macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

 

In questo periodo stanno arrivando diverse newsletter con informazioni su libri molto interessanti ed abbiamo pensato di fare una pagina dedicata alla lettura. Saranno graditi i commenti di chi ha letto i libri inseriti nella rubrica ma potrete anche consigliarne altri che inseriremo, così avremo una Visione più ampia di ciò che si scrive sulle tematiche che tanto ci stanno “a cuore”.

——————–

Questo libro ci è stato consigliato da Aria, un’amica di V.A.
(Buon giorno vorrei segnalare un libro che ho letto l’ anno scorso, il quale mi ha poi fatto iniziare un percorso di lavoro su se stessi molto interessante. Non solo ho trovato una via ma ho anche scoperto alcuni miei talenti.)

Il Risveglio della Dea Rossa

La ricerca spirituale sta profondamente cambiando i suoi connotati ed è giunto il tempo di ricordare se stessi profondamente, di tornare a credere in ciò che si è veramente e che si sente intimamente.

Questo libro svela uno dei possibili percorsi per una spiritualità più matura, che recupera e rinsalda il “patto” con la madre Terra e la Dea, col principio divino femminile, così a lungo bistrattato e distorto dalle religioni patriarcali. Se i principi del maschile e del femminile tornano in armonia è possibile cogliere non una ma due dimensioni del tempo-spazio: quello ordinario e quello magico, distinte eppure interrelate.

Il libro illustra questo percorso attraverso le esperienze personali dell’autore, che a un certo punto della sua ricerca incontra il Maestro di una antica Tradizione iniziatica e ne segue per dodici anni gli insegnamenti, spiegandoli poi in questo libro in modo chiaro e comprensibile.

Grazie alla sua formazione accademica e psicologica egli riesce infatti – come un novello Castaneda – a creare un ponte tra magico e scientifico, tra nagual e tonal, mostrando in una luce meno ambigua fenomeni altrimenti difficilmente comprensibili e purtuttavia innegabilmente reali.

 


DEL BENE   DEL MALE

Alessandro Frezza

Romanzo Esoterico- Iniziatico- Spirituale
Alchimia, filosofia ermetica, potere del pensiero, Legge dell’Attrazione, anime gemelle, simbolismo, numerologia, psicologia esoterica, amore trascendentale: questi gli argomenti e i temi che rendono questo romanzo unico nel suo genere.

del
LINK ALLA PAGINA FB

LINK PER ACQUISTARE IL LIBRO

Alex Stone è un giovane americano cresciuto in una piccola fattoria dello stato di New York. Le sue caratteristiche sono: l’amore per la ricerca della verità e l’odio viscerale per il male. E attratto da tutto ciò che odora di mistero; la conoscenza esoterica, l’alchimia, i segreti delle antiche civiltà e l’arte costituiscono per lui poli di attrazione irresistibili. Nonostante queste sue particolarità, egli intraprende la carriera di economista presso una grossa società di import-export e sposa una ragazza molto ricca, lontana anni luce da lui per passioni ed interessi. Le torri di acciaio e cemento della città che non dorme mai, diventano la sua casa. Un avvenimento inaspettato però, sconvolge in un sol giorno la sua vita vanificando anni di sacrifici e rinunce. Dopo una notte passata cercando di affogare il suo dolore nell’alcol, Alex segue dei segni che lo portano a scappare via da New York e a rifugiarsi in India, dove spera di trovare le risposte alle domande che da sempre si pone. Seguendo le tracce di un famoso mistico che vive in una sperduta foresta, lo trova ed insieme a lui e alla sua bellissima nipote inizia ad apprendere i segreti della natura e a comprenderne le leggi…

——————–

IL DESTINO COME SCELTA

Thorwald Dethlefsen

Il destino è più che un caso, è l’amico più stretto dell’uomo: si può imparare a conoscerlo e capirlo. La psicologia esoterica di Dethlefsen consente a tutti di comprendere meglio la propria vita e specialmente il significato della malattia e della morte. Utilizzando conoscenze tradizionali, come l’astrologia, l’omeopatia e la reincarnazione, l’uomo moderno può prendere in mano le redini del proprio destino.


