Volere è Potere, il PENSIERO CREA!

La bandiera della Giovine Italia del 1833 

Gli italiani nel passato hanno dato prova  di avere oltre che lo spirito di sopportazione anche lo spirito combattivo, attuando delle rivoluzioni.

Come esempi ne cito alcuni, i moti Carbonari con Giuseppe Mazzini, Masaniello a Napoli; le famose giornate di rivoluzione, 5 a Milano nel 1848 e 10 a Brescia (Leonessa d’Italia) nel 1949 contro gli Austriaci e le 4 a Napoli nel 1943 contro i tedeschi, anche se in epoche storiche differenti, il popolo ha portato un cambiamento.
Col “senno del di poi”, alcuni potrebbero insinuarlo, potremmo dire che il popolo è stato manovrato dal potere occulto che non mirava all’interesse della massa ma solo al passaggio di mano del potere e per cui anche in questo caso l’ammirazione romantica per quei fatti viene a frantumarsi, svelando la manovrabilità del popolo, forse si tratta di fatti reali, occultati dalla storia che ci hanno propinato, forse no, nonostante questi sospetti il popolo è insorto, la forza c’era, la forza della disperazione è una bella molla ma si potrebbe arrivare molto prima che questa si formi e muoversi verso il cambiamento?

Ora voglio pensare ed ipotizzare che gli Italiani sono più consapevoli della realtà che vivono, l’informazione giunge distorta dai media ma il web ha aperto altre possibilità per chi vuole veramente sapere! Gli Italiani oggi sono più consapevoli del potere che hanno, almeno quelli che come noi stanno facendo un percorso di ricerca, conoscenza di se stessi e per cui di riflesso della realtà in cui vivono. Sappiamo che possiamo influenzare la realtà, sennò perchè partecipiamo alle meditazioni che vengono proposte a favore della Terra, della Pace, dell’Amore ecc. I risultati ci sono, il cambiamento delle coscienze stà dilagando, siamo sempre più numerosi.

Nonostante ciò, con riferimento al nostro paese, continuo a leggere lamentele, post che attaccano i vari esponenti al potere, scaricando su loro responsabilità di ciò che non funziona come vorremmo. In effetti è così, la crisi economica, la disoccupazione, la disperazione delle persone messe più pesantemente alla prova, sono la conseguenza dell’operato di certi personaggi al potere, inutile fare i nomi, li conosciamo tutti; hanno deciso ed attuato leggi e decreti a favore dei loro gruppi di potere, da quelli che conosciamo, banche, chiesa, partititi, a quelli occulti o maldestramente occultati e non dimentichiamo quelli di cui nulla sappiamo e neppure sospettiamo.

Venendo a Noi, siamo proprio certi di esserci veramente dissociati da queste energie?
Siamo proprio certi di non essere parte integrante di questo progetto?
Ci riteniamo solo vittime dei cattivi?
Cosa abbiamo fatto per contrastare questo potere?

Il cambiamento deve avvenire alla base, noi dobbiamo cambiare ed in parte lo abbiamo operato questo cambiamento di coscienza ora però dovremmo metterlo in pratica, sperimentarlo!
Ormai sappiamo che il detto “Che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli” ha una sua verità celata, anzi ormai è svelata, parlando in bene o in male noi regaliamo energia a questi personaggi, istituzioni, partiti, associazioni, andiamo a rafforzare le loro egregore, gli doniamo forza  e loro lo sanno; per cui perchè non diamo loro energia consapevolmente, direzionando verso di loro un’energia ben creata e focalizzata?
Prendete una candela stasera accendetela e al buio focalizzate il vostro pensiero/energia su quella fiamma, vedrete come risponderà facilmente al vostro pensiero modificando la sua luce, l’estensione della fiamma, esercitatevi e… logicamente chiudete le finestre!!!  Quello che si può fare nel micro, potremo fare insieme, nel macro.

Patrizia di Visione Alchemica