I CHAKRA DELLA TERRA

terra aI chakra della Terra sono come organi del corpo umano che sono vitali per la salute del mondo e per tutti gli esseri viventi che vivono nei vari ambienti. Ogni chakra svolge una differente e doppia funzione:
1 – mantenere la salute generale globale
2 – trasmettere e ricevere energia codificata con informazioni.C’è un grande chakra della Terra situato in ogni continente, ad accezione dell’ Antartide. (L’Antartide segue un percorso a parte). Al centro di ogni chakra c’è un sito sacro da cui lo stesso chakra si espande in modo circolare, il suo raggio si estende per centinaia di miglia. Se un chakra della terra opera in uno stato di salute ottimale, il suo raggio sarebbe approssimativamente di 777 miglia. Bisogna ricordare che questa è solo una cifra nella media perché tutti i chakra sono organi viventi che si espandono e contraggono secondo la complessità delle condizioni che la riguardano.Ogni chakra della Terra ha anche una profondità e un’altezza. La forma generale è sferica, o come un disco volante, con la sua massima circonferenza sulla superficie terrestre e l’estensione verticale nell’atmosfera e nella direzione sotterranea per connettersi con le più profonde strutture terrestri. Le trasmissioni dai chakra del mondo spesso assumono la stessa forma – sfera o disco – quando viaggiano nell’aria, in acqua o terra.Il sito sacro al centro del chakra definisce ampiamente lo scopo di quell’organo nel mondo. Miti, leggende e simbolismi archetipici tradizionalmente legati al sito chiariscono la funzione del chakra stesso. Inoltre, in ogni area la cultura umana prende spunto dal tipo di chakra che è più vicino.
Ogni chakra è un vortice dinamico di energie sottili e in alcune situazioni queste forze possono rotare o formare una spirale sia in senso orario che antiorario. In alcune circostanze, la forza di un chakra della Terra può essere direzionato in linee diritte formando poi ciò che viene definito ley lines, song lines o dragon paths. Questi “sentieri” che interconnessi possono essere paragonati al sistema circolatorio o nervoso umano, oppure ai meridiani di agopuntura. Le grandi linee della Terra, paragonate alle arterie, collegano uno con l’altro tutti i chakra di ogni continente terrestre.Il nostro pianeta non può essere compreso se lo isoliamo dal resto del sistema solare. In particolare, sono vitali i ritmi di luna e sole come anche i vari movimenti della Terra stessa. Tutti questi movimenti terrestri, solari o lunari hanno un effetto molto considerevole sui chakra del mondo. Per questa ragione è essenziale chiedersi: qual è il momento più giusto per interagire con i vari chakra della Terra?Oltre che al sistema solare, i chakra della Terra sono esposti all’influenza delle forze dei quattro elementi, fuoco, aria, acqua e terra. Questa è la ragione principale per cui essi hanno la loro maggiore dimensione orizzontale a contatto con la superficie terrestre e non sotto terra o sul fondo degli oceani.Il mondo ha un chakra del cuore e anche centri di comunicazione, volontà e vitalità. Ognuno di essi porta il suo unico ed esclusivo contributo al destino e al benessere del mondo. E’ importante ricordare che essi mantengono una continua connessione fra loro, nessuno agisce isolatamente, e questa loro collaborazione è la chiave per migliorare sempre più la qualità di vita sul pianeta.
1° CHAKRA PLANETARIO Monte Shasta (California USA)
(alcune fonti riportano come 1° chakra il monte Sinai)
 
2° CHAKRA PLANETARIO Amazzonia brasiliana (Brasile)
 
3° CHAKRA PLANETARIO Monte Kilimangiaro (Africa)
 
4° CHAKRA PLANETARIO Haleakala, Maui (Hawai)
 
5° CHAKRA PLANETARIO Monte Sinai (Egitto)
(alcune fonti riportano come 5° chakra il monte Shasta)
 
6° CHAKRA PLANETARIO Himalaya (Tibet)
7° CHAKRA PLANETARIO Monte Fuji (Giappone)
 
earth_chakrasHo fatto parecchie ricerche sul web per i Chakra della Terra, ho guardato anche in siti esteri, in quanto non ho libri su questo argomento. Voglio precisare che alcuni siti riportano il Monte Sinai come 1° chakra e il Monte Shasta come 5° e viceversa, ho fatto una statistica e sono in maggior numero quelli che danno il Monte Shasta come primo chakra e poi a livello di logica questa montagna è alla fine di una catena montuosa per cui nel punto giusto, ho optato per questa versione fino a prova contraria.
 

