenti alla laringe; sono proprio sotto il pomo d’Adamo, ad esso connesse attraverso uno stretto istmo del medesimo tessuto. La tiroide, proviene dallo stesso tessuto e quasi dal medesimo punto del lobulo anteriore del corpo pituitario. Le sue dimensioni sono 5 cm. di lunghezza, 3 cm circa di larghezza e poco meno di 2 cm di spessore. Questa ghiandola, è uno dei primi organi che si distinguono nell’embrione umano. Comincia a manifestarsi come una specie di canale in fondo alla bocca, quasi alla terza settimana di vita del feto.
Quando l’embrione ha raggiunto approssimativamente 6 mm di lunghezza, il tessuto della tiroide si è separato ed il canale si è chiuso. L’importanza di questa ghiandola, si mostra, principalmente, attraverso la quantità di sangue che riceve e che si valuta, secondo le sue dimensioni, in proporzione, quattro volte superiore ai reni, che spiccano per il loro alto livello d’attività. La tiroide è più pensante nella donna che nell’uomo e le sue dimensioni aumentano, durante l’eccitazione sessuale, le mestruazioni e la gravidanza. Secondo il dott. Gaskil, la tiroide fu una volta una ghiandola sessuale. Il dott. Berman afferma: “Quanto nei vertebrati inferiori, che in quelli superiori, i tessuti di questa ghiandola sono connessi con i condotti degli organi genitali. È realmente un accessorio degli organi riproduttori delle ghiandole uterine e satellite dei processi sessuali. Questa relazione, cessa di esistere a partire dalla lampreda (varietà di pesce commestibile)”. La tiroide emigra sempre più verso la testa per trasformarsi nel grande ponte, fra gli organi sessuali ed il cervello.

Max Heindel, stabilisce durante la prima parte dell’Epoca Iperborea, mentre la Terra faceva parte del Sole, la produzione da sé, di spore, da parte delle forze solari, per permettere la propagazione. Quando l’Ego entrò in possesso dei suoi veicoli, dovette usare parte di questa forza per la costruzione del cervello e della laringe, che furono originariamente parte degli organi procreatori.

La laringe fu costruita, mentre il corpo denso era ancora incurvato, come è oggi, nell’embrione umano. Più tardi, quando assunse la posizione verticale, parte degli organi creatori rimasero nella parte superiore del corpo denso e si costituirono poi in laringe. Per questa ragione, l’intera forza creatrice, che fino ad allora aveva agito in una sola direzione per propagare la specie, si divise: una parte fu diretta verso l’alto, per la costruzione del cervello e della laringe, per mezzo dei quali l’Ego divenne capace di pensare e dì comunicare con gli altri.

Com’effetto di questo cambiamento, avvenne che una sola parte della forza creativa rimaneva a disposizione di ciascun essere per la procreazione e da qui, nacque la necessità di cercare la cooperazione di un altro essere, che possedesse l’altra parte della forza creativa, che egli aveva perduto. È così che l’essere sviluppa il cervello e la coscienza del mondo esterno, a costo della metà della sua forza creativa. Prima di questa suddivisione, egli possedeva e utilizzava da solo entrambe le forze necessarie per la procreazione di altri esseri. Ma in cambio, con la successiva modificazione, egli ha sviluppato la facoltà di creare ed esprimere i pensieri. Prima era stato un creatore soltanto nel mondo fisico, poi gli fu possibile creare nei tre mondi.

Una comparazione delle scoperte fatte dai moderni scienziati e quelle degli investigatori esoterici, rivela una sorprendente conferma, relativa alla formazione piuttosto recente degli organi procreatori della razza umana. Nella Cosmogonia dei Rosacroce, Max Heindel dice che l’occultista accoglie con gioia le scoperte della scienza moderna, perché confermano invariabilmente qualcosa che la scienza occulta aveva già svelato ed è fatto degno di nota, che quasi ogni giorno ,gli studenti leggano di qualche scoperta scientifica, che comprova la rilevazione fatta molto tempo prima da qualcuno dei nostri più avanzati occultisti.

Eminenti biologi, credono che la tiroide abbia giocato un ruolo importantissimo nella trasformazione delle creature marine in animali terrestri. Si è impiegata, sperimentalmente, la tiroide per trasformare gli uni negli altri. Dando ad una piccola salamandra che vive nell’acqua e respira attraverso le branchie, la ghiandola tiroide come alimento, manifesta un rapido mutamento, per cui da salamandra acquatica, si trasforma in salamandra terrestre.

