NON ESISTE UNA SOLA VERITÀ

Ogni uomo crea la propria realtà, quella di cui ha bisogno per la sua evoluzione. Ognuno esprime la verità così come la sua esperienza gli consente di percepirla, ognuno sa unicamente quello che si permette di sapere.

Tutto ciò che limita, divide, separa è verità limitata di uomini che ancora devono progredire verso una comprensione più illimitata:”…tu sei il tuo solo e più grande maestro, perché solo tu sai cos’è il meglio per te stesso.”

La vera realtà sono i sentimenti: “La vostra anima sa qual è la verità per voi, e ve lo dirà attraverso i vostri sentimenti. Quando la verità sarà sentita come giusta, la vostra anima gioirà”  perché, come già affermato, la verità non è una comprensione intellettuale bensì emozionale. Non esiste dunque una verità assoluta, sarebbe una limitazione perché implica l’esistenza di qualcosa che non è vero; ciò che è vero è l’E’ della Vita in perenne evoluzione: “La Vita è l’unica realtà e da essa nasce tutta la verità, perché la verità viene creata e sviluppata in ogni momento da ogni vostro pensiero”. Le verità cambiano come cambia l’uomo, in ogni momento essa può essere sostituita da un’altra: accettare questo vuol dire trascendere la limitatezza e riconoscere la propria Divinità. “Ama intensamente ciò che sei. E dà ascolto al Dio che parla in te con la voce soave dei sentimenti. I sentimenti, se li ascolti, ti mostreranno la verità e la via verso l’illuminazione”.

Ramtha