LA RABBIA CON AMORE

VLUU L100, M100 / Samsung L100, M100

Opera di Simona D’ Amicis


La rabbia con amore è sana e altamente costruttiva. Quando accade qualcosa che ti esaspera, quando superi il livello di sopportazione, non reprimere il fuoco nel tuo corpo. Smetti di prendere farmaci per il mal di stomaco, mentre inghiotti il Malox stai mandando giù rabbia e giudizio: giudizio sui fatti accaduti e giudizio sulla tua rabbia ‘sbagliata e poco spirituale’. Arrabbiarsi con amore è massimamente spirituale. Giudicare è sano, arrabbiarsi è sano, Dio ti benedica se accade anche a te! Il giudizio e l’aggressività sono sistemi efficaci di difesa e di sopravvivenza, sei un essere prezioso e fai bene a tutelarti. Concediti il lusso di arrabbiarti e vivilo con normalità, fluidità, libero da sensi di colpa, se puoi.

Arrabbiati con amore e cambierai te stesso ed il mondo, provare per credere. Quando un amico ti dice che sei un cretino, quando un collega ti sfrutta, quando un parente ti offende, puoi fare il superiore (reprimendo l’emozione ed ammalandoti prima o poi), puoi arrabbiarti come una furia cieca ed omicida (rischiando di fare grossi danni) oppure puoi arrabbiarti con amore. Arrabbiarsi con amore richiede un Lavoro su di sé: devi prima aver accettato l’aggressività in te e nel mondo – almeno in parte – e devi avere aperto il cuore almeno un po’, attraverso per esempio l’osservazione delle cavolate che combini tu. Osserva gli errori che hai commesso, perdonali (sei umano, fragile e fallibile, perciò sbagli) e non caderci più, cresci. Poi sei pronto ad arrabbiarti con amore: mentre alzi la voce, mentre il tuo battito cardiaco si velocizza, mentre ti avvicini con aggressività all’avversario per far valere le tue ragioni, mentre combatti per una Visione, non stai combattendo contro il tuo avversario ma con lui: lui diviene in realtà attore del tuo stesso film. La rabbia con amore non è alimentata dall’autoaffermazione. L’autoaffermazione è necessaria per formare un ego solido, quando stai ancora crescendo hai bisogno di far la voce grossa per esser rispettato e riconosciuto, ma poi sei cresciuto ed inizi ad arrabbiarti senza paradossalmente avere scopi personali dietro al fuoco che emani.

Sei arrabbiato, lo sai, lo ami, senti che è sano, e il tuo sguardo è animato di fuoco e amore, la tua voce è spinta dalla passione, la tua energia è calda e il tuo fuoco arriva dalla pancia e dal cuore. Per chiunque abbia un briciolo di sale in zucca, in quel momento, è lampante come tu non stia odiando il nemico ma soltanto portando avanti una Visione. Per chiunque abbia un livello di sensibilità almeno simile ad un sasso è lampante che hai l’amore sotto e il fuoco sopra, l’amore è la realtà che ti sostiene e la rabbia è solo un modo per veicolarlo, in quel momento. Un animale lo sentirebbe, ma hai scordato la tua sana animalità. Il tuo progetto ha bisogno di fuoco e rabbia, la rabbia è fuoco, ma non sia la tua rabbia disperata e fine a se stessa: appena sei pronto, ama mentre gridi, fai l’amore con l’avversario e danza con lui come due maestri di arti marziali sul ring. Non c’è perdente né vincitore: tu hai già vinto se ami mentre combatti. Ama mentre combatti, lotta qui ed ora e godi adesso del tuo fuoco e di quello del tuo degno avversario. Chi teme la sana rabbia teme il cibo, il sesso e la vita stessa. Sii accorto, sii pronto a ricevere le conseguenze del tuo fuoco espresso, ma smetti di alimentare un buonismo dilagante e fintamente spirituale. Aspetta fuori dal locale il tuo collega o amico per dargli una urlata ed uno spintone per Svegliarlo e Svegliarti, e poi abbraccialo con tutto l’amore che potresti sentire per una Bellissima parte di te.

Arrabbiati con dignità, con maestosità, con semplicità, con spontaneità ed emana getti d’amore mentre ruggisci. Sii maestoso sul ring, a letto, a tavola e sul trono, non c’è nulla di più spirituale dell’essere umani, non c’è maggior spiritualità dell’avere i piedi per terra, non puoi illuminarti nel mondo dello spirito se prima non sei scaltro e sano nel mondo della carne, il Regno dei Cieli è in ogni atomo di rabbia, amore, cibo, sesso e vita che tu possa Vedere. La rabbia non osservata non è una via di risveglio. Agitare bene prima dell’uso.

Tratto dal libro di Linda Molin Alchimia Quotidiana

Ospite della nostra Web Radio

Giovedì 5 Maggio alle ore 21.21 ancora con noi!