Tanto la ghiandola quanto la sua secrezione, sono usate in medicina. La secrèzione si chiama tiroxina ed è una sostanza gelatinosa, contenente una grande percentuale di iodio, nonché di arsenico e fosforo. La tiroxina deve la sua attività allo iodio. Oltre a quelle menzionate, vi sono altre sostanze che completano le funzioni proprie della tiroxina, ma queste sono secondarie. La tiroxina somministrata per iniezione, è molto più efficace ed il suo effetto più duraturo di quella data per via orale.

La tiroide è una ghiandola d’energia e la sua secrezione, è quella che regge il ritmo della vita, in modo tale, che quanto minore è la quantità di secrezione, tanto più basso è il livello di attività; vale a dire, la velocità con la quale si compiono le reazioni chimiche, che costituiscono i processi vitali.

Quando le reazioni accelerano, la quantità di elementi e di ossigeno che si ossida è maggiore e pertanto si libera più energia e l’individuo può pensare, sentire, vedere e perfino agire più liberamente. Sembra che la tiroide mescoli più ossigeno agli alimenti cellulari, cosicché libera energia per essere usata come calore, movimento e altre necessità, Il dott. Plummer, ha dimostrato che se si aumentasse di 60 mg la quantità di tiroxina, l’energia prodotta in un secondo sarebbe più del doppio. Questo ci dà l’idea del potere di questa secrezione e della sua grande importanza nella vita normale. Per essere precisi, un milligrammo di tiroxina incrementa il metabolismo del 2% circa. Quando la tiroxina viene somministrata in una sola dose, si osserva una lenta diminuzione nell’assorbimento della stessa parte dei tessuti; nello stesso tempo non raggiunge il suo massimo effetto fino al decimo giorno, per cominciare allora a diminuire durante altri dieci giorni. D’accordo con questo, il trattamento semplice di tiroxina, dura approssimativamente tre settimane, Qualsiasi anomalia si può verificare nella secrezione di questa ghiandola, sia nella quantità sia nella sua composizione chimica, porta come inconveniente gravi disturbi per la persona, arrivando a farne un’invalida.

La tiroide, non solo regola il livello della pressione d’energia nelle cellule, ma ne regola anche la mobilità. Senza la tiroide, sarebbe impossibile la capacità di reazione, in un’emergenza manifestata normalmente da una rapida fluttuazione dell’energia, come sarebbe impossibile, un’elastica e flessibile mobilitazione della stessa o una repentina contrazione muscolare.

La tiroide è la ghiandola più importante, perché controlla la crescita del corpo denso, lo sviluppo mentale e si trova legata a tutto ciò, che è relativo alle altre sei ghiandole di cui ci stiamo occupando. E il gran ponte tra il cervello e gli organi genitali e appronta la secrezione necessaria per l’equilibrio cerebrale.

Due dei grandi mali, connessi con la ghiandola tiroide, sono il cretinismo e la mixedema. Entrambi causati, da un’imperfetta connessione tra i centri cerebrali ed il corpo vitale. Questo è impedito dalla tiroide, attraverso la secrezione di tiroxina, che connette la ghiandola al cervello e agli organi genitali. Il cretinismo è l’idiotismo dell’infanzia, nell’adulto è chiamato mixedema. A causa di una deficiente secrezione della tiroide,un bambino può nascere cretino o può diventarlo qualche tempo dopo la nascita. Egli può essere apparentemente normale, con la sola eccezione che il suo naso è molto più piccolo e rotondo, che nei bambini in generale. Può anche essere anormalmente dormiglione e durante il primo mese non svegliarsi mai da solo. per cercare il cibo. Dopo alcuni mesi. si comincia ad osservare un ritardo nella crescita, sia fisica che mentale. Un esame successivo, rivelerà una speciale rotondità dei denti, la lingua si fa più lunga e voluminosa, uscendo sempre dalla bocca e interferendo nella respirazione. La bocca è sempre piena di saliva, la pelle si fa giallastra o cerea, divenendo secca, ruvida, squamosa e gonfia. Gli occhi si fanno acquosi e le narici grosse. Le orecchie sono grandi e si mantengono erette; il capello è fino, le ciglia e le sopracciglia sono scarse e a volte mancano, quelle poche che ci sono, sono corte, fini e fragili. I denti tardano ad apparire e quando spuntano sono radi, corti, aguzzi, irregolari e poco resistenti.