L’IMPRONTA MAGNETICA E COME L’ANIMA DETERMINA IL DESTINO

Ramtha

E’ l’insegnamento che completa e corona gli altri due insegnamenti dello stesso Assay, già pubblicati in questa collana: “Biologia cellulare, memoria associativa e personalità” e “La meccanica del creare”.

Qui Ramtha parla del rapporto che c’è tra il magnetismo e l’arte del creare, passando per l’albero delle crostate di mele, la capacità degli uccelli di orientarsi in volo, quella degli esseri umani di curarsi il linguaggio che l’anima usa per comunicare con noi. Concetti scientifici e futuristici offerti in un mare d’amore.

“Cercar di avere qualcosa che volete è sia facile che difficile. Facile perché potete mettere l’immagine nella testa, difficile perché non ci mettete il tempo per sognarla. Così, le cose della vostra lista che volete, a cui rispondete immediatamente, se questa sera nel vostro Twilight le sognate, fino ad avere la sensazione che stanno già accadendo, che sono l’Io sono, che ci sono già, che le sentite, allora trovate la vostra impronta magnetica e fate anche questo: le manifestate molto velocemente. Le cose sulla lista che volete, potete averle questa sera, se ora avete capito come funziona, e ci mettete il tempo di sognarle in modo accurato. Se lo fate, sapete che il vostro cervello le ha create.”

“Io sto realizzando il mio sogno di molto tempo fa, un destino, e anche se voi siete solo una minuta porzione della gente che un tempo ho conosciuto, siete abbastanza per fare un’enorme differenza e state facendo la differenza.”


NON A SUA IMMAGINR
Visione gnostica, ecologia sacra e il futuro della fede

John Lamb Lash

“Non a sua immagine” si basa sugli scritti di Nag Hammadi e altri testi gnostici, l’autore John Lamb Lash spiega come una semisconosciuta setta messianica espanse il suo dominio, fino a divenire un potere dominante in tutto il mondo, annientando sistematicamente i grandi insegnamenti spirituali gnostici, i sacerdoti Druidi, ed i guaritori sciamanici provenienti da Europa e nord Africa. Bruciarono biblioteche e distrussero templi nel tentativo di mettere a tacere le Antiche Verità, cercando di mantenere il segreto. Ma come rivela Lash, quando la Verità è il pianeta Terra, questa non può essere distrutta totalmente o nascosta a lungo. “Non a sua immagine” scava profondamente nelle ombre degli antichi scritti gnostici per ricostruire il passato sacro che i primi cristiani tentarono di levare dalle pagine della storia, esplorando la ricchezza dell’antica spiritualità pagana europea, i Misteri pagani, la Grande Dea, la Gnosi, i miti di Sophia e Gaia, riportando fedelmente la cronaca dell’annientamento della cultura europea pagana per mano del Cristianesimo. Molto prima della nascita del Cristianesimo, il monoteismo era un’anomalia; l’Europa e il Vicino Oriente fiorirono sotto la guida divina di Sophia, la dea antica della saggezza. La Terra era l’incarnazione di Sophia ed era così sacra alle persone che cercavano l’adempimento in sua presenza. Questa Antica Filosofia stava minacciando l’emergere del credo incentrato sulla sofferenza, promosso dal Cristianesimo, che si basava sul dominio patriarcale sulla Terra e lodava la sofferenza personale come un percorso necessario verso la vita ultraterrena.

“Non a Sua Immagine è un lavoro brillante, sovversivo e provocatorio, scritto con passione, che rovescia tutto quello che si è sempre pensato sul Cristianesimo. I misteri gnostici hanno finalmente trovato un nuovo ed eloquente campione in John Lash.”
Graham Hancock, autore di Impronte degli Dei.

