maxresdefault

MERCURIO TORNA DIRETTO – IL BAMBINO INTERIORE DIVENTA IL RICERCATORE DI PACE

maxresdefault
Il 03 maggio 2017 alle ore 16.32 UTC Mercurio torna diretto a 24° dell’Ariete.
Il suo moto retrogrado, fenomeno che si ripete 3 volte all’anno, confonde sempre i pensieri e blocca l’affaccendarsi umano in una sorta di sensazione di sospensione. Mercurio presiede le funzioni sensoriali del corpo fisico, governa la mente logica e razionale, la funziona mnemonica. Quando entra in moto retrogrado può capitare di non sentirsi lucidi e reattivi. E’ un giusto periodo di riposo rispetto ai ritmi della vita moderna, una meritata pausa di riflessione indotta. I momenti di stasi (apparente, perché dentro l’animo accade di tutto), servono per portare l’attenzione verso quelle parti spesso sepolte dietro le azioni o le reazioni a cui le strategie mentali di sopravvivenza ci spingono.
Una volta che esso torna diretto, si sciolgono i dubbi e l’umano torna a vedere. Così l’umano vede se stesso immerso nella propria vita, a muoversi come un pesce nell’acquario e si chiede (spesso) che senso abbia tutto quanto. 
Ho fotografato il Cielo astrologico del momento in cui Mercurio ha sciolto la retrogradazione per descrivere il panorama astrologico che lo sguardo individuale ha colto in quell’istante. Quando calcolo un aspetto planetario uso sempre l’orario di Greenwich (UTC), le coordinate del Tempo Universale, perché siamo Una Terra, Un Popolo. Questo è l’invito, a considerarci tutti Uno. 
IMG_3723
L’Ascendente di quel momento, 03 maggio 2017 ore 16.32 UTC, cade 14° Bilancia (la ricerca di armonia planetaria) con Giove retrogrado a 15° (la missione spirituale del Ricercatore di Pace). Giove crea due aspetti di Quinconce (guarigione di una tematica antica inseguita per tante vite) con il Sole a 13°  Toro nella Casa del karma familiare (sciogliere i nodi del passato con amore, per amore di noi stessi). L’altro Quinconce si forma tra Giove e Nettuno (la Madre Cosmica) a 13° Pesci (il Ritorno consapevole del Culto della Dea sulla Terra dopo eoni di oscurantismo). Il Sole in Toro e Nettuno in Pesci formano un Sestile (aspetto che evidenzia una virtù interiore) preciso al grado. Essi rappresentano una predisposizione di grande apertura reciproca da parte di tutti quegli esseri che si sono combattuti in seno alla stessa famiglia, quale reazione ad un antico dolore sofferto. Si apre nei cuori un Portale di Luce immensa dentro cui fluiscono i raggi di guarigione e l’amore che così si risveglia permette agli Esseri di riconoscere il valore reciproco.
.
La Luna a 20° Leone forma un Quinconce potente con Plutone retrogrado a 19° Capricorno. Quest’ultimo si trova al Fondo Cielo, il Nadir, il punto più profondo di una mappa astrale, ed indica la tematica che ha prodotto il disagio. Insieme questa configurazione aiuta ad analizzare e a dissolvere l’attaccamento al potere personale, la relazione con la manipolazione, quanto ne siamo dentro, quanto l’abbiamo subita. La Ricerca della Pace, il guardarsi con dignità ed onore negli occhi con i nostri “nemici” fa cadere il velo rispetto a questa tematica, vera e propria piaga del mondo così come lo conosciamo. Luna e Plutone retrogrado in Quinconce ci aiutano a trasformare la manipolazione in possibilità di scavare dentro il dolore, riconoscendo la deviazione che la ferita dell’amore non corrisposto può aver prodotto in noi. Sia che riconosciamo di essere stati manipolatori, sia che ci siamo sentiti manipolati, entrambi gli atteggiamenti nascono da una dipendenza affettiva, che nasce dal Bambino Interiore ferito. Questa parte è una sofferenza comune alla maggior parte degli umani, perché quando nasciamo siamo pure scintille di luce, che si offusca quando quella purezza non viene riconosciuta o protetta da chi ci accoglie.
.
Ma chi ci accoglie spesso ha dimenticato di essere stato quella stessa luce, non si ricorda più della delicatezza necessaria a gestirla. Anzi, spesso la fugge perché non riesce a rimanere in quella luminosità e crea forti disagi emotivi nella creatura appena nata. Per interrompere la catena di sofferenza, è necessario sedersi e sentire la voce del Bambino che dal profondo grida. Fa male all’inizio, del resto la maggior parte dei disagi degli adulti nasce dal desiderio di fuga dalla sofferenza del Bambino. Però l’accogliere il grido e consolarlo con amore regala il contatto con la vera Luce interiore, con i talenti ed il Senso che questa esistenza può finalmente assumere.
.
Questa è la descrizione di una parte del Cielo astrologico di Maggio 2017 e del lavoro che è possibile fare per il proprio benessere. Altri post ovviamente seguiranno, perché c’è un interessante aspetto di opposizione tra Marte in Gemelli e Lilith in Sagittario. E’ tempo di mettere a fuoco le proprie VERE priorità!
.
Stefania Gyan Salila
.