Tutta la crescita è lenta e sproporzionata: il tronco, sebbene piccolo rispetto alla testa, è tuttavia voluminoso se paragonato all’estremità. Le spalle sono gibbose e arcuate all’altezza della cintura; l’addome è sporgente come una piccola palla e spesso si produce ernia ombelicale. Le mani ed i piedi sono molli, grandi e grosse; le dita tozze e corte e quelle dei piedi, sono distanziate e separate da una pelle spessa.

In un adulto si può supporre che tutto questo sia conseguenza di una serie di traumi o scombussolamenti, ma in un bambino, per trovarne la causa, dobbiamo considerare gli organi colpiti, che sono: il cervello e gli organi genitali. La forza creatrice, risulta, in pratica, preclusa.

far

farfalla_rossa

Il cattivo uso della forza creatrice per la soddisfazione dei sensi, è il peccato contro lo Spirito Santo e non viene perdonato ma si deve espiare, vivendo in veicoli dalla più carente efficienza. È una terribile lezione ma che, purtroppo, non può essere impartita allo Spirito in altro modo. Gli scienziati stanno incoscientemente perturbando la Legge di Causa Effetto che si attua attraverso la rinascita, togliendo la tiroxina agli animali indifesi, per somministrarla agli uomini ammalati. Ma Dio non può essere burlato, poiché “l’uomo raccoglie tutto quello che semina” e così avviene, che la tiroxina di un’animale, non potrà mai curare realmente e definitivamente un cretino o un mixedemico.

In questo modo tutto quello che si ottiene, è di rimandare il compimento del karma ad altro momento. Il caso è analogo a quello di un beone, che si cerchi di curare con l’ipnosi. Quello che l’ipnotizzatore fa è di imporgli la propria volontà e mentre entrambi vivono, la cura avrà il suo effetto. Ma se l’ipnotizzatore muore, prima del paziente, questi resterà libero dal suo potere ed in poco tempo, ritornerà al suo infelice vizio. Il male si può vincere soltanto con il proprio potere e la propria volontà.

Lo stesso può dirsi per quanto riguarda il cretinismo e la mixedemia; le vittime potranno prendere tiroxina per tutta la vita, ma questa non è una cura definitiva. Essi lasciano fuori, soltanto l’effetto della legge karmica, nella presente incarnazione, ma quando rinasceranno. il peso di quella legge ricadrà nuovamente su di essi.

Ma non esiste soltanto insufficienza di secrezione ghiandolare. Vi possono essere anche casi d’individui, che soffrono per eccesso della stessa. Quando l’iperattività della tiroide, causa uno stato patologico, la condizione risultante come infermità, si chiama gozzo esoftalmico. Questa malattia suole essere accompagnata da un aumento del volume ghiandolare e può divenire cronica. I casi acuti sono in genere causati da un forte shock o da un grande spavento, nel qual caso, gli effetti sono transitori e cessano spesso nel giro di pochi giorni senza alcuna cura. La malattia nel suo stato cronico, è molto seria e merita le maggiori attenzioni. Tra i principali sintomi, vi sono: un’iperattività cardiaca, con pulsazioni che vanno da 90 a 160 al minuto, ipereccitabilità nervosa, aumento della pressione sanguigna e del ritmo respiratorio. In altri termini, si ha un aumento d’attività in tutto l’organismo. Gli occhi, brillanti e prominenti, portati verso fuori e le palpebre sollevate., danno al viso un’espressione di terrore.

Una persona affetta da questo male, presenta una tonalità rossiccia accentuata; non riposa, non dorme bene, dimagrisce, non importa quanto mangi, a volte e arriva ad un’estrema estenuazione. Vi sono ventuno gradazioni di gozzo esoftalmico e molte volte, è curabile senza ricorrere all’operazione, ma gli altri casi, richiedono generalmente l’intervento del bisturi.

