VENERE IN PESCI QUADRATA A MARTE IN SAGITTARIO NEL GIORNO DELLA TEMPESTA BLU RITMICA, KIN 19 – LA BELLEZZA DEL FARE SPAZIO

In base al Sincronario Galattico delle 13 Lune di 28 giorni questo è il giorno 20 della Luna Galattica, Tempesta Blu Ritmica, Kin 19, giorno 5 dell’Onda del Mago Bianco in cui abbiamo la possibilità di organizzare la Nuova Realtà grazie allo spazio fatto in precedenza nella Mente e nel Cuore. Ogni giorno Tempesta Blu apre al cambiamento, all’eliminazione di tutto il superfluo, perché ciò che è venga rivelato.

Proprio oggi Venere a 18° Pesci compone un aspetto preciso di quadratura con Marte a 18° Sagittario.  Anche questo è un segno di tempesta, perché le quadrature planetarie fanno risaltare le tensioni di cui siamo portatori, mettendoci a confronto con il Giudice Interiore, che in quell’attimo diventa la maschera che indossiamo verso il mondo esterno. Il confronto avviene tra noi ed il partner, che diventa lo specchio della nostra relazione interiore tra la parte femminile e quella maschile. Normalmente è sempre così, le relazioni sentimentali sono spazi di grande crescita, ma in questo periodo la quadratura tra Venere e Marte (16.02/06.03) rende questa tematica particolarmente importante e determinante per il Cammino di Ricerca. Ieri e oggi l’aspetto è preciso al grado, quindi ancora più forte. Lo sguardo che poniamo verso l’Altro, ciò che non ci piace di lui/lei, i gesti e le parole che possono ferire, sono in realtà rivolti a noi stessi, alle parti che giudichiamo deboli, fragili, disarmoniche, inadeguate. 

La Tempesta Blu arriva a renderci consapevoli di tutto questo, mettendo in risalto il background di durezza che dimostriamo nei nostri stessi confronti, per disperdere sotto i venti della purificazione interiore le cristallizzazioni delle emozioni represse. sciogliendo lacrime e strati marmorei sedimentati sul cuore.

L’Onda del Mago Bianco è il Tempo della Creatività, la facoltà del Cuore unito alla Mente che reciprocamente si ispirano per attivare la Visione ed il Sogno da portare a compimento. La Tempesta Blu oggi attiva un processo di eliminazione di ciò che non ci permette di sentirci cre-attivi, capaci di gestire i flussi energetici a nostra disposizione. La Tempesta Blu che risuona al Tono Ritmico insegna a organizzare lo spazio vitale dopo che le lacrime si sono sciolte, rivelando un nuovo panorama interiore. Domani sarà Sole Giallo, e potremo bearci del Nuovo che splende.

In lak’ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)

Stefania Gyan Salila

Fonte: http://ashtalan.blogspot.it/2018/02/venere-in-pesci-quadrata-marte-in.html