La musica per Aïvanhov

musica

La musica è una potenza, ispira emozioni, sentimenti, e dà uno slancio. Ma tutto questo non è sufficiente. Le emozioni, i sentimenti e gli slanci devono essere orientati, e un buon orientamento presuppone una filosofia, una saggezza.
Nellafilosofia, così come la concepiscono gli Iniziati, la musica è sempre presente. Perché? Perché l’universo stesso è musica, è una costruzione fondata sulle leggi dell’armonia, retta dalle leggi dell’armonia.
L’Intelligenza cosmica ha assegnato a tutte le creature una nota ben precisa, un suono, una voce, affinché esse possano formare una sinfonia nell’universo. Al pensiero che in questo stesso momento l’intera creazione sta cantando, non vi sentite già più felici? Sapendolo, non vi viene forse il desiderio di unire la vostra voce a quel canto?… La minima vibrazione armoniosa sulla terra ci mette in relazione con la grande armonia cosmica.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

SINFONIA DAL NUOVO MONDO
Da ascoltare ad occhi chiusi!


La Sinfonia n. 9 in mi minore di Antonín Dvo?ák (op. 95), più nota col titolo di Sinfonia “Dal Nuovo Mondo” il titolo si riferisce evidentemente al Nuovo Mondo che è l’America, in seguito alla nomina del compositore come direttore del New York National Conservatory of Music. La cultura americana stimolò e arricchì Dvo?ák, che propose una sinfonia di matrice classica europea, ma contaminata dalla musica autoctona, come gli spirituals.
« Nella Sinfonia n. 9 ho semplicemente scritto temi originali che racchiudono le peculiarità della musica indiana »
(A.Dvo?ák)

Fu composta nel 1893 a New York ed eseguita in prima assoluta alla Carnegie Hall il 16 dicembre di quello stesso anno, ottenendo un enorme successo. Neil Armstrong portò la Sinfonia n. 9 in Mi minore di Dvo?ák sulla Luna durante la missione dell’Apollo 11, la prima missione di atterraggio sulla Luna, nel 1969.