IL PASSATO IN VOSTRA PRESENZA NON PUÒ SOPRAVVIVERE

quiete-romantic

Potete pensare di aver bisogno di più tempo per capire il passato e per liberarvi; in altri termini, che il futuro prima o poi vi libererà dal passato. Questa è un’illusione. Solo il presente può liberarvi dal passato. Una maggiore quantità di tempo non può liberarvi dal tempo.
Accedete al potere di Adesso. Questa è la chiave.
Il potere di Adesso non è altro che il potere della vostra presenza, la vostra consapevolezza liberata dalle forme di pensiero.

LA BELLEZZA SORGE NELLA QUIETE DELLA VOSTRA PRESENZA

La presenza è necessaria per diventare consapevoli della bellezza, della maestà, della sacralità della natura.

Avete mai rivolto lo sguardo all’infinità dello spazio in una notte limpida, sgomenti per la sua quiete assoluta e la sua vastità inconcepibile? Avete ascoltato, veramente ascoltato, il suono di un torrente di montagna nel bosco? O il canto di un merlo al crepuscolo in una tranquilla serata estiva? Per divenire consapevoli di cose simili, la mente deve essere quieta.

Per un attimo mettete giù il vostro bagaglio personale di problemi, di passato e futuro, così come la vostra conoscenza; altrimenti guardate ma non vedete, ascoltate ma non udite.

È necessaria la vostra presenza totale.
STARE PRESENTI NELLA VITA QUOTIDIANA, aiuta a essere profondamente radicati in voi stessi; altrimenti la mente che ha un incredibi le impeto, vi trascinerà via come un fiume in piena.
Significa che dovete abitare pienamente il vostro corpo. Che dovete avere sempre una parte dell’attenzione nel campo energetico interiore del vostro corpo. Di percepire il corpo dall’interno, per così dire. La consapevolezza corporea vi tiene presenti e vi ancora nell’Adesso.

Se mantenete la vostra attenzione nel corpo il più possibile, sarete ancorati nell’Adesso.
Non perderete voi stessi nel mondo esterno, e non perderete voi stessi nella vostra mente.
Pensieri ed emozioni, paure e desideri in qualche misura ci saranno ancora, ma non vi travolgeranno più.

Mantenete una parte della vostra attenzione all’interno. Non lasciatela fluire tutta all’esterno.
Percepite tutto il vostro corpo dall’interno, come un singolo campo di energia.

È quasi come se steste ascoltando o leggendo con tutto il vostro corpo.
Fate di ciò la vostra pratica nei giorni e nelle settimane a venire.

Non date tutta la vostra attenzione alla mente e al mondo esterno.
Il che significa concentrarvi soprattutto su quello che state facendo, ma, allo stesso tempo, ogni volta che è possibile, cercarte di percepite il vostro corpo interiore. State radicati all’interno. Quindi osservate come ciò cambia il vostro stato di consapevolezza e la qualità di quello che state facendo… non limitatevi ad accettare o a rifiutare quello che sto dicendo. Sperimentatelo!

QUANDO SI È SENZA NIENTE DA FARE PER QUALCHE MINUTO
… e ad esempio di sera prima di addormentarsi e di mattina prima di alzarsi, potete «inondare» di consapevolezza il vostro corpo.
Chiudete gli occhi. State distesi sulla schiena. Scegliete all’inizio parti diverse del corpo su cui focalizzare brevemente la vostra attenzione: mani, piedi, braccia, gambe, addome, torace, testa, eccetera.
Percepite nel modo più intenso possibile 1’energia vitale dentro tali parti. Soffermatevi su ciascuna parte per una quindicina di secondi circa… Quindi lasciate scorrere più volte la vostra attenzione attraverso il corpo come un’onda, dai piedi alla testa e ritorno. Questo richiede appena un minuto circa. Dopo di che percepite il corpo interiore nella sua totalità, come unico campo di energia. Sostenete questa sensazione per qualche minuto.
Dovete essere intensamente presenti durante questo periodo, presenti in ogni cellula del corpo.

Eckart Tolle