Antonio Canova, Venere e Adone.