Indicazioni per il 2021

Indicazioni Numerologiche per il 2021

Senz’altro il 2021 sarà l’anno del cambiamento, una cosa è certa, nulla sarà più come prima, non illudetevi che passata l’emergenza tutto torni come prima, guai se lo fosse, vorrebbe dire che il 2020 non ha prodotto consapevolezza e questo penso sia impossibile; chi vorrebbe tornare come prima non avrebbe compreso nulla di questo passaggio epocale che abbiamo vissuto, spero proprio che siano pochi i cultori di un passato dove non vi era rispetto per nulla neppure per se stessi!

 

Il 2021 è rappresentato da un’interazione numerica articolata e anche complessa sotto certi aspetti, è un codice da decifrare, una meravigliosa sfida per il ricercatore.

 

Prenderò in esame alcuni aspetti, quelli più evidenti, e poi si vedrà, si conosce l’inizio dell’opera ma non la fine. Come in tutte le cose, la vita, una relazione, un lavoro; tutto è mistero e va osservato, intuito e poi conosciuto per la minima parte che ci è concessa o che ci concediamo:

  • La somma teosofica del 2021 è un 5, numero del cambiamento, numero di grande espansione vitale, maschile e attivo, è il numero dell’Essere Umano, essendo al centro della linea numerica da 1 a 9, rappresenta il passaggio tra i numeri della materia a quelli dello spirito, e per noi il passaggio ad uno stato di coscienza superiore per chi dirà un Si, ovvero affermerà a se stesso di voler realizzare questo passaggio. 
  • La quinta lettera dell’alfabeto ebraico è He, la pronuncia è come un soffio, il suono è spinto fuori dai polmoni con un respiro. L’Ideogramma protosinaitico che raffigura la lettera sembra un pettine  con un manico e tre denti. Con il pettine si districano i capelli ma c’è anche un detto popolare che recita “tutti i nodi vengono al pettine”, ed in questo prossimo anno è auspicabile districare i nodi che abbiamo dentro e quelli che si sono creati tramite la paura, l’inerzia interiore, la lamentela.
    Se riveleremo a noi stessi gli errori commessi, “come dentro così fuori” anche l’operato  dei personaggi che sono in vista verrà passato attraverso il “pettine” e chissà che la verità possa essere svelata in tempi brevi con i giusti passi per rimediare al maltolto. Districare i nodi sta sempre a noi, ciò che operiamo in noi stessi si riflette nel mondo e non serve essere milioni, l’intento puro genera forze molto potenti… chi ha orecchie per intendere intenda. 
  • Dobbiamo tener presente lo Zero presente nella data e che sarà molto presente in ogni data fino alla fine di questo secolo, è un valore potenziante o depotenziante, dipende da come lo viviamo e da come lo utilizziamo. Un esempio, 50 è il numero del rinnovamento e della realizzazione, se lo vediamo al positivo è la risalita dopo una crisi, la stessa risalita può essere una discesa se vista dall’altra prospettiva, come già detto dipende da noi, da dove e come osserviamo gli eventi che ci riguardano. Lo zero si identifica anche con il femminile, la sua ricorrente presenza in questi anni suggerisce l’importanza di questa energia per l’evoluzione, la sua riscoperta e la sua rinascita.
    Il femminile si rivela a noi con le sue qualità accoglienti, accudenti ma anche ad un’ottava superiore, la Donna Alchimista che porta il valore del pensiero nel quotidiano, nella famiglia, nel lavoro. La Donna che ha iniziato il percorso di risveglio molto anni fa, ancor prima che l’uomo si interessasse agli argomenti che trattiamo oggi. La Donna che ha ritrovato la madre dentro di se e anche la figlia, le ha perdonate ed armonizzate ed oggi indirizza amorevolmente i propri figli alla consapevolezza del valore del dono della Vita! 
  • Nel 2021 si verifica un nuovo inizio, la presenza dell’1 finale questo ci indica ed inoltre il 21 è un numero molto significativo, l’ho citato diverse volte e trovate “qui” il link dell’articolo dedicato; raffigura l’Uomo Tetragono: tornare all’Uno per mezzo del Due o meglio ancora il 2 orfano che desidera tornare all’Unità per realizzarsi e diventare tetragono, è il percorso dell’Umanità scritto dall’inizio dei tempi, il fine ultimo!La somma di 21 è 3, aggiungo indicazioni grazie alla ventunesima lettera Ebraica, Shin, una meraviglia questa lettera, mi ha sempre affascinata ed attratta. Shin è la distruzione ed il cambiamento, il suo valore è 300 ed anche questo elemento è coerente con la descrizione della lettera precedente, He è il pettine a tre denti e Shin invece ha tre braccia che si ergono verso l’alto, come le fiamme del fuoco, come i rami di un albero ma con una base ben delineata, le radici dell’albero ma anche le radici di un molare, infatti Shin significa anche dente.