La causa del gozzo è la mancanza di iodio nella tiroxina. Lo iodio è abbondante nell’acqua di mare ed in minore quantità nelle sorgenti o nelle fangose acque di molti luoghi, come in certe regioni montane ed in altre prossime al mare, non vi è iodio. In questo caso, la ghiandola cresce nello sforzo di compiere le proprie funzioni in quelle difficili circostanze, senza tuttavia riuscire nello scopo, data l’assenza di iodio. Lo iodio, somministrato in piccole dosi di ioduro di sodio, agisce come preventivo del gozzo. Per la cura di questo male, è molto efficace spesso, un periodo di riposo fisico, emozionale e mentale, libero da tutte le preoccupazioni e timori. L’intervento chirurgico, deve essere l’ultimo rimedio e in nessun caso si dovrà estirpare la ghiandola nella sua totalità, giacché il risultato, sarebbe la morte. Questa misteriosa ghiandola, che dà equilibrio al cervello, interviene nella digestione e mescola il ferro agli alimenti, secerne lo iodio che combatte le tossine nel corpo e aiuta a controllare la quantità di grassi accumulata. Più la tiroide funziona, più energia avremo.

Il dott. Louis Berman, esperto in tutto quanto riguarda le ghiandole endocrine e la loro funzione nel corpo umano, dichiara: “Se il crimine è una anomalia, scientificamente studiabile e controllabile, tanto i procedimenti legali quanto i trattamenti penali, dovrebbero essere completamente cambiati. Vi sono attualmente in alcune parti del mondo, gruppi di persone che si occupano di applicare le conoscenze mediche per la diagnosi e la cura dei crimine. Essi sono i pionieri che saranno ricordati dalla storia, come i compagni di coloro che trasformarono l’atteggiamento e l’azione del mondo verso la demenza e la terapia. I dementi, furono una volta trattati come sono trattati oggi i criminali nei paesi più civilizzati Il laboratorio criminologico annesso alla corte di giustizia, deve essere indubbiamente qualcosa da adottare universalmente”.

Si è dimostrato che il maggior numero di carcerati, è moralmente e mentalmente anormale (deficienza della secrezione della tiroide). Per spiegare quest’anomalia, i criminologi dirigono le loro investigazioni verso i fattori ereditari e l’ambiente in cui il criminale si sviluppò, la sua educazione e occupazione, l’influenza sociale e religiosa alla quale fu soggetto ed il suo coefficiente di intelligenza. E, in un futuro non molto lontano, per l’interpretazione del crimine, si occuperanno senza alcun dubbio, in maniera preponderante, delle condizioni del sistema nervoso vegetativo (il volontario ed il simpatico) e dello stato ghiandolare del criminale. Un’analisi introspettiva, della mente del soggetto pre-criminale e con apparenza normale, rivela che in molti di essi vi è uno scombussolamento della ragione, ansia di potere, uno stato di esaltazione vicino all’isteria, ecc.

Che altro possono essere questi stati se non stati ghiandolari, sperimentalmente riproducibili, dovuti ad un aumento o diminuzione dell’influenza della tiroide, delle surrenali e della pituitaria?
Gran parte dei crimini passionali si devono a sconvolgimento della tiroide. Uno psicologo della corte di Pittsburgh, Pensilvania, interessato a quest’argomento, ha trovato un ingrossamento della tiroide, in più del 90% dei delinquenti giovanili.

L’uomo era bisessuale, prima che adottasse la posizione verticale e tutta la forza creativa era centrata negli organi riproduttori. Il pervertito sessuale o maniaco sessuale, conferma quello che dice l’occultista e cioè, che una parte della forza sessuale sostiene il cervello e la laringe e che vi è una connessione tra questi e la forza espressa tramite gli organi genitali. Un pervertito sessuale si trasforma in un idiota, incapace di pensare, perché non solo impiega la forza positiva o negativa (secondo che sia uomo o donna) che è normalmente destinata alla propagazione della specie, ma usa anche la forza che dovrebbe servire a nutrire il cervello, per renderlo capace di creare ed esprimere le idee e da questo, deriva la sua deficienza mentale. Se, al contrario, un individuo si dedica a ideali elevati, la tendenza ad usare la forza creatrice per la propagazione è debole e allora, parte di questa forza, che non viene impiegata a questo fine, può essere trasmutata in potere spirituale.

COMPARAZIONE TRA LA TIROIDE E LA PITUITARIA:
Ci sembra necessario far notare di nuovo, che la ghiandola tiroide, che una volta fu una ghiandola sessuale, nasce nell’embrione dallo stesso tessuto e quasi nel medesimo punto, in cui nasce il lobulo anteriore del corpo pituitario, essendo la tiroide il risultato dello sviluppo del tessuto e la pituitaria lo sviluppo successivo dello stesso. Il lobulo anteriore del corpo pituitario è chiamato la ghiandola dell‘intellettualità, indicando con ciò la capacità mentale di controllare per suo mezzo, i concetti e le idee astratte. Tutto questo conferma la dichiarazione fatta da Max Heindel, che la forza creatrice si può manifestare attraverso il cervello o attraverso gli organi genitali.

