Chi sarei, se nessuno mi avesse detto chi sono?

Meditate silenziosamente su questo quesito rimanendo per un certo tempo nella vastità nel non sapere. Immaginate che la vostra mente subconscia non esista e che nella vostra vita non vi sia alcun serbatoio di scuse. Dentro di voi vi è solo uno spazio aperto, libero e invitante, una tabula rasa con una superficie magica alla quale nulla può aderire.
Potreste immaginare semplicemente che la vostra mente conscia che agisce nel quotidiano non assorbe le opinioni delle persone con le quali siete cresciuti. In questa piccola fantasia, non vi è mai stato qualcuno che vi abbia detto chi siete. Quindi, chi siete?
Quando feci questo esercizio scoprii che la mia risposta a questa domanda era semplicemente: sarei qualsiasi cosa che io e, solamente io, decidessi di essere in questo momento ed in tutti i momenti futuri.
La mia vita abituale non si baserebbe su una programmazione imposta da qualcuno in passato, dato che nessuno mi avrebbe mai detto chi sono!

Wayne W. Dyer