LA TERRA E L’UNIVERSO CANTANO INSIEME!

camminare6

La Terra e l’Universo cantano insieme. La voce si fa chiara e poi diventa musica… Le vibrazioni salgono, spingono, si muovono come onde di Oceano. Tutto ciò che sta arrivando arriva per riportarti a Casa, per riportati dentro, in comunione con te stesso, in Unione, finalmente, con Chi Sei veramente e con la Fonte dalla quale provieni. Ascolto e percepisco due spinte contrapposte. Smarrimento e Luce. Immagino tutti noi in questo mare…

C’è chi è già sulla riva a godere i raggi di un Sole ritrovato, c’è chi canta, e chi semplicemente ascolta, chi si commuove perfino, nel godere di un abbraccio che prima non sentiva più..

Poi c’è chi sta a metà fra la terraferma e l’acqua, appare quasi confuso, ancora forse gli manca il riconoscimento del percorso già fatto.

E infine c’è chi è ancora in mezzo alle onde, e alcuni annaspano… insicuri.

Se sei fra quelli sappi che è a te che mi rivolgo ora…

Sei in cammino da tempo, lo so, e forse la stanchezza ti sta prostrando…

Forse stai guardando dalla parte opposta e come il navigatore perso non ti permetti ancora di vedere la riva.

Forse queste onde così immense ti stan facendo paura.

Forse stai lottando.

Ma tutto il movimento che è in corso proprio adesso, in queste ore, arriva come una benedizione, una pulizia, una spinta verso quel nuovo che tanto hai chiesto, per il quale tanto hai pregato.

L’energia ti sta venendo in aiuto, ma non c’è nessuno che può perderti, là fuori, solo tu.

Non c’è nessuno che può salvarti là fuori, solo tu.

Non c’è nessuno che può aiutarti a volare, solo tu.

Fermati, respira, te ne dimentichi spesso, ma nel respiro c’è il segreto e il movimento della vita.

Se smetti di respirare muori.

Alzati sopra la superficie delle cose.

Che cosa ti sta spingendo verso il basso? Che cosa ti sta trattenendo? Che cosa ti sta frenando?

Come dicono gli sciamani, non c’è acqua, per quanto torbida, nella quale non ci si possa specchiare….

Forse hai cominciato il viaggio per te stesso, forse l’hai cominciato con un’altra motivazione, ma giunto a questo punto del cammino non ha più importanza, anzi, benedetto il motivo che ti ha spinto.

Hai viaggiato lo spazio e il tempo.

Ma ora manca un ultimo passo.

Viaggiare dentro.

Permettere che le onde che arrivano e delle quali hai timore facciano il loro lavoro, un lavoro di pulizia, di riconnessione. Permettere che ti portino…

Che cosa c’è che ancora ti fa paura?

Tutto quello che ti viene chiesto di fare è osservare e Accogliere.

Smetti di guardare fuori… Entra dentro.

Potresti trovarti di fronte un milione di scale, un milione di muri, un milione di idee, ma se segui la tua luce tutto andrà bene. Non esiste un labirinto che non abbia via di uscita.

Se ti senti perso è solo perchè ti sei dimenticato dove guardare. Te lo ripeto: Guarda dentro.

E accogli.

Io sono questo. Sono ogni ombra, ogni luce, ogni vuoto, ogni pieno. Oggi sono questo e accetto e accolgo, non giudico, non lotto, non freno.

Semplicemente Accolgo.

Accolgo il punto in cui sono. Accolgo me stesso e la mia infinita grandezza. Accolgo la mia manifestazione in questa Terra. Accolgo il mio cammino.

Se ti senti perso riconnetti al tuo cuore. Permetti alla tua luce di espandersi. Permetti alla tua anima di parlarti.

Scegli ora, scegli Anima, scegli di entrare nel profondo della tua interiorità e semplicemente accogli.

Se non lotti contro le onde ti porteranno a Casa, nella vastità di Te… Se non lotti contro le Onde, capirai che sei una goccia, ma sei anche Mare e del Mare non avrai più timore…

Virna Trivellato

Fonte: https://www.facebook.com/virna.trivellato
http://www.armoniaemozionale.it/accademia-benvenuto-01/