La donna ha sofferto molto perché la mente femminile ha sofferto molto. La donna è stata oppressa a lungo perché la mente femminile è stata oppressa a lungo: secoli e secoli di oppressione, sfruttamento, repressione…
Rispetta il femminile: è superiore, certamente superiore, in confronto alle qualità maschili. Ma la mente maschilista è incapace di accettarlo e, a causa del suo complesso d’inferiorità, la mente maschile ha cercato di reprimere il femminile; naturalmente, dal momento che il maschio è aggressivo, violento, distruttivo, è in grado di farlo.
Il femminile è ricettivo, si arrende: sa come lasciar andare, sa come adattarsi, quindi è riuscito ad adattarsi perfino all’atteggiamento maschilista.
L’intero passato dell’umanità è mostruoso e la ragione è che non abbiamo permesso alle qualità femminili di fiorire. Quindi cerca di diventare sempre più ricettivo, sensibile, creativo, amorevole; danza, canta! Questa è la strada per diventare sempre più meditativi. E più sei meditativo, più sentirai le qualità femminili fiorire in te.

———–

?l mio sforzo, malgrado il mondo mi biasimi e mi condanni, è di condurre l’uomo e la donna a una dimensione in cui si possano accettare a vicenda, in quanto polarità complementari e opposte.

Se anche una sola frazione, pur minuscola, della società inizia a rispettarsi vicendevolmente, avverrà un’incredibile rivoluzione.

Ancora non è nato un essere umano integro. Sono esistiti gli uomini e sono esistite le donne, ma ancora non sono esistiti gli esseri umani. Io intendo dar vita a un essere umano globale, che abbia tutte le splendide qualità della donna, unite alle qualità dell’uomo.

L’amore da solo è cieco; la meditazione gli fornisce gli occhi. La meditazione gli dà comprensione. ? quando l’amore è unito alla meditazione, l’uomo e la donna diventano compagni di viaggio lungo il sentiero della scoperta dei misteri della vita.

Solo nell’incontro di meditazione e amore avviene l’incontro dell’uomo e della donna…”.

Osho Rajneesh