ATER TUMTI significa “Il Cielo nella Terra”

Chi siamo? Da dove veniamo? Cosa ci facciamo in questo pianeta? Cosa accadrà nel 2012? Cosa c’è dopo la morte? Matias De Stefano in questa conferenza tenuta in Sud America nel 2010 risponde a queste domande riassumendo il Progetto Cosmico: ATER TUMTI.
Matias è un ragazzo indaco, vive in Argentina e fin da piccolo ha dimostrato la capacità di ricordare le sue vite precedenti, in una di queste ha lavorato presso l’Archivio Akashico Centrale, acquisendo una conoscenza estesa su quelli che sono i Principi Universali.

Ho visto entrambi i video e devo dire che alcune cose mi risuonano dentro, come per esempio,  l’osservazione della natura, gli alberi ci suggeriscono quanto sia essenziale il radicamento per portare, come fanno loro, la luce dentro di noi e trasmetterla a Madre Terra. Il percorso dello Spirito che fà esperienza nella materia, sarà attraverso questa che potrà ritornare alla Luce pura, per cui dovremmo rivalutare la materia non considerandola impura, è un mezzo per tornare alla fonte, importante quanto lo spirito. Il ricordo delle vite passate, chi non ha avuto in meditazione o grazie ad un aiuto esterno sensazioni, vaghi ricordi di vite passate! Ormai il puzzle è quasi completo, le stesse cose da fonti diverse, qualche tassello ha un colore diverso ma ciò che è essenziale è lì, alla nostra portata!

Altre cose non mi risuonano ma non dico nulla in proposito per non influenzare il vostro discernimento.