artifexdx

LAVORARE SU DI SE SIGNIFICA… LAVORARE SU SE STESSI… NON SUGLI ALTRI!

artifexdx
Lavorare su di Sé significa lavorare su SE STESSI, non sugli altri.

Se stai ancora cercando di cambiare gli altri che ti danno fastidio… non hai ancora iniziato a lavorare su di te.
Quando fai di tutto per modificare la realtà esterna ti stai ostinando a pettinare lo specchio (e anche le bambole, cioè stai cazzeggiando mentre credi di combinare qualcosa di costruttivo).
Sei ancora fermo alla fase zero: magari hai solo speso una fortuna in libri fichi sul transurfing o sulla legge dell’attrazione, magari frequenti quel circolo esoterico così chic, in centro, o vai a fare meditazione tutti i giovedì sera e stravedi per il tuo guru indiano, affumichi di incensi tutta la casa (e la famiglia!) e canti mantra in sanscrito che dovrebbero risvegliarti mentre ti anestetizzano quell’unico neurone che potrebbe darsi da fare per combinare qualcosa nella vita…
La desolante notizia è che sei comunque fermo alla fase zero: non hai ancora iniziato a lavorare su di te, esattamente come qualunque terrestre tra quelli che ti schifano tanto e che almeno hanno la decenza di fare rutti liberi senza ritegno e di andare allo stadio spaccando tutto, di infilare il pisello ovunque ci sia un posto libero e di mangiare qualunque cosa si muova, gridando allegramente per strada mentre sputano ovunque e buttano cartacce in giro. Loro, almeno, non fingono: sono umani allo stadio bestiale e lo dimostrano senza problemi. Essere bestie è diverso da essere Anima-li: una bestia evolve e diventa Anima-le così come un umano evolve e diventa un Essere Umano.
Riempirsi la bocca di ‘Namastè’ è come bestemmiare: non puoi salutare qualcuno dicendogli ‘Mi inchino di fronte all’Anima Divina che Vedo in te, così come è in me’ se poi dentro sei al livello di coscienza di un gas di scarico o di un umano bestiale che si veste di spiritualità perché lo ritiene all’ultima moda.
Non dire ‘Tutto è Uno’ quando ti senti disperatamente solo e lontano da Casa (Casa Celeste), o quando non hai la più pallida idea di cosa significhi SENTIRE fisicamente l’altro dentro te.
Punta in alto: se senti una spinta all’evoluzione, abbi dunque un inamovibile anelito verso l’alto.
Ma non fingere. Fingere è ben altra cosa che recitare in Presenza.
Smetti di reprimere: reprimerti non ti rende diverso dai terrestri bestiali che tanto ti disgustano. Governati anziché reprimerti, questa è la vera differenza tra te e loro.
Detto in altri termini: sii Vero mentre sbavi (interiormente!) di desiderio di fronte ad un culo che parla, o mentre mangi con gli occhi la vetrina di una pasticceria.
Concediti il lusso di Sentire fino in fondo il desiderio e la golosità.
Fai confidenza con queste sensazioni che hai sempre represso.
Se vuoi governarle devi passarci attraverso!
Vivi il desiderio e non fare nulla. Non agire all’esterno: tienitelo dentro, ma senza soffocarlo o giudicarlo sbagliato. Stai sereno: non esiste nessun Risvegliato (non sai nemmeno cosa significhi questo termine!) su questo mondo che non provi quotidianamente desiderio, golosità e fastidio. Se sta su questo mondo, quel Risvegliato abita un corpo che è sanamente programmato per desiderare e infastidirsi. Ma il cosiddetto Risvegliato non E’ il fastidio né il desiderio: lo PROVA. Il suo apparato psicofisico lo prova. E lui sorride.
Governati, non reprimerti.
Smetti di pettinare le bambole e gli specchi: lavora su di te.
Lavora per diventare un Essere Umano.
E non dire ‘Namastè’ diosanto!

Linda Molin

Linda è stata e sarà ancora ospite sulla nostra WEB RADIO
Link della trasmissione https://www.spreaker.com/user/5970083/linda-molin-liberi-dalla-giostra

IL LIBRO DI LINDA: ALCHIMIA QUOTIDIANA LINK