IL SE’ FUTURO – VIAGGI NEL TEMPO – MEDITAZIONE

Viaggi_nel_tempo_paradossi

Se vogliamo viaggiare meglio insieme, date il via al link che trovate qui:

Abbiamo detto che vivete ancora in quello che è il tempo lineare di 24 ore…24?
No no …in base alla vostra frequenza attuale percepite meno ore o forse non percepite affatto il tempo. Molte anime che stanno in connessione tra di loro possono avere questa possibilità di non percepire il tempo in alcune fasi della giornata o periodi. La frequenza dell’amore è la chiave che ti fa aprire la porta di quel “paradiso” che si chiama punto zero o il non tempo.

Per ora questa percezione varia cosi come varia la vostra connessione con voi stessi, con la vostra consapevolezza. La variazione della percezione del tempo ha molte cause ma una, la più importante è quella della trasformazione in atto, che dunque, varia da periodo a periodo e tutto deve ancora essere integrato. Una cosa è certa in parole “povere”…SOLO L’AMORE RALLENTA IL TEMPO e quando diventa VERO, PURO come quello di un bambino, ecco che il tempo svanisce e voi…entrate nei “regni dei cieli”, come disse il Maestro Sananda, diventate dunque puri nello spirito ma prima nella carne, ovvero, pensate a tante cose inutili … pensate anche alle reazioni della chimica nel vostro organismo. State ospitando nel vostro corpo una scintilla di quello che è Dio Padre/Madre.

Un aiuto che potete trovare per passare da l’altra parte del tempo, è stare in compagnia di persone positive, meditative, trovare la giusta armonia per ridere il più possibile e dare cosi nutrimento al vostro spirito, quel nutrimento che si chiama gioia e che è un dono Divino. Attivare questo dono in voi è un passo avanti nell’evoluzione personale.
Sono ora con voi per dirvi come trovare e alimentare la capacità di raggiungere serenamente questo punto zero ma anche come potete vedere la vostra vita dal futuro. Si avete capito bene. Voi SIETE IN GRADO di andare nel futuro e comunicare con il vostro Sè Futuro. Siete in grado di vedere voi qui, dal futuro, con gli “occhi” del futuro. Non vi servono “macchine del tempo”per questo, l’unica “macchina” siete voi nella vostra merkaba. Questo è il veicolo che vi porta a viaggiare nei Regni Celesti.
Vivere qui ed ora lo fate in pochi. Spesso credete che il qui ed ora è la concentrazione su quello che fate, ma quello è solo un punto di partenza che vi agevola per arrivare a vivere realmente questa dimensione. Qualcuno lo fa già ma non può essere uno stato permanente, non ancora, in quanto la Nuova Terra non si è ancora formata al 100%. Qualcuno vive qui ma ha dei cali in vari orari della giornata, molti angeli viaggiano qui per ricaricarsi e purificarsi.

Finché sarete in un corpo fisico trasformato solo in parte, non potete restare nella quinta dimensione ma potete benissimo “visitarla”, nelle meditazioni, con le meditazioni, oppure assaggiarne la “presenza” a periodi alterni; in fondo questa è una preparazione per voi, per entrare in questi Regni di Luce. Potete restare più o meno tempo, finché trovate l’equilibrio giusto per restarvi. Tutti noi dai Regni di Luce, stiamo lavorando con riconoscenza immensa per aiutarvi affinché VOI POSSIATE “accorciare” sempre di più i vostri tempi fino a ridurre il tempo a “zero”. Stiamo lavorando tra noi e con voi, tramite voi. Ma tutto dipende da voi non da noi, questo lo dovete percepire. Alla base di una vostra intenzione, (“bussa e ti sarà aperto”), sta un maggiore magnetismo e più possibilità che noi ci possiamo “attivare” insieme a voi.

Ora vi spiego chi è realmente il vostro Sè Futuro. Voi dite che siete voi…si in certo senso è cosi ma è molto di più. Esiste una possibilità … mille possibilità, dipende da quante ne percepite con le vostre frequenze…che su una o più “linee immaginari” ma reali, un altro/a “voi” sta facendo esperienze molto più avanzate. In qualche modo è li ed è reale. Questo accade allo stesso “tempo” nel quale voi vi trovate qui. Sono dimensioni esistenziali parallele, “tempi/luoghi” ma oltre lo spazio/tempo conosciuti da voi.
Immaginate ora questo “sè” in un’unico “essere” che si divide e suddivide in tutte le vostre possibilità esistenziali. Un filo lega ogni vostro Sè da oltre il tempo e quando voi siete connessi e centrati, quando siete in equilibrio o come minimo nelle onde alfa della meditazione, li percepite già il collegamento e i messaggi che esso vi invia; possono essere intuizioni o visioni, può accompagnarvi nei “sogni” e spronarvi ancora e ancora a non mollare.

Ecco questo Sè, il più vicino a voi, è il vostro “angelo custode” la vostra “anima gemella” e lo trovate al punto “ba” dove si uniscono le dita delle mani sopra la vostra testa. Questo fin’ora è stato un argomento di cui abbiamo parlato parecchio ed è arrivata l’ora di andare ancora avanti. Non dite che non siete pronti, dite invece che dovete fare in modo di comprendere e riuscire, allora se non vi è chiara una cosa, tornate indietro sugli argomenti scritti e riprendete da capo. Poi tornate qui dove siamo ora e rileggete con i vostri tempi.

Queste righe sono come “la bibbia” che più la leggi più comprendi, ecco, qui invece dovete mettervi in frequenze giuste per “vedere” e viaggiare insieme.
Non si tratta semplicemente di leggere e acquistare una conoscenza, nel vostro mondo la scienza, la conoscenza vi hanno allontanati da voi stessi, conoscere non serve quanto essere o conoscere l’essere che siete, voi siete già la conoscenza. Avete tutto dentro. Voi siete già “angeli”, vibrazioni eteriche legate al vostro stesso campo elettromagnetico con tutti gli altri vostri Sè, con le vostre guide, con i vostri fratelli; per accedervi servono solo frequenze alte, connessione (equilibrio), consapevolezza (apertura terzo occhio), presenza e nelle vostre pratiche coerenza, continuazione, evoluzione, mantenere ritmo a quello che fate e quando è l’ora cambiare e andare avanti con nuove pratiche. Ricordate che ciò che resta fermo a lungo “puzza come il pesce dopo tre giorni”, ovvero, le frequenze nelle quali vi muovete nelle vostre vite, devono sempre cambiare insieme a ciò che fate, pensate, agite…e sempre in meglio.
La consapevolezza va e viene, il vostro occhio può aprirsi e chiudersi, dipende sempre da tante cose ma sopratutto dalle frequenze.

Guardate per un po il punto nel centro di questo mandala. Aiuta in modo particolare i chakra 6 e 7, (il terzo occhio e il chakra della fontanella).
Potete anche scaricarlo sui vostri computer. Negli anni prima del 2000, sono stati rilasciati alcuni (tra i primi nell’occidente), attraverso i fratelli dell’entroterra, ed è triste che oggi li dovete addirittura “comprare”, in realtà non hanno appartenenza terrena. Vi potete allenare con lo sguardo ogni volta che desiderate per tutto il tempo che ne sentite necessità, a partire da un minuto, tre minuti e cosi via, cercate il più possibile di battere di meno le palpebre, mantenere più tempo lo sguardo fisso nel centro. La distanza dovrebbe essere di un metro se l’oggetto è grande quanto un grande schermo televisivo, mezzo metro come grandezza sul computer. La diffusione dei mandala è stata rapida come la necessità della crescita spirituale.

Ora possiamo cominciare, questo è un viaggio meditativo attraverso le righe dunque con l’aiuto delle frequenze che ascoltate, permette al vostro terzo occhio di aprirsi e di “vedere” oltre…

mandala

Respirate lentamente, molto lentamente, ed espirate. Respirate dal naso ed espirate dalla bocca lentamente. Non abbiate fretta. Portate l’attenzione al cuore, e con ogni respiro visualizzate la luce dorata come un’aria leggerissima che vi riempie tutto il corpo, ogni singola cellula,vedete come si ingrandisce il cuore mentre voi diventate sempre più piccoli, fino a percepire il battito del cuore all’infuori del corpo fisico. Ora siete dentro al vostro cuore che si trova connesso con l’universo, è il vostro cuore universale che continua ad espandersi sempre più e a mantenere il ritmo, lo stesso ritmo del battito universale. Sentitelo pulsare, vedetelo. E’ trasparente e attraverso di esso vedete le stelle, le galassie, e piano piano tutte le galassie diventano piccole ed il cuore sempre più grande.

Ora, scegliete una delle stelle più luminose che vedete sul cielo del vostro cuore. Vedetela come si avvicina ad ogni respiro. Appena davanti a voi riuscite ad osservarne la forma, è la vostra Merkaba, il vostro veicolo spazio/temporale. I suoi colori sono multipli e variano come un cristallo sotto le luci di un arcobaleno. Con i vostri tempi e con un respiro ben fato immergetevi dentro a questo cristallo. Voi siete il cristallo. Percepitene i colori che cambiano ad ogni pulsazione, percepite la sua vibrazione e le energie che vi salgono lungo la schiena, siete nell’abbraccio dei 12 Raggi di Luce con i loro Chohan, circondati dai Fratelli, Maestri Ascesi e le guide che vi seguono. Vi sentite al sicuro, vi sentite a casa. 
Ora esprimete attraverso l’emozione, il desiderio di incontrare il vostro Sè Futuro che è più allineato alle vostre attuali frequenze. Non vi preoccupate di nulla, si presenta davanti a voi dopo un po….un essere come voi ma più raggiante, bellissimo con occhi grandi che abbracciano solo con lo sguardo.

Ora immaginate di essere voi quell’essere e guardate quel voi nel presente. Osservate la vita che state facendo ora attraverso gli occhi di questo essere dal futuro. 
Cosa vedete che dovete cambiare? Cosa non vedete nella vita di tutti i giorni che vedete con questi altri occhi? Osservate il nastro dove si svolge l’intera vita vostra sulla Terra e cogliete ogni cosa che non vi aggrada, vedetela con gli occhi del futuro. Sistemate le cose, solo voi lo potete fare. Non vi preoccupate di nulla, di come o quando…osservate semplicemente. Abbracciatevi dal futuro, abbracciate poi voi nel futuro…respirate profondamente e tornate nel vostro cuore un respiro alla volta, integrando in voi il Grande Cuore Universale che vi appartiene, con tutti i suoi “segreti”, integrate il vostro Sè Futuro con tutte le soluzioni e restate in attesa ispirata. Ogni cosa si rivelerà a voi non appena sarete pronti. 
Ritornate a leggere questa meditazione ogni volta che desiderate, più la fate e più ne avrete consapevolezza delle vostre soluzioni attraverso intuizioni. Con questa meditazione vi attivate a quelle che sono le energie giuste per il vostro corpo di luce, merkaba.

Tante benedizioni nella Luce da Yerason Jenil

Florentina
Fonte: http://semistellari.blogspot.it/2016/03/il-se-futuro-viaggi-nel-tempo.html?spref=fb



Fatal error: Cannot create references to/from string offsets nor overloaded objects in /web/htdocs/www.visionealchemica.com/home/wp-content/plugins/muki-tag-cloud/widget.php on line 232