La ghiandola tiroide, è più direttamente vincolata alle pareti interne ed esterne del corpo, della pelle, della copertura esterna delle ghiandole, del tipo di capello, delle membrane delle mucose e della sensibilità nervosa. La pituitaria agisce di più sullo scheletro e sui meccanismi di sostegno e movimento del corpo. La tiroide mantiene il livello energetico del cervello e di tutto il sistema nervoso. La pituitaria stimola più direttamente le cellule cerebrali. La tiroide facilita la produzione d’energia; la pituitaria regge il consumo della stessa. La tiroide si occupa specialmente della regolazione dei contorni, della forma e delle terminazioni degli organi, secondo il loro archetipo. L’energia vitale che serve per creare tanto i pensieri quanto le forme fisiche, proviene dal Sole e dall’annuale forza Cristica diramata sulla Terra e questa, è estratta attraverso la ghiandola tiroide. Nella tiroxina è contenuta l’essenza vitale dello Spirito Solare, il quale dà equilibrio cerebrale ed energia agli organi riproduttori.

La secrezione di questa ghiandola, è necessaria per l’attività e la riproduzione della specie, tanto quanto lo è l’etere, per la trasmissione dell’elettricità. Senza quest’essenza spirituale, non vi potrebbe essere complessità di pensieri né d’apprendimento, né educazione, né formazione d’abitudini. Non vi sarebbe nemmeno sviluppo di facoltà e funzioni fisiche; mancherebbe la capacità di riproduzione, non ci sarebbe nessun segno, per mettere in evidenza l’adolescenza e l’età matura, non essendovi manifestazioni di tendenze sessuali o possibilità di avere discendenti.

PERSONALITÀ DI TIPO TIROIDE:
Questo tipo di persone, se è normale, durante l’infanzia gode di buona salute; è snella e ha molto vigore, è energica, attiva, ben formata, di occhi grandi e brillanti, espressivi, naso diritto e alto, denti regolari, fermi e bianchi con smalto lucido e madreperlaceo.

Il bambino tipico è sempre attivo, non si mostra mai abbattuto e dorme poco. E singolarmente immune dall’infermità ad eccezione delle malattie tipiche dell’infanzia, come il morbillo. La sua adolescenza è, di norma, tempestosa ed episodica e si adatta bene ai cambiamenti ed agli eventi della vita. Le sensibili cellule del suo corpo, sono tanto cariche d’energia vitale che, se non si esprime in qualche forma d’attività, esplode.

Il giovane tipico, è il centro d’animazione del suo gruppo, poiché irradia vitalità e magnetismo. Nonostante ciò, è facilmente vulnerabile, per qualche evento eccezionale o repentino della vita, come la morte inaspettata di qualche parente o il crollo di qualche grande illusione. In tali evenienze, può avvenire una rottura nell’equilibrio delle altre ghiandole, provocando qualche impedimento o probabile invalidità, che può essere guarita dopo qualche tempo o rimanere cronica ed in alcuni casi, può arrivare a peggiorare in modo grave e ad instaurare una deficienza della tiroide. Questi attraenti e ammirati ragazzi, di tipo-tiroide, hanno bisogno di un’attenzione speciale da parte dei loro genitori.

Durante la maturità, il tipo-tiroide è caratterizzato dalla delicatezza del corpo. I suoi tratti sono ben definiti, la pelle chiara, il capello abbondante e frequentemente ricciuto, sopracciglia fine e lunghe, occhi grandi, franchi, brillanti e vivaci, bocca ben formata, con denti normali e ben sviluppati.

Sessualmente, questo tipo è ben definito e impressionabile. Denota emotività, rapidità di percezione e volontà; è impulsivo con tendenza a stati di crisi esplosiva. Sono questi alcuni dei suoi tratti caratteristici. La sua inquietudine e la sua apparente indistruttibile energia, fanno di lui un infaticabile lavoratore. Si alza presto e lavora tutto il giorno; va a letto tardi la sera e pianifica il proprio lavoro e quello degli altri, per quello successivo; soffre inoltre di insonnia. L’umanità deve molto a questi infaticabili esseri, giacché essi sono, in un certo senso, il lievito che fermenta il mondo.

POST CORRELATI:

Fonte: Rosacroce.org