    Il 300 inoltre è il numero del grado ove comincia il segno dell’Aquario, la nuova Era dell’Aquario ha appena avuto inizio il giorno 21. 

  • Un’altra analogia è che quest’anno entriamo nel terzo decennio di questo secolo e millennio, di nuovo il numero 3, una spinta ad uscire dalla dualità dei propri schemi, entrare nella dimensione dello spirito, infatti la comunicazione è caratteristica del 3, comprende e stimola la comunicazione interiore per entrare nello stato di coscienza superiore. Il 3 è anche espressione, indipendenza, generosità, creatività ed equilibrio, infatti l’immagine offre la bellezza della simmetria del numero e della lettera.

    Si parla di simmetria quando la parte destra è sviluppata come la sinistra, e così la parte bassa come quella alta. Ciò raffigura la crescita armoniosa in ogni ambito, riferita all’Essere Umano possiamo evidenziare l’equilibrio dell’emisfero destro intuitivo con il sinistro razionale, così come il maschile col femminile; il sentimento dell’amore è equilibrato da quello della forza, le esigenze materiali da quelle spirituali.

Questo 2021 segna l’inizio dell’Era degli Eletti, di coloro che dichiareranno SI, che inizieranno veramente il cammino, la via della realizzazione a tutti i livelli, materiale, emotivo, intellettivo e connessi allo Spirito, non si può essere in un modo e non negli altri, altrimenti non si realizza nulla.
La pienezza dev’essere raggiunta nella totalità, dentro e fuori, nello spirito come nella materia, in basso come in alto. Un’esortazione mi giunge chiara, cambiamento è anche girare pagina… chiudere questo capitolo, lasciare tre pagine bianche e ricominciare daccapo lasciando andare tutti i dogmi e tutti i condizionamenti, metterlo come intento e dire SI al nuovo!

Aprire la porta della nuova Era non è attendere la manna dal cielo ma impegnarsi per primi a depurarsi profondamente, i cambiamenti ci saranno, ne vedremo tantissimi … tanti quanti ne opereremo in noi stessi. I salvatori non arriveranno sono già qui, alcuni da molto tempo, altri appena arrivati, siamo Noi, è noi stessi che stiamo aspettando, andate allo specchio e datevi il benvenuto, abbracciatevi e come si diceva una volta… gambe in spalla e via, cioè impegno e discernimento, ormai le nozioni le abbiamo e se non le abbiamo le cerchiamo e poi basta applicarle!

 

Concludo Augurandovi di avere una Visione, la più alta che possiate esprimere, di amarla e perseguirla, di essere centrati e radicati; connessi con lo Spirito, organizzati e ordinati nella materia con il Pensiero, la Parola e l’Azione, affinché la vostra Visione si realizzi meravigliosamente!

Le energie che ci sostengono sono tutte vicino a noi dobbiamo solo dire SI al Nuovo Regno, all’Essere Divino che è in noi e tutto ci sarà dato in aggiunta senza neppure chiedere!

Patrizia Pezzarossa

Sostieni Visione Alchemica: http://sostieni.link/26426