I TRE GIORNI DI LUNA PIENA…

Lunazioni-e-giardinaggio-biodinamico

Lo sapevate?!
Le energie del plenilunio si estendono in una fascia di tempo di circa tre giorni. In base alla stagione e al tempo di stazionamento della luna nel segno zoodiacale plenilunare, si avranno circa settantadue ore in cui lavorare, in modo mirato, con le energie della luna piena.

Tre suggerimenti per potenziare le energie lunari…

– Bagni di Luna: con la bella stagione uscite nelle notti di plenilunio ed esponete più pelle possibile ai raggi lunari. Questi “bagni di luna” sono un antichissimo metodo per trasformare le energie del campo aurico usando in modo indiretto (riflesso) le energie del Sole;

– Acqua di Luna: durante tutta la notte del plenilunio (meglio quella centrale poiché la luna é al suo massimo) lasciate una brocca, bottiglia, ciotola, catino o pentola piena d’acqua sotto i raggi lunari. L’acqua memorizzerà gli influssi benefici dei raggi lunari e li manterrà intatti per poterli usare durante il mense in varie operazioni, non solo magiche. Ah, ricordatevi di ritirare l’acqua prima che sorga il sole per non vanificarne gli influssi benefici.

– Candela della Luna: procuratevi una candela bianca o argentata e una volta chiaro il vostro desiderio, incidete su di essa una parola, un simbolo, un riferimento chiaro rispetto al vostro intento. Lasciate bruciare la candela per le tre notti di plenilunio, rinnovando di volta in volta il vostro intento mentre la accendete.

In bellezza, Sara Lea
Fonte: https://www.facebook.com/pages/Nel-Grembo-della-Dea/1563501513884856

La Grande Dea
Molti popoli antichi ritenevano che la Luna morisse ogni alba per poi risorge il giorno dopo, forse per questo motivo la troviamo associata a Ecate, divinità pre-ellenica del mondo ctonio.

Come la Luna, Ecate è «Splendente», infatti uno dei suoi attributi è infatti la fiaccola con la quale rischiara l’animo dalle tenebre dell’ignoranza, così come la Luna rischiara la notte. La notte è il momento della giornata durante il quale la Terra è più simile al mondo infero, ed è allo stesso tempo il momento più propizio per i sogni.
Per questo motivo così come la Luna è la Signora della Notte, Ecate è la divinità Triplice poiché è in grado di viaggiare fra i mondi, ed è l’unica a condividere con Zeus la signoria sul Cielo, sulla Terra e sul Mare.
Apportatrice di conoscenza, Ecate è protettrice della Sibilla Cumana e degli oracoli in genere ma anche di tutte quelle arti magiche che un tempo facevano parte delle scienze umane quando materia e spirito erano per l’uomo una sola cosa.
Durante il Medio Evo Ecate fu rivestita del ruolo di «Regina delle Streghe», insieme ad Artemide anch’ella divinità Lunare. La Luna, infatti, è l’astro che maggiormente influenza il nostro pianeta e i suoi abitanti, è perciò da tenere in grande considerazione per ogni operazione che ci apprestiamo a compiere, nel campo della Magia, della Spagiria, dell’Alchimia e in qualsiasi momento della nostra vita.
In effetti l’esperienza dimostra che un rituale eseguito nel «momento lunare corretto» ha oltre 85% di possibilità di riuscire, naturalmente se si agisce con fede e soprattutto per scopi nobili e altruistici.
Per contro un rituale fatto in un momento lunare sfavorevole va a buon fine solo nel 15% dei casi. È nella scelta errata dei tempi che troviamo la spiegazione degli insuccessi dei numerosi maghi dilettanti.

Fonte: http://www.cronacheesoteriche.com/CronacheEsoteriche/lunario.jsp