432-Hz-Power

MUSICA 432 Hz – Frequenze che fanno bene?

432-Hz-Power

Perché i 432 Hz in un mondo di musica a 440?
La standardizzazione dell’accordatura degli strumenti con il LA a 440 hertz è stata imposta da un manipolo di persone nel 1953 a Londra per un non dichiarato scopo e contro il volere di 25 mila musicisti che si erano dichiarati in un referendum a favore dell’accordatura a 432 Hz.

Il La a 440 hertz fu introdotto in Germania da Goebbels, il ministro della propaganda nazista, che ne impose l’adozione, sembra che gli scienziati tedeschi avessero scoperto che la musica suonata con questa accordatura avesse l’effetto di indurre ansia ed aggressività nel pubblico, fattore che la propaganda nazista utilizzava per stimolare l’odio contro i nemici della Germania.

Oggi la musica è presente nelle nostre vite più che mai e bisogna ammettere che la società odierna è caratterizzata da frenesia e stress. Che sia la musica uno dei fattori che contribuiscono a questo?
La fisica quantistica ci dice da tempo che siamo fatti di frequenze, quindi è ragionevole pensare che le frequenze a cui siamo esposti abbiano un’influenza importante su di noi.
Cosa cambierebbe nella nostra società se tutta la musica fosse accordata a 432 Hz?

La storia del 432 Hz
La storia dell’accordatura è molto complessa e frastagliata, sono molti i personaggi del mondo della musica che sostenevano l’accordatura a scientifica con il DO a 256 hertz (alla quale corrisponde il LA a 432 Hz) tra cui: Joseph Sauveur (1653-1716) considerato il padre dell’acustica, Ernst Chladni (1756-1827) il più grande scienziato di acustica dei tempi di Bach, Mozart la usava con le sue orchestre, anche i famosi violini Stradivari erano costruiti per essere accordati a 432 Hz. Fu probabilmente Giuseppe Verdi il più importante sostenitore del 432 Hz tanto che in collaborazione con altri musicisti e scienziati dell’epoca fece approvare dal senato italiano una legge (restata in vigore per un periodo limitato) che ne stabiliva lo standard.

In tempi recenti il gruppo più famoso che ha suonato e registrato a 432 Hz sono i Pink Floyd nel Live in Pompei.

432-1

I benefici del 432 Hz
Negli ultimi anni l’argomento 432 hertz sta ritornando all’attenzione generale, è stato calcolato che questa frequenza è in rapporto diretto con moltissimi aspetti legati al corpo, alla mente, ai monumenti di antiche civiltà spiritualmente avanzate, alla terra, al sistema solare e persino alla nostra galassia.
La musica a 432 Hz è inoltre utilizzata per rilassamenti yoga, pratiche spirituali e per la musicoterapia, si ritiene inoltre che favorisca la rigenerazione cellulare.

Musica a 432 Hz disponibile oggi

Negli ultimi anni è stata pubblicata diversa musica a 432 Hz la maggior parte della quale fatta con il computer che permette di cambiare l’accordatura semplicemente modificando i parametri al livello di software. La vera rivoluzione averà quando i musicisti accorderanno i loro strumenti a 432 hertz, in questo versante, al livello di musica moderna si registrano per ora solo una manciata di registrazioni per lo più di chitarra o pianoforte da soli mentre un importante passo in avanti è stato fatto da Pietro Valente che ha registrato il suo ultimo album “Entering The New Era” con un gruppo di 5 musicisti (voce, pianoforte, trombone, violoncello e batteria) con strumenti acustici accordati a 432 Hz.
Pietro Valente dice in merito: “Ho deciso di registrare questo album a 432 Hz (nonostante le difficoltà aggiuntive che presentava) seguendo il mio istinto, in effetti per me la musica con questa accordatura è chiaramente più piacevole e coinvolgente, io la sento nel cuore.”

ECCO UNA COMPOSIZIONE DI PIETRO VALENTE:

Fonte: Pietro Valente
http://www.coscienzeinrete.net/arte/item/2442-musica-a-432-hz-frequenze-che-fanno-bene