L’autore americano, John Lamb Lash è un esperto di importanza mondiale in mitologia comparata – lo studio dei miti provenienti da tutte le culture del mondo per scoprire paralleli, temi comuni e schemi senza tempo. Considerato il successore di Mircea Eliade e Joseph Campbell, è l’unico studioso di religione antica a prendere le difese degli Gnostici, la classe colta pagana che venne assassinata e soppressa per essersi opposta all’ascesa del Cristianesimo.


 CRONACA DI UN RISVEGLIO SPIRITUALE

Un libro autobiografico.
Il racconto di un anno che ha trasformato la mia vita.

Come può manifestarsi un Risveglio Spirituale, quali i passi e quali gli insegnamenti che ci vengono forniti. Come avvengono le iniziazioni spontanee con gli Esseri di Luce e come possono manifestarsi i messaggi canalizzati da un Arcangelo.

Un viaggio che tutti noi vorremmo fare e che prima o poi faremo.

Il risveglio spirituale è l’apertura verso la nostra realtà sottile. Siamo anime incarnate, siamo Esseri di Luce rivestiti di una materia opaca che ci impedisce di riconoscere la nostra identità e di manifestare tutto ciò che siamo.

La mente è il Guardiano della Soglia, la mente è quella che in India chiamano il Velo di Maya, la grande illusione.  Quando il percorso di integrazione personale avanza e vengono puliti i canali sottili, la realtà spirituale comincia a manifestarsi e progressivamente prendiamo coscienza di Ciò che siamo. Dalla realtà parallela i nostri fratelli di Luce possono manifestarsi ed aiutarci negli ultimi passi.

A noi sta di compiere il lavoro finale:
integrare il Guardiano della Soglia perché, finalmente, ci lasci tornare a casa.

 


 


CLOUD ATLAS
l’Atlante delle Nuvole 


Sei storie, sei protagonisti diversissimi tra loro, sei momenti storici differenti, sei luoghi distantissimi… e un unico filo conduttore…

Il libro che ha ispirato il kolossal dei fratelli Wachowski, al cinema nel Gennaio 2013

Come nuvole in viaggio, i protagonisti si spostano nel tempo e nello spazio vivendo avventure incredibili, legati l’uno all’altro: ogni loro decisione, ogni azione è il risultato di un percorso compiuto dall’umanità.

Le conseguenze di ogni evento accaduto nel passato si ripercuotono nelle successive epoche e generazioni, permettendoci di compiere un viaggio fantastico nell’anima e nella storia dell’uomo.
Cloud Atlas – L’Atlante delle Nuvole

I sei protagonisti di Cloud Alias – l’Atlante delle Nuvole vivono in punti e momenti diversi del mondo e del tempo, eppure fanno parte tutti di un unico schema, una specie di matrioska composta da sei personaggi uniti l’uno all’altro dal filo sottile e inestricabile del caso.

Le loro anime si spostano come nuvole, passando dal corpo di un notaio americano di metà Ottocento, giunto su un’isola del Pacifico per assistere ai devastanti effetti dei colonialismo, al giovane musicista che s’intrufola nell’esistenza di un celebre compositore belga tra le due guerre mondiali. Da un’intrepida giornalista che indaga sull’omicidio di uno scienziato antinucleare in piena guerra fredda a un editore inglese in fuga dai creditori nella Londra anni Ottanta, sino a un clone schiavizzato nella Corea del prossimo futuro, per arrivare infine all’alba del nuovo mondo – all’indomani dell’Apocalisse – e al suo primitivo, stupefatto abitante.

I sei personaggi si trasformano vivendo avventure incredibili in un affascinante, inventivo viaggio nella Storia – dalle grandi esplorazioni fino ai confini del mondo che verrà – e nell’anima stessa dell’uomo.

Cloud Atlas – L’Atlante delle nuvole è un romanzo generoso, un’apoteosi di sapori, colori e atmosfere che emoziona, stordisce e finisce dove tutto era iniziato. Un’epica storia del genere umano nella quale le azioni e le conseguenze delle nostre vite si intrecciano attraverso il passato, il presente e il futuro, mentre le nostre anime mutano cambiando per sempre il nostro destino.

Testo consigliato anche dalla RSE – Ramtha’s School of Enlightenment.

———————————————————————————-

IL PRIMO LIBRO DI ASTROLOGIA CHE PARLA ALL’ANIMA

di Swami Kriyananda
Il Segno Zodiacale come Guida Spirituale

Divertente e pieno di saggezza, questo libro è una boccata di aria fresca. Offre intuizioni originali sugli aspetti spirituali di ognuno dei 12 segni zodiacali, con un occhio generoso verso l’autoconsapevolezza e l’autoguarigione.

Ci aiuta a vivere ogni segno come la nostra “guida spirituale” personale, spronandoci ad evolvere scoprendo ciò che possiamo fare per migliorare la natura con cui siamo nati. Con semplici e convincenti intuizioni, Swami Kriyananda, abbracciando sia l’astrologia indiana che quella occidentale, ci offre una nuova visione della natura umana e delle sue potenzialità di trasformazione.
Astrologi di tutto il mondo lo hanno proclamato il primo libro in grado di elevare il loro lavoro verso un’astrologia spirituale, amorevole e VIVA!

In questo libro-guida potrai trovare:
Saggi e intuitivi consigli per migliorare la tua natura

  • Le caratteristiche specifiche di ogni segno descritte con precisione e chiarezza
  • La pratica di meditazione abbinata al tuo segno zodiacale
  • Una visione spirituale dell’astrologia in grado di aiutarti a comprendere e migliorare te stesso.

L’autore, grazie alla sua intuizione appresa direttamente da Paramhansa Yogananda, il grande maestro indiano di cui è stato discepolo, offre tanti strumenti pratici per prendere in mano la tua vita e il tuo destino.

La tua data di nascita e le influenze determinate dalla posizione dei pianeti al momento della tua nascita sono elementi che non puoi modificare. Ma quello che puoi fare è lavorare consapevolmente sulla tua natura, generando, così, un cambiamento spirituale in te stesso.

È quanto propone questo libro pieno di saggezza e allo stesso tempo umoristico nel tratteggiare pregi e difetti caratteristici di ogni segno zodiacale. Grazie allo stile semplice e pratico, è un libro adatto sia a chi si avvicina per la prima volta all’astrologia, sia ad astrologi esperti alla ricerca di una prospettiva spirituale.

Lo scopo ultimo dell’astrologia è di aiutare l’uomo a svilupparsi interiormente, utilizzando le influenze benefiche dei pianeti. Studiare l’influenza dei segni zodiacali è un buon inizio verso la comprensione di questa scienza divina, poichè fornisce indicazioni concrete che possono essere utili a tutti nella vita di ogni giorno.


GUARIRE CON I NUMERI

Petra Neumayer

Semplice da utilizzare, efficace e senza effetti collaterali, la guarigione attraverso i numeri rappresenta una straordinaria opportunità per ritrovare il proprio benessere psicofisico! Un libro imperdibile che ti fornirà un panorama completo delle tecniche di guarigione fondate sulla numerologia, con numerosi esempi che ti consentiranno un pratico e veloce utilizzo delle tecniche. Quasi tutti abbiamo un numero fortunato, numeri speciali che giochiamo alla lotteria o collegati alla superstizione, pensa al fatidico “Venerdì 17”. Perché ai numeri assegniamo un significato che va oltre il mero significato numerico?

I numeri e le serie di cifre hanno un valore qualitativo oltre che quantitativo, contengono un’ informazione. Questa informazione è come il linguaggio dell’universo, crea la materia e la organizza. Con questa guida puoi imparare facilmente il modo di lavorare con i numeri per la guarigione e il benessere.

Nella parte iniziale del libro Petra Neumayer ti introdurrà nell’universo dei numeri aiutandoti a scoprire le loro proprietà magiche:

il significato dei numeri da 1 a 9
il mistero della nostra data di nascita
la geometria sacra
i corpi platonici
la serie di Fibonacci
la sezione aurea ecc.