Altre fonti parlano di 12 chakra di cui gli ultimi quattro sono nel centro della terra e ci sono altri 248 chakra minori, i primi 8 sono così posizionati: 1° Himalaia, 2° Hawai, 3° Luxor, 4° Egitto, 5° Antartica, 6° Cina, 7° Alberta (USA) 8° Baia del Messico.

 

shasta1°Chakra – Monte Sastha – California
Funzione primaria: genera la forza vitale universale a priori dalla sua incarnazione in forme biologiche.
Il Monte Shasta si trova nella parte meridionale finale della catena montuosa Cascade Range, che scorre come un dragone dal nord California, attraversa l’Oregon e Washington fino al confine canadese. In questa catena ci sono montagne molto energetiche fra cui le più conosciute sono il Monte Shasta e il Monte Rainier, che domina Seattle. Se Shasta è la coda di questo dragone, Rainier è la bocca o meglio la testa. Gli impulsi generati dal monte Shasta e diretti verso il monte Rainer nel 1947 attirarono l’attenzione del mondo intero perché furono scambiati per un fenomeno di Ufo.  Questa intensa trasmissione fra i due punti fu invece provocata dall’introduzione di armamenti nucleari a conclusione della seconda guerra mondiale. Shasta è il chakra della Terra più primitivo, è la base del sistema energetico mondiale. Qui vengono rilasciati, per poi svilupparsi, i precursori grezzi della vita biologica. Esso regola la forza vitale universale prima che si divida in forme di vita di specie e di individui. La forza del monte Shasta, essendo il primo chakra, è paragonabile ad un geyser, un enorme sprigionarsi di energia vitale, o prana, senza forma o struttura.
Quando si lavora con le forze del monte Shasta, è vitale trasferire parte delle energie invocate anche ad almeno un altro dei maggiori chakra del mondo perchè la corrente vitale di Shasta non prende forma fino a che non viene collegato ad uno di essi. A volte c’è il collegamento fra il Primo Chakra e il Secondo, altre volte invece fra il Primo e il Settimo.

2° Chakra – Llake_titicaca_1ago Titicaca
Funzione primaria: regola l’introduzione di nuove specie e promuove i maggiori avanzamenti dell’evoluzione della vita sulla terra.
Sull’Isola del Sole, nel Lago Titicaca, si trova la Roccia Titicaca, che è il centro geometrico del secondo chakra del mondo. Questo è il centro del mondo per la creazione di nuove specie e degli avanzamenti evolutivi importanti delle specie già esistenti.
Nel corpo umano, il Lago Titicaca corrisponde all’apparato sessuale. L’uniforme forza vitale del Primo Chakra, il monte Shasta, è trasmessa al Lago Titicaca attraverso la grande linea “The Plumed Serpent”, il Serpente Piumato.
Questa corrente tellurica apportatrice di vita circonda il mondo e ha la sua casa vocazionale all’albero El Tule, nello stato di Oaxaca, Messico. Il Lago Titicaca si trova sul punto di uno dei due più grossi incroci di ley lines (letteralmente “linee della prateria”), ossia i meridiani energetici del pianeta sulla Terra. Il Rainbow Serpent si interseca con il Plumed Serpent all’Isola del Sole. Queste due gigantesche ley si incrociano anche sull’isola di Bali, Indonesia. Se tracciate questo secondo chakra sulla cartina del mondo, tracciate la circonferenza sul punto d’unione dei fiumi Napo e Maranon, vicino a Iquitos – Perù, dove ha inizio il Rio delle Amazzoni. Notate che questