Fare del Bene…

OMA

Voler fare del bene è una cosa, un’altra è farlo realmente. Eh sì, purtroppo il desiderio di fare del bene non è
sufficiente: dobbiamo essere abbastanza lucidi e onesti da ammettere che, pur credendo di agire bene, capita che commettiamo degli errori. Ecco perché dobbiamo essere ancora più diffidenti nei confronti di noi stessi che non degli altri. Può anche accadere che agendo bene si attirino su di sé odio e inimicizie. Si sente dire spesso: «Fate il bene e raccoglierete il male», ed è vero.

Questo però non deve giustificare l’egoismo e il rifiuto di aiutare gli altri. Allora, qual è l’atteggiamento del saggio?
Egli fa del bene con cognizione di causa, e se in cambio riceve il male non ne rimane sorpreso né amareggiato, poiché sapeva fin da prima a cosa si sarebbe esposto. Chi dunque vuol fare del bene per prima cosa deve studiare onestamente i propri intenti e i mezzi di cui si serve.
E in seguito deve sapere che anche facendo realmente del bene, in cambio può ricevere del male.

Omraam Mikhaël Aïvanhov