Proseguendo la lettura ti presenterà diverse tecniche di guarigione basate proprio sui numeri:

il metodo di Fibonacci di Kahi-Healing
il sistema di GrigoriGrabovoi
i numeri sacri dei Sufz
il metodo di Zhi Gang Shah ecc.

Imparerai velocemente, con numerosi esempi a:

trovare da soli il proprio numero per guarire
lavorare con i numeri attraverso la meditazione, la visualizzazione, lo scrivere, cantare, disegnare o pronunciare numeri, la guarigione quantica.

Il libro termina con un’imperdibile appendice dove troverai:
sequenze numeriche di Grigori Grabovoi, che possono essere usate per guarire tutta una serie di malattie che vengono elencate in ordine alfabetico liste dei numeri del sufismo e del dr. Athavale.

“Quando sentii parlare per la prima volta di guarigione con le frequenze numeriche ho visto subito davanti al mio occhio interno un ponte fra la nuova omeopatia e la numerologia, fra Erich Körbler e Pitagora: che si tratti di guarire con dei segni, dei colori o dei suoni, il minimo comun denominatore è che tutte le forme o le frequenze sono penetrate da numeri che alla fine rappresentano l’ordine interiore di tutto il creato. Perché quindi non lavorare in via diretta con le frequenze dei numeri?”.

La grande conoscitrice di medicina naturale Petra Neumayer ti offre una visione completa dei metodi per guarire con l’utilizzo delle sequenze numeriche. Noi possiamo rigenerare il nostro corpo attraverso le informazioni e le frequenze contenute all’interno di ogni numero. Come afferma Bruce Lipton non sono, infatti, i geni a determinare il nostro destino e la nostra salute, ma piuttosto noi possiamo influire su di essi con le giuste informazioni così come con pensieri e credenze positive nei confronti della vita. I numeri sono, dunque, degli incredibili sistemi informativi e utilizzandoli correttamente puoi superare ogni malattia e problema fisico. Ma come usarli esattamente?

Petra Neumayer ci spiega in maniera pratica, chiara e esaustiva come guarire utilizzando i numeri: dal metodo Fibonacci alle potenti sequenze numeriche di Grigori Grabovoi, dalla numerologia iniziatica ai codici finalizzati alla guarigione. L’autrice ti apre le porte a questo affascinante mondo. Per entrarci haibisogno solo della forza dei tuoi pensieri, un foglio di carta e una penna. Non ti resta che provare!

Guarire con i Numeri - Libro
Efficaci e straordinari metodi di guarigione: da Fibonacci a Grabovoi

Voto medio su 1 recensioni: Buono


 

L’EREDITA’ PIù NASCOSTA

Patrice Van Eersel, Catherine Maillard

L’idea che il nostro destino possa essere concretamente de­terminato dalla storia psicologica delle generazioni pre­cedenti è molto antica: lo attestano tutte le terapie arcaiche inventate dall’uomo. Ad esempio, la medicina cinese e quel­la africana, a differenza di quella occidentale, considerano la malattia nel suo contesto familiare e genealogico. Perché ho l’epatite? A causa di un virus o di alimenti avariati, rispon­de il medico occidentale. Ma i guaritori cinesi o yoruba for­niscono spiegazioni rivolte a ristabilire l’ordine delle cose, o perché un demone ci vuole male (e quindi occorre offrigli in sacrifìcio un animale) o perché abbiamo turbato l’ordine co­smico occupando un posto che non è il nostro e dimentican­do di onorare i nostri antenati. Il guaritore conosce una cosa che il medico ignora: la legge della genealogia e il rapporto con gli antenati determinano in ampia misura i legami, i di­ritti, i doveri e le identità che strutturano l’individuo all’inter­no della sua cultura e della sua storia personale. Il guaritore conosce, inoltre, le parole e i rituali per evocare la manifesta­zione, il fantasma (un antenato caduto in disgrazia o che ha disonorato la famiglia) che rappresenta il disordine inconscio che si trasmette di generazione in generazione.

Ma ecco che in Occidente emerge una nuova figura, lo psi­cogenealogista, un terapeuta che, senza dimenticare le scoper­te della modernità, soprattutto in relazione all’unicità dell’indi­viduo, riscopre i legami contestuali e transgenerazionali a cui la sua cultura era diventata sorda. Che cosa fa questo terapeu­ta? Si focalizza anche lui sulla parte della nostra storia che non ci appartiene: «La tua bronchite cronica potrebbe derivare dal tuo bisnonno che ha inalato dei gas in trincea e l’ha tenuto na­scosto perché, al suo ritorno dalla guerra, tua nonna non ha più voluto…». O, esempio ancora più spettacolare: un uomo soffre di continue infezioni alla gola che hanno provocato un deterioramento della circolazione periferica. Nessuna cura ha mai funzionato finché un giorno, in terapia transgenealogica, scopre che un suo lontano antenato, nato nel suo stesso gior­no, è stato ghigliottinato durante la Rivoluzione Francese. In seguito a questa scoperta, i problemi alla gola e i fastidiosi ef­fetti sulla circolazione scompaiono come per incanto. Come può un evento del passato, positivo o negativo, perché igno­rato o sotto il peso di un “segreto di famiglia”, avere tali conse­guenze varie generazioni dopo? Alcune persone cercano di liberarsi dalla famiglia con la fuga perché la sentono come un pericolo mortale, come se la storia della loro ascendenza fosse una minaccia di morte. Può darsi che il pericolo non sia pura fantasia, ma fuggire non serve a niente. Ovunque vi conduca la vostra fuga, la storia familiare vi segui­rà e vi ricondurrà continuamente al vostro passato spingendovi a ripetere sempre gli stessi scenari, benché non decisi da voi, per disinnescare i vostri ancoraggi transgenealogici negativi.

La ricostituzione dell’albero genealogico può iniziare in modo molto semplice. Come spiega un sito di psicogenea­logia (psychogéné. corri): «In linea generale, per lavorare alla storia familiare non è necessario avere fatto delle ricerche ge­nealogiche. Ognuno porta ciò che sa. Anche le poche infor­mazioni raccolte possono essere sufficienti per identificare il presente e iniziare il lavoro. Poi, nella maggior parte dei casi, arriveranno altre informazioni spesso in modo inatteso e sor­prendente. La cosa importante è capire che, a partire dal mo­mento in cui si inizia un percorso psicogenealogico, si attiva una forma di memoria che attraverso le epoche e gli eventi può evocare un ricordo a cui la coscienza dà significato». In un certo senso, lo psicogenealogista si affida meno alle conoscenze della psicopatologia occidentale e più all’efficacia “magica” di medicine più antiche…

Le lettere di Freud rivelano che non ignorava l’importanza degli antenati nella formazione di psicosomatismi individuali e collettivi: ognuno di noi non è determinato soltanto dal trian­golo papà-mamma-bambino, ma anche da una valanga di in­flussi che derivano dal suo intero albero genealogico. Lo sco­pritore dell’inconscio aveva intuito la trasmissione genealogica della nevrosi e conosceva ad esempio l’importanza dei nonni nella vita del bambino (in modo diretto o indiretto, positivo o negativo, per eccesso o per difetto). Aveva anche immaginato, alle origini dell’umanità, un’orda con un padre terribile i cui fi­gli si sarebbero accordati per ucciderlo, e tutti avremmo in noi il ricordo di questo parricidio originario. Attraverso questa fi­gurazione Freud suggeriva che, di generazione in generazione, questo legame non può essere cancellato. Ma Freud non spinse più in là la sua esplorazione del fe­nomeno transgenerazionale. Fu l’aspra e lunga lotta per di­fendere l’origine sessuale delle nevrosi a indurlo a trascura­re questa dimensione fondamentale dei meccanismi umani, cioè la lealtà inconscia dell’individuo al vissuto dei suoi ante­nati?

