7069376

IL SOGNO, L’ACCOGLIENZA E LA FUGA

7069376
Stanotte ho fatto un sogno, non mi capita spesso di ricordarli ma ho iniziato da alcuni giorni a mettere l’intento, e a quanto pare funziona, mi sono collegata al mio Centro e ho sussurrato tre volte che mi sarei ricordata del sogno.

Tutto è come dev’essere ed io sono come sono… il mio Centro sapeva che la mattina non mi sarei ricordata e così mi sono stata svegliata con l’ultimo rintocco del campanile, erano le tre.

Il sogno era vivido e chiaro nella memoria, il mio corpo era in uno stato di profondo rilassamento come se fosse nella sospensione totale di ogni attività corporea e svegliandomi ho percepito chiaramente come tutto si rimetteva in moto, ho percepito la circolazione che riprendeva e l’energia che scorreva di nuovo in me con forza, sono cominciati dei brividi e ho dovuto alzarmi a prendere un golf, non avevo mai provato una cosa del genere.

Il Sogno:
Ero in un meraviglioso castello, come quello dell’immagine, con tante torri e all’interno c’erano molte persone che non conoscevo, eravamo divisi in due gruppi chi rincorreva e chi scappava, alcuni si nascondevano e il mio gruppo doveva trovarli, facevo parte degli inseguitori; un miscuglio tra il gioco del nascondino e il rincorrersi ma era chiara la finalità di tutto ciò, il significato del sogno era già nel sogno, attraverso parole, che giungevano da non so dove, tutto veniva spiegato mentre il sogno procedeva.

La voce diceva:
“Nella vita, per evolvere dovete sperimentare, siete messi alla prova attraverso le esperienze e le relazioni e questo rincorrersi, trovarsi, nascondersi per poi fuggire ancora, è ciò che accade nella vostra vita. Le Anime che incontrate sul vostro cammino servono a voi e voi a loro, per fare esperienza, alcune accolgono l’esperienza, altre fuggono per paura, insicurezza, pigrizia, autosabotaggi, non si sentono all’altezza, possono esserci tanti motivi ma dovete conoscerli, affrontarli e guarirli.

In questo sogno puoi chiaramente vedere che ci sono due gruppi di Anime, quelle che accolgono e quelle che fuggono, quelle Anime che vogliono fare l’esperienza rincorrono quelle che evitavano la prova e che si nascondono. L’interno del castello, è pieno di passaggi segreti, armadi enormi e cercarle non sarebbe facile ma le Anime si percepiscono a vicenda, siete in contatto con il cuore e trovare chi si nasconde diventa facile.
Anche nella vita se siete in contatto con il vostro cuore tutto diventa più facile.

In questo tempo, sempre più Anime tornano dal passato, anche da altre vite che avete vissuto, voi non ricordate ma dovete sistemare tutto ciò che è in sospeso, ripulire ciò che ancora non è risolto, ecco il susseguirsi di incontri che ognuno di voi vive. Persone che giungono dal passato, persone che non conoscete ma che sentite affini, vi sembra di conoscerle… vero?
Incontri che danno inizio a relazioni amichevoli o sentimentali, li potete distinguere chiaramente gli uni dagli altri, le sensazioni date dal riconoscimento sono chiare se siete connessi interiormente, nebulose se non siete centrati. L’amicizia si distingue dall’innamoramento, poi il rapporto può evolvere, trasformarsi o finire… vivete nell’esperienza!

Le complicazioni ci sono soprattutto nelle relazioni affettive c’è chi accoglie l’esperienza e chi la rifugge, dovreste essere attenti ai segnali che le accompagnano, si creano sincronicità o affinità perché avete memorie simili dentro di voi, nel vostro DNA e sono queste che vi indicano che dovreste vivere l’esperienza. L’esperienza sarà un insegnamento per entrambi, scioglierà nodi di cui non siete consapevoli, vedrete parti di voi a cui portare guarigione, vi aiuterete a guarire, sono immensi i vantaggi che ognuno di voi può avere.

Se la personalità dell’Anima rifiuta l’esperienza, si chiude e non vuol sentire, cominciano ad accadere delle cose, contrattempi, disagi interiori, questi avvenimenti vogliono risvegliare la personalità che osteggia l’esperienza, scuotere il dormiente.

La responsabilità del rifiutare l’esperienza è vostra, chi la rifiuta non progredirà e arriverà un’altra esperienza che porterà l’insegnamento e vi scuoterà ancor più profondamente, ma anche chi vorrebbe farla, se non è attento a ciò che succede, se non comprende a fondo ciò che è stato toccato, quali ferite, condizionamenti, ego, non progredirà e arriverà un’altra esperienza, finchè conprenderete. Avete gli strumenti per comprendere quale tipo di lezione state imparando, usateli, chiarite con un dialogo profondo con il vostro Se, chiedete e avrete le risposte!

Siete tutti collegati, soprattutto con le Anime che riconoscete, molte di loro fanno parte della vostra famiglia d’Anime, accoglietele, comprendetele, amatele, è possibile se siete aperti e sinceri in voi stessi, scindere le percezioni profonde dalle barriere che mette la vostra mente, identificare quanto la mente collegata all’ego e alle esperienze passate sia un grande ostacolo verso le nuove esperienze è di importanza vitale in questo tempo di cambiamento, per voi l’affidarvi è essenziale ora più che mai.”

Se sei capace di vedere la bellezza,
è perché porti la bellezza dentro di te.
Il mondo è simile ad uno specchio,
nel quale ognuno vede il proprio riflesso.
(Paulo Coelho)

Namastè
Om Shanti Amen

Patrizia di Visione Alchemica

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.