INCONTRIAMO LE NOSTRE ANIME GEMELLE QUANDO VOGLIAMO CONOSCERE LA NOSTRA ANIMA

amanti

Il titolo è un’affermazione ma non vuole essere una verità, di verità categoriche sulle Anime Gemelle ne ho lette anche troppe, posso solo portare ciò che ho appreso tramite l’esperienza.
Molti sognamo l’incontro con l’Anima Gemella, immaginiamo scenari meravigliosi, un’armonia nella relazione che non abbiamo mai provato, un’intesa quasi telepatica, amplessi inimmaginabili e il classico epilogo… e vissero felici e contenti.

Molte persone hanno voluto condividere con me la loro storia dopo aver letto il libro che ho scritto sulla mia esperienza, ho passato molto tempo al telefono ad ascoltare storie di incontri con Anime Gemelle, storie bellissime, sincronicità ed analogie simili a quelle che ho vissuto nella mia storia, infatti sono proprio queste che fanno suonare il campanellino dell’intuito, non è possibile infatti che il vissuto di entrambi possa essere così simile.

Poi ci sono le sintonie, quello che più colpisce in questi incontri è come ci sentiamo insieme all’altra persona, ci sono sensazioni molto positive, come sentirsi finalmente “a casa”, essere un’unica Entità, l’Amore che si prova per l’altro è molto intenso, mai provato prima, voglia di condividere le proprie esperienze per comprendersi. Dopo i primi momenti in cui si comincia a conoscersi tutto è perfetto ma successivamente cominciano i problemi… non da poco!
Si comincia attraverso questi ad intuire perchè è avvenuto l’incontro, per guarire!
Guarire le ferite, eliminare i blocchi emozionali, dissolvere i condizionamenti.

Sempre più spesso avvengono incontri tra Anime Gemelle e non è per caso che l’argomento riscuota sempre un vasto interesse. Siamo in un tempo in cui dobbiamo davvero purificarci da tutti i pesi che ci portiamo appresso da una vita e anche più, ed ecco che (come prestabilito) arriva l’aiuto grazie all’incontro con lui/lei e tutto viene portato alla superficie e se si desidera veramente che la storia continui dobbiamo fare pulizia, dobbiamo trasformarci, trasmutare le nostre ombre. Occupandomi di Numerologia ho potuto verificare, tra le persone che mi hanno contattato, quali sono stati i problemi che si sono venuti a creare con l’Anima Gemella e si è evidenziata proprio l’ombra che ognuno possedeva.

Il riconoscimento dell’ombra, la ferita da guarire, è il primo passo, il lavoro su di essa può essere estremamente doloroso ed è questa la prova d’amore… verso noi stessi prima di tutto ma… ce ne accorgiamo in seguito. Integrare l’ombra è un atto d’amore verso noi stessi ma forse non l’avremmo mai fatto senza un pungolo… uno scopo; il rischio di perdere l’amato ci porta ad affrontare decisamente ciò che si oppone al raggiungimento dell’armonia di coppia e scopriamo che siamo noi ad opporci, o meglio, la nostra parte ombra, questo vale per entrambi logicamente, perchè consapevolmente o meno anche l’altro farà il lavoro su se stesso… è così che funziona se veramente c’è il desiderio di stare insieme. I risultati del lavoro che faremo su di noi influiranno sull’altra Anima Gemella e viceversa, c’è un aiuto reciproco; ci sono anche casi in cui l’altro si eclissa e rimane solo uno a lavorare su se stesso ma il risultato non cambia, l’ombra integrata non nuocerà più, non ci sarà più sofferenza, anche se l’altro se ne andrà per sempre lo scopo finale sarà raggiunto, conoscenza di se e lavoro profondo, la guarigione… questa ci farà ripartire verso esperienze più serene ed appaganti, magari incontrando un’altra Anima Gemella più evoluta della precedente, tanto quanto siamo cresciuti noi nella prova appena superata.

Ciò che si evince è come tutto possa essere prestabilito, un meraviglioso puzzle prende forma sotto i nostri occhi e chi ha vissuto queste esperienze è convinto assertore del “nulla è per caso”.
Ci rendiamo conto della nostra totale responsabilità nelle scelte che abbiamo fatto, di quanto alcuni dettagli, analizzati a posteriori, ci fanno ricordare delle sensazioni che avevamo… intuivamo il percorso prima ancora di viverlo, lo sentivamo che era arrivato un maestro e noi stessi lo siamo stati per lui/lei.
Una volta completato, il percorso ci porta a non proiettare più le nostre ombre e ferite all’esterno, nell’assumerci la responsabilità di noi stessi, nel diventare consapevoli delle nostre capacità, qualità, talenti,
SI… perchè sono le ombre che invalidano i potenziali, integrandole invece affiorerà la parte migliore di noi, l’indipendenza affettiva e materiale, il rispetto e l’Amore per noi stessi e se c’è questo, nulla ci potrà fermare, avremo sviluppato una resilienza che ci renderà davvero invincibili.

In questo periodo storico straordinario per molti di noi, c’è un’accelerazione senza precedenti in tutti gli ambiti e l’incontro tra Anime Gemelle è in aumento, tutto serve per espandere queste energie di guarigione a quanti non hanno ancora percepito dove ci troviamo e chi siamo, è un aiuto che l’esistenza porta attraverso chi ha il coraggio e la determinazione di lavorare veramente su di se. Attraverso questa consapevolezza, nei rapporti di coppia, avviene un cambiamento notevole, cadono i modelli di rapporti chiusi, dipendenti e limitanti, si scelgono rapporti più liberi ed indipendenti dove entrambi si impegnano in un lavoro di crescita interiore accompagnato dalla consapevolezza che la loro azione favorirà il progresso spirituale di tutti.

Tra le Anime Gemelle è più forte e chiaro il sentimento di appartenenza e non c’è più il senso del possesso, siamo parte l’uno dell’altra senza mentalismi, è solo cuore, si assapora la  propria libertà e indipendenza senza per questo ledere in alcun modo il rispetto di sè e dell’altro. L’unione tra queste anime non si fonda sulla paura di perdere l’altro, ma sul conseguimento di scopi più elevati.

L’incontro con l’Anima Gemella è un dono meraviglioso che ci siamo fatti, l’abbiamo attratto, forse anche prestabilito prima di nascere, in fondo l’abbiamo sempre saputo che sarebbe accaduto qualcosa di speciale prima o poi. Questo dono è la conoscenza e l’amore di e per noi stessi, ed è l’altro che la pone in evidenza, ci fa da specchio, lo vediamo così meraviglioso perchè noi siamo meraviglia e affrontando le difficoltà in nome dell’amore vero per non perdere l’altro… troviamo noi stessi… gli opposti fusi in Uno… maschile e femminile, sole e luna, cielo e terra! Il Matrimonio Alchemico può essere vissuto anche da soli, è dentro di noi che deve avvenire ma viverlo attraverso l’altro è solo un percorso alternativo… nessuno possiede la verità!

Gli amanti non si incontrano finalmente in qualche luogo.
Sono sempre stati l’uno nell’altro.
Rumi

Continueranno a cercarsi?
Probabilmente sì, come fanno da secoli.
Lo faranno finché non riusciranno a smettere di perdersi,
anche se adesso hanno promesso a loro stessi di aver per sempre chiuso l’uno con l’altro.
Continueranno a incontrarsi, a cercarsi senza saperlo.
Ma perché non smettono di scappare l’uno dall’altro?
Perché un amore del genere è difficile da gestire e fa paura.
Ma loro continueranno a cercarsi.
E’ scritto nel loro destino.

Fabio Volo

Patrizia di Visione Alchemica

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.

ALTRI ARTICOLI SULLE ANIME GEMELLE