È l’ipotesi odierna di alcuni psicoanalisti secondo i qua­li, non potendo “fare tutto”, Freud avrebbe deciso conscia­mente di dedicarsi esclusivamente al triangolo edipico, la­sciando da parte il resto della linea familiare e pensando che altri, dopo di lui, si sarebbero incaricati delle indispensabili ricerche in questo campo. Ma sembra che, in realtà, la stessa genealogia di Freud e alcuni pesanti segreti di famiglia l’ab­biano inconsciamente distolto da una vera ricerca transgenealogica. Le conseguenze sono tristemente note. I discepoli fossilizzano sempre il pensiero dei maestri e, dopo Freud, il complesso edipico è diventato un dogma e gli antenati sono stati dimenticati e condannati all’ostracismo. Si è dovuto attendere quasi cento anni perché la loro crucia­le importanza venisse riconosciuta dagli psicoanalisti.

Agli inizi. del XXI secolo, questa comprensione diventa un vero e proprio movimento di pensiero e la psicogenealogia, o più genericamente l’approccio transgenealogico, sul tema: “Ovunque siete, portate con voi la vostra famiglia. Beneditela ma liberatevene!”, emer­ge un po’ ovunque all’interno di numerose pratiche e scuole, e oggi è un cantiere in piena attività. Il motivo è semplicemente che, come sostiene Steve Lacy, creatore del sito Genealogy Gate­way to the Web, «in una società che sta perdendo i valori tradi­zionali e sconvolta dalla disintegrazione della cellula familiare, i geni cercando di riallacciarsi alle loro radici»? Il fenomeno è indubbiamente più profondo e corrisponde a un vero e proprio “ritorno degli antenati” nella cultura occidentale, ritorno che è una dimensione innegabilmente terapeutica. Ormai, centinaia di psicoterapeuti riconoscono l’importanza dell’ascendenza e dei segreti di famiglia non detti, assieme ad altri “nodi” che le gene­razioni si trasmettono dall’una all’altra in un gioco di rimbalzi così sorprendenti (e di humor così nero!) che bisogna essere ar­tisti della scoperta per riuscire a stanarli.

Questo libro è dedicato a sette di questi “artisti della transgenealogia”, sotto forma di interviste a questi rappresen­tanti più significativi:

La dottoressa Anne Ancelin Schùtzenberger, medico stra­ordinario, membro della Resistenza anti-nazista e autrice tra altre opere di La sindrome degli antenati, racconta come si è trovata sulla via psicogealogica inciampando su “stra­ne malattie ripetitive”, per poi portare l’idea transgenera­zionale al grande pubblico;
Alejando Jodorowsky, uomo di teatro, sceneggiatore, esperto di tarocchi e ideatore di una forma originale di psicoterapia sciamanica chiamata “psicomagia”, è stato uno dei primi a riscoprire l’importanza dell’albero genea­logico nella costruzione della psiche;
Bert Hellinger, psicoterapeuta tedesco vissuto a lungo nell’Africa meridionale, riconosce di essere stato influenza­to dalla cultura degli Zulù nella scoperta delle “costellazio­ni familiari”, che stanno conoscendo un immenso successo (anche attraverso la psicoterapeuta Christiane Singer);
Didier Dumas, psicoanalista della scuola di Francoise Dolto, allarga il transgenerazionale a dimensioni non occiden­tali come il taoismo, lo sciamanismo ecc., offrendo una brillante dimostrazione del “ritorno degli antenati” nel pensiero e nella terapia contemporanei;
Chantal Rialland, allieva di Alejandro Jodorowsky, sostie­ne che ognuno può influire sul proprio destino “sceglien­do la propria famiglia” e insegnando concretamente ai suoi pazienti e stagisti a ricostruire il loro albero transge­nerazionale;
Serge Tisseron, psicoterapeuta specializzato in “segreti di fa­miglia” e noto per il suo studio sul “romanzo familiare” del personaggio di Tintin, focalizza l’attenzione sui “non detti” che di generazione in generazione diventano patologici;
Vincent de Gaulejac, psicosociologo specializzato nella “nevrosi di classe”, spiega come gli alberi genealogici si raggruppino in grandi famiglie sociologiche.

Buona lettura e buoni incontri con i vostri antenati!


GOING DEEPER

Jean-Claude Koven

Clicca qui per i primi due capitoli del libro

La Terra attualmente si trova nel bel mezzo di una transizione a un nuovo livello vibrazionale. Questo passaggio è destinato a segnare l’alba dell’Età d’Oro, ma le cose non sembrano andare come previsto. Anziché accogliere gioiosamente il cambio del paradigma, la maggior parte dell’umanità è ancora inconsapevole di quanto sta accadendo e vive nella paura…

Dalla sua pubblicazione negli USA nel 2004, Going Deeper (in italiano: andare più a fondo) ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti tra cui l’Editor Choice Award come miglior libro metafisico, ma deve il suo successo editoriale soprattutto al passa-parola: è impossibile, dopo averlo letto, non consigliarlo. Un libro di non facile catalogazione: un compendio di saggezza universale e un manuale di istruzioni per aiutarci a superare con successo – attraverso una visione metafisica della vita – questi anni di grandi cambiamenti. Esposti attraverso la struttura di un romanzo magico, ironico e intelligente.

Going Deeper è la storia di Larry Randers, uno dei 70 milioni di esseri evoluti, (spesso chiamati Erranti, Operatori di Luce, o Semi Stellari) attualmente incarnati sulla Terra, provenienti da altre dimensioni per rispondere alla chiamata ma tuttavia, incapaci di riconoscere completamente chi sono e perché hanno scelto di essere qui.

Larry vive a Los Angeles e, nei giorni che seguono il tragico evento delle torri gemelle, ancora sotto shock, decide di prendersi qualche giorno di vacanza, regalandosi un viaggio in auto senza una precisa meta e in sola compagnia del suo amato cane Zeus. Un viaggio che si trasformerà in un percorso iniziatico che catapulterà il protagonista in una nuova realtà, quella della “Nuova Energia”, in cui sempre più uomini e donne in questi anni, grazie al risveglio della propria coscienza, si stanno ritrovando.

Questo libro ti fornirà le chiavi che sveleranno la visione e attiveranno il tuo compito. C’è molto da fare e il tempo a disposizione è poco. Adesso abbiamo bisogno del tuo aiuto.

Quindi preparati perché tutto nella tua vita sta per cambiare!



 

LA PROFEZIA DELLA CURANDERA

Hernàn Huarache Mamani

Kantu è giovane, bella, piena di interessi e di entusiasmo. Vive a Cuzco, una città del Perù, e trascorre le sue giornate tra lo studio, gli amici, le feste. Non conosce nulla delle antiche tradizioni andine, della scienza della Pachamama, degli insegnamenti dei curanderos. Non la interessano. Un giorno, un evento inatteso sconvolge il suo universo, costringendola a confrontarsi con una realtà a lei incomprensibile. Disposta a tutto pur di conquistare l’uomo che ama, Kantu intraprende un cammino difficile che la porterà a riscoprire l’energia che c’è in lei.


NEGLI OCCHI DELLO SCIAMANO

Hernàn Huarache Mamani

“Chi ha perso la propria strada deve tornare indietro a cercarla, solo così la troverà”

E’ il messaggio di questo racconto autobiografico. L’autore diventato curandero ed erede delle antiche tradizioni sciamaniche della tradizione spirituale inca, guarito da una malattia giudicata inguaribile si è formato secondo i valori occidentali conseguendo ben due lauree all’Università di Arequipa.

Entra in contatto con una conoscenza che si credeva persa, di cui scopre le tracce attraverso il contatto personale con gli indiani e alcuni sogni rivelatori. Ma l’incontro determinante della sua vita è quello con un maestro spirituale andino, che vive in una grotta su una montagna, tra i ghiacci eterni. Avviene così la sua iniziazione che lo porta a diffondere il messaggio ricevuto: la necessità per l’uomo di stringere un nuovo patto con la “Pachamama”, la grande Madre Terra.
Quest’incontro gli permetterà di passare da una condizione di oscurità e di pericolo ad una piena di luce.



macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti