PORTALE 8.8 NEL NUOVO INIZIO DELL’UNO

Ed eccoci di nuovo ad un portale 88 sotto l’egida del segno del Leone con un contributo diverso rispetto all’anno scorso, questa volta abbiamo l’energia dell’1 data dalla somma dell’anno 2017 ed in più con gli influssi del Plenilunio in Aquario e dell’eclissi parziale di Luna, insomma una sinergia  potentissima con energie maschili e femminili.

Il portale del Leone si apre il 26 luglio per richiudersi il 12 agosto e vi sono coinvolti il nostro Sole allineato con Sirio, conosciuto come il Sole Spirituale.

Il Leone simbolo di potenza e coraggio è il Re della foresta e ben si addice al numero 8 che identifichiamo nell’archetipo del Sovrano, simbolo di potere e di protezione. Infatti nel significato simbolico, vediamo già in epoca neolitica che le divinità madri della natura venivano raffigurate nell’atto del parto affiancate da leoni.

Giungono dunque da questo portale 88 energie che ci donano potere e ci proteggono ma che ci stimolano ad assorbire le energie del cor-aggio e della forza che donano queste nobili figure archetipiche, il Leone ed il Sovrano.
.

Ben sappiamo che il coraggio:

viene dal latino cor, «cuore». E al pari di molte altre parole che finiscono per –aggio, indica:
– un agire che abbia un preciso scopo, come in «atterraggio» è il giungere a terra; in «ancoraggio» è l’ancorarsi ecc., (Igor Sibaldi docet).

La Forza rappresentata anche dall’arcano dei tarocchi indica la guarigione, il corpo fisico e la bellezza ed è governato proprio dai 3 segni di fuoco protagonisti nell’attuale periodo astrologico, Ariete, Leone e Sagittario.

Questi archetipi ci indicano la strada della guarigione attraverso il cuore, l’amore e le sottili percezioni dell’intuito, non solo come azione ma, essendo presenti anche energie lunari femminili ad influenzare questi giorni, come invito ad accogliere e fluire perché siamo grandemente protetti.

Mi è giunto il 7 agosto un ricordo da FB, (nulla è per caso), l’immagine che da un anno ho nella mia pagina personale, non ricordavo fosse da così tanto tempo,  raffigura un’aquila e ha questa scritta:

E sia Spirito… traccia la rotta e dirigi il mio volo!

Dobbiamo arrivare al punto di non ritorno per risalire? Per vedere finalmente con chiarezza quanto abbiamo combattuto solo ed esclusivamente contro noi stessi?
Quante resistenze abbiamo operato per non fluire con eventi che sarebbero potuti essere di grande aiuto per la nostra consapevolezza?

Scrivere quella frase nata da un sentire, un anno fa, ha segnato un cambio di rotta, smettere di attendere, sperare, desiderare con la convinzione profonda che tutto il meglio sarebbe giunto comunque se avessi attivato l’accoglienza, non osteggiando, ne resistendo.

Osserviamo con estrema attenzione ciò che giunge nella nostra vita, solo così possiamo comprendere a che livello ci troviamo, quali manifestazioni, sensazioni dovremmo attenzionare, quali parti di noi comprendere e nel caso modificare.
Questa è l’azione consapevole da mettere in opera, così come l’aquila calibra il suo volo facendosi trasportare dalle correnti ascensionali, così come il marinaio modifica l’assetto delle vele in base al vento che lo sospinge o gli è contrario.

Non ho alcun dubbio che l’energia dell’1 possa essere per tutti un nuovo inizio a “collaborare con l’inevitabile” per comprendere ciò che ci accade.
(Assagioli docet)

Nelle serate in Web radio le domande che vengono poste più spesso riguardano il futuro, quando trovo un lavoro? Quando trovo l’amore? … Quando lo accoglierai!
Quando saremo pronti per accogliere, quando avremo silenziato la mente inopportuna e diremo con convinzione e tutta la fede che abbiamo… sia fatta la tua volontà!

E’ possibile desiderare, siamo tutti bravissimi in questo ma proviamo a staccare, togliere energia ai desideri mentali, affidiamo la nostra vita a quello Spirito intelligente che è dentro di noi. Sia fatta la tua volontà… Accoglierò ciò che mi invierai come un dono che mi farà comprendere chi sono e dove sono.

Se ciò che arriva non ci piace possiamo sempre rifiutarlo ma… prima però, comprendiamo perché è arrivata proprio quella situazione… l’abbiamo attratta noi in questo spazio tempo, con l’energia di chi siamo veramente, assumersene la responsabilità è riconoscere il proprio potere.

L’anno scorso il portale aveva l’energia del 9, compimento, abbiamo chiuso tante situazioni vecchie o si sono chiuse da sole, abbiamo anche sofferto o forse qualcuno sta per uscirne adesso. Ormai siamo pronti, ora giunge il nuovo, è già qui o arriverà nei prossimi mesi, restiamo nella presenza, nell’accoglienza con fede, con l’assoluta certezza che tutto sarà come dev’essere.

Stasera ma, anche fino al 12 agosto inventiamo un nostro rito di passaggio, ricordate che l’8 è anche sinonimo di abbondanza per cui non lesiniamo nel preparare una magica serata con abbondanti auspici e meditiamo nella totale presenza per aprirci all’accoglienza del Nuovo!

Patrizia di Visione Alchemica

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.





Salva

Salva