LASCIAMO ANDARE… SIAMO NOI LA NOSTRA ANIMA GEMELLA

Oggi, ho fatto una video/diretta e ho parlato dell’addio ai luoghi dove abbiamo vissuto momenti felici vicino ad una persona che non è più con noi, uscita dalla nostra vita per qualsiasi motivo, anche nel caso sia deceduta, un atto di psicomagia per ricominciare un percorso liberi dalle energie di quel rapporto, liberi di tornare nel nostro centro e comprendere cosa ci ha insegnato quella relazione. 

E’ molto utile stare un po’ da soli quando tutto finisce, per rivedere noi stessi senza distrazioni, comprendere quali dinamiche hanno portato alla fine del rapporto, soprattutto se ha lasciato dolore, il più delle volte accade proprio così. In seguito si comprenderà che quella persona è stata la più giusta che potessimo incontrare, giusta per  quel momento della nostra vita, un maestro/a per noi e anche noi per lui/lei ma non è importante che l’altro lo sappia, l’importante è che ne siamo consapevoli noi!

Il processo ideale è “stare” in noi, “stare” nel dolore o nella mancanza, sentire cosa muove dentro.
Siamo bravi a vivere felicità e dolore così intensamente ma non “restiamo” mai veramente in ciò che viviamo, assaporare tutto, il bello e il meno bello è importante! La felicità ci fa sentire sazi, in che punto, dove, perchè?
Lo stesso punto sarà in balia dell’ansia, del vuoto, della mancanza quando saremo nel dolore.
E’ sempre la ferita che viene portata all’attenzione, ognuno ha i suoi trascorsi, traumi, sofferenza, pochi ne sono esenti… molti non ne sono consapevoli, conoscere se stessi serve anche a questo!
E’ sempre quella ferita originaria che prende varie forme a seconda delle esperienze di ognuno, ma l’origine di quella ferita è la nostra discesa qui, nella materia, il distacco dallo Spirito e, finchè non ritroveremo quella connessione, non saremo mai in pace. Avere la connessione con la Terra, qui, e la connessione con lo Spirito, ora!

Lavorare sulle ferite con le varie tecniche che conosciamo aiuta tantissimo, ci solleva enormente dalle nostre sofferenze ma questo percorso serve per riconnetterci allo Spirito, non certo a folleggiare senza radici leggeri per il mondo. E’ come dover salire per una strada ripida e toglierci i vari pesi che portiamo per arrivare in cima più facilmente, questo è l’aiuto che ci portano le tecniche, ma poi, sta a noi arrivare in cima, giungere ad uno stato di connessione ideale che poi porta meraviglie!

Esiste questo stato dell’Essere, ci siamo quasi, non abbiamo più desideri, tutto giunge senza chiedere, non vogliamo più possedere nulla e nessuno e siamo liberi… questa è libertà!

Le relazioni a questo servono, ci stanno educando, quante separazioni nel giro di poco tempo, queste stanno dandoci la facoltà di vedere, il rapporto d’Amore mette in luce ciò che serve a noi per crescere e giungere alla Libertà, è prioritario esserne consapevoli.
Gli eventi di questo tipo si succedono velocemente, se abbiamo portato attenzione alla precedente relazione ne arriva un’altra che dopo poco mette in risalto la problematica che non abbiamo risolto, è istantaneo, tutto avviene ad una velocità incredibile, se siamo nella presenza ce ne accorgiamo subito, è come un’illuminazione. La relazione non per appoggiarsi, non per sostenere ma per arrivare, insieme, ad essere liberi.

Finché siamo nella mancanza ed amiamo all’esterno non riusciremo a trovare la connessione, siamo noi la nostra vera Anima Gemella, si… ok… va bene… lo so… l’ho provato… ho scritto anche un libro sull’Anima Gemella…
Ma care e cari sostenitori… l’altra anima che crediamo gemella, quella esterna ci sta facendo vedere noi!!! Noi, con i nostri bisogni, ferite, guai ecc.ecc. Dipende sempre da noi, assunzione di responsabilità, così si chiama, questo è… (qualcuno scrive) “dovremmo lavorarci insieme” e se non avviene?
Cosa facciamo restiamo attaccati come cozze in attesa che l’altro si svegli?
Oppure lavoriamo su di noi e diamo l’esempio e sperimentiamo un cambio interiore ed energetico per vedere l’effetto che fa… anche sull’altro?

Più ci focalizzamo sul… come lo amo… è la mia anima gemella… non vivo senza di lui/lei, più ci allontaniamo da noi stessi… più ci allontaniamo dalla connessione con lo Spirito, il Se, l’Anima… insomma… NOI nella nostra intierezza ed integrità!

Chiudiamo le porte sospiranti intrise di rimpianti, la vita è bella con NOI prima di tutto, quando avviene è uno spettacolo, quando lasciamo andare veramente, tutto si materializza, prima verifichiamo che sia vero però, abbiamo davvero compreso e lasciato andare?
Se lo abbiamo fatto sappiamo che accogliere un’altro amore , sarà la prova, e lo sarà anche per l’altro, ci si incontra per aiutarsi a comprendere ed è sempre uno scambio, che lo si accolga o meno.
Se non lo abbiamo fatto profondamente, arriveranno Anime gemelle o meno a metterci alla prova, sempre ad un’ottava superiore, sempre più difficile, sempre più Maestri, sempre più affascinanti, irresistibili, meravigliose Anime con le quali abbiamo preso accordi sacri… Grazie!

.
Grazie Max
Grazie Sara
Grazie Alba
Grazie Claudio

.
Patrizia Pezzarossa

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.