DAL CODICE UNIVERSALE AL CODICE UMANO

Nader-per-Rossi-3

“…Spesso mi è stato chiesto come è avvenuto il passaggio dall’idea del Codice Universale a quella del Codice Umano…

Sono partito dalla considerazione che la bipolarità è una caratteristica fondamentale del nostro universo e tutte le manifestazioni presenti vengono generate dall’interazione dinamica di questa forza polare, che determina il continuo cambiamento esistente nella conformazione dell’universo stesso. Il fenomeno della polarità lo ritroviamo nella struttura materiale, dalla più semplice fino ai fenomeni cosmici più complessi; lo riscontriamo nell’atomo, il cui nucleo è costituito da due poli, quello positivo che è il neutrone (come polo magnetico) e quello negativo che è il protone, contrariamente alla sua carica elettrica conosciuta nella fisica.

La mia scoperta della struttura interna del polo magnetico ha aperto un’infinita comprensione di tanti fenomeni presenti nel nostro mondo. Ogni polo è costituito da sei vortici, ognuno dei quali è chiamato “Quarcone”. Possiamo perciò presentare qualsiasi sistema bipolare con sei simboli che rappresentano la natura energetica dei “Quarconi” costituenti. Ognuno di questi Quarconi può essere positivo come il vortice del tornado, o negativo come il vortice dell’acqua.

In ogni polo ci sono otto possibilità di combinazione fra i vortici che possono essere tutte e tre positivi, due positivi e uno negativo, e così via. In entrambi i poli esistono quindi 8×8 = 64 possibilità di combinazione. Queste sessantaquattro possibilità sono considerate come il Codice universale che dirige tutto l’universo. Il passaggio dal primo codice al codice 64 rappresenta il passaggio dal polo positivo al polo negativo e dal polo negativo al polo positivo. Il Codice universale è applicabile a tutti sistemi presenti nel nostro mondo, dal micro al macro, dalla fisica quantistica (64 stati quantici) alla biologia (differenzazione cellulare), dalla genetica (codice genetico composto di 64 codoni) alla filosofia (I Ching cinese con i suoi 64 esagrammi).

Osservare la persona attentamente ci permette di scorgere segnali fisici quali la corporatura, la struttura del viso, il colore dei capelli, degli occhi, e così via, che forniscono elementi esatti tali da consentirci di formulare un primo giudizio sul suo essere. Di comprendere, quindi, tutte le potenzialità che egli presenta, per individuare la vera causa della sua sofferenza, i suoi insuccessi, le sue frustrazioni e i suoi squilibri psichici e fisici. Ogni creatura umana è unica in questo Universo ed è il risultato di un complesso biologico di tre componenti che la costituiscono: il corpo, la psiche e l’anima. Queste parti sono il risultato dell’interazione di diverse forze interne tramandate e sono influenzate da fattori ambientali esterni acquisiti.

I nostri genitori ci forniscono la parte biologica costituente il corpo fisico e l’energia che anima questo corpo, che abbiamo definito anima animale. Queste componenti danno l’impronta naturale che ereditiamo dai nostri genitori e da coloro che li hanno preceduti. Questa parte costituisce la base del comportamento che ci permette di sopravvivere, ed è simile a quello dell’ animale che ricerca il cibo, il territorio, la materia e il sesso (per la riproduzione). L’energia dell’anima animale, è la forza che ha il potere di governare il corpo fisico, ed è la stessa parte che dirige il codice genetico e che determina la differenziazione cellulare.

L’energia dell’anima animale non è statica, ma si trova in continuo dinamismo, specialmente nei primi 21 anni di vita, quando viene stabilita l’impronta biologica. I fattori ambientali come il cibo, il clima e i fattori sociali, esercitano un’influenza continua sulla biologia del soggetto. Le diversità dell’essere umano sono dovute ad un mosaico di forze interne che costituiscono l’anima e che, di conseguenza, si manifestano fisicamente sul corpo. Le caratteristiche della somma delle diverse energie di cui è costituita l’anima, determina la costituzione biologica dell’individuo. Non sono i fattori ambientali che modellano la forma dell’essere umano, bensì la combinazione di fattori interni costituenti l’essere umano stesso, che altrimenti perderebbe la sua individualità e reagirebbe così in maniera simile a coloro che si trovano nello stesso ambiente e circostanza.

La Costituzione dell’individuo, è quindi la somma di diversi elementi che costituiscono la sua parte biologica e che possiedono ciascuno una frequenza energetica specifica. La Costituzione, anch’essa, possiede una frequenza energetica specifica che determina il livello evolutivo del soggetto e che è determinante per l’Anima umana, la nostra parte essenziale dell’anima, specificamente presente solo negli esseri umani.

L’anima animale, quindi, non è altro che un veicolo che permette all’anima umana di realizzare il suo processo evolutivo in questa vita. Conoscendo la Costituzione del soggetto siamo in grado di conoscere anche il suo comportamento, il suo temperamento e l’influenza dei fattori ambientali esterni sull’individuo. Questo ci permette di conoscere la sua mente e il suo carattere, le sue attitudini e le sue facoltà. Le attitudini sono determinate dalla sua Costituzione; e la conoscenza della propria Costituzione permette alla persona di essere quello che è e di evitare di diventare quello che non è. Le sue facoltà invece sono legate al suo livello spirituale che gli consentono di diventare quello che può diventare.

Lo studio e la conoscenza della Costituzione ci consentono, dunque, di sviluppare una vera Medicina preventiva, poiché la Medicina, prima di essere basata sulla terapia, deve essere basata soprattutto sulla prevenzione. La prevenzione comincia proprio con la conoscenza della natura della persona sana, della sua Costituzione, delle sue tendenze naturali, e con la correzione di eventuali deviazioni dal cammino, che portano al conflitto psicologico. La malattia, infatti, non appare dal nulla, ma bensì da una dissonanza energetica provocata dai conflitti psicologici.

Conoscere la Costituzione della persona, permette infatti all’individuo di conoscere le proprie possibilità e di assicurarsi il proprio sviluppo, per realizzare il proprio cammino, secondo il proprio destino. Conoscere la costituzione delle persone che ci circondano, invece, ci permette di comprendere meglio l’origine del loro comportamento e di accettare facilmente il loro carattere, guidato dalle forze interiori che caratterizzano ogni essere umano. Inoltre, ci aiuta a proteggerci meglio dal loro comportamento, che potrebbe portarci alla sofferenza; ma anche ad adattarci al loro atteggiamento, consentendoci così di poterli aiutare meglio ad abbandonare le proprie determinazioni erronee.

Agire secondo la propria Costituzione significa essere nel proprio ordine e seguire le leggi naturali che ci appoggiano nel nostro cammino. Come se nuotassimo nella stessa direzione della corrente del fiume, cosicché con poco sforzo percorriamo molta distanza. Troviamo spesso, invece, persone non conformi alla loro Costituzione o che esercitano, ad esempio, una professione non conforme alla loro attitudine e alle loro facoltà, ma che continuano in questa direzione perché è comodo o perché possono guadagnare molto denaro. Questa situazione è simile a quando ci si trova a nuotare contro la corrente del fiume, allora l’individuo non segue più il suo ritmo, ma si trova in disaccordo con gli elementi attivi della sua funzione, devia dal suo cammino e comincia a soffrire.

La sofferenza psichica e morale viene ad indicargli dove è il punto di deviazione, per permettere al suo cammino di riprendere il suo ordine naturale. Se però il segnale non è stato colto, questo si trasforma in una disfunzione fisica reversibile e, se anche a questo altro segnale fisico non viene prestata attenzione, allora si manifesta la malattia fisica cronica limitante, per limitare il suo andamento al di fuori dal suo cammino.

Il ruolo del medico è quello di individuare il punto di deviazione, per aiutare il soggetto a riprendere il cammino conforme alla propria Costituzione e di aiutarlo a liberarsi dalla sofferenza morale; per ritrovare quindi il proprio cammino di aggiornamento in questa vita, e la felicità indipendentemente delle difficoltà del percorso. Quando la persona riuscirà a ritrovare il proprio giusto cammino, raggiungerà allora la guarigione dalla sua malattia, perché la malattia non gli servirà più. La malattia, infatti, non è altro che una spia che segnala l’origine della sofferenza; e una volta risolta e ritrovato il cammino, la malattia non è più necessaria.

Quando conosciamo la nostra Costituzione, conosciamo le nostre possibilità e riduciamo le nostre ambizioni a queste possibilità ;e godiamo di quello che ci è stato dato dalla nascita per sviluppare meglio la nostra personalità e la nostra potenzialità, senza soffrire per ciò che non siamo”.
Fonte: www.naderbutto.com

 

Nader Butto nato a Nazareth (Israele), si è laureato in medicina a Torino nel 1983, si è specializzato in cardiologia in Israele. Dal 1995 ha seguito per dieci mesi in Francia uno stage di cardiologia invasiva, in particolare cardiologia angioplastica coronaria; nei due mesi successivi ha frequentato a Milano il centro Columbus per completare la sua preparazione nella ultrasuoni intracoronarica. Nel 1998 è stato a Phoenix (Arizona, U.S.A.) per la specializzazione in angioplastica carotidea. Attualmente lavora nel reparto di cardiologia al Centro Medico Rabin a Petah Tikva (Israele) come cardiologo specialista in angioplastica coronaria.
Attraverso una lunga ricerca dell’anima umana ha sviluppato un suo personale metodo, “Dynamic Energy” che integra medicina convenzionale con delle discipline millenarie orientali basate sul modello energetico ed aggiunge l’aspetto psicologico come radice delle alterazioni patologiche fisiche. Su questo argomento tiene conferenze e seminari in Spagna, Germania, Italia, Israele.

Il Codice Umano Il Codice Umano
Un nuovo metodo per le tipologie costituzionaleNader ButtoCompralo su il Giardino dei Libri
Scopri il tuo codice umano, legato alla tua anima e al tuo spirito guida!”
Il codice umano ora è alla portata di tutti! Un metodo unico, rivoluzionario ed efficace per scoprire la propria costituzione e personalità. Dopo il modo per conoscere la costituzione biologica attraverso i tratti morfologici del viso e del corpo, siamo giunti ora ad una grande novità: per completare la conoscenza di sè è ora a disposizione un metodo per definire e scoprire il codice dell’anima umana, collegato alla realizzazione del proprio cammino e al compiemento del proprio destino.