Il potere magico del gesto e della parola

aiv

Il mondo minerale è caratterizzato dall’immobilità. Gli alberi crescono, ma rimangono attaccati al suolo. Gli animali si spostano e alcuni di essi hanno la possibilità di eseguire una grande varietà di movimenti, ma quei movimenti sono dettati dall’istinto. Soltanto l’essere umano, dal momento che possiede la coscienza, è in grado di dominare i propri movimenti e di dar loro anche un senso. Così, ogni gesto che facciamo e ogni parola che pronunciamo possono avere una ripercussione sul piano spirituale.
Spesso, concentrarsi e meditare non è sufficiente: per risvegliare le potenze dello spirito, abbiamo bisogno di un punto di partenza sul piano fisico e quel punto di partenza può essere il gesto, la parola. Il gesto e la parola hanno sempre un potere magico: tramite loro, mettiamo in moto nel mondo invisibile delle correnti che contribuiscono alla realizzazione nella materia.

Omraam Mikhaël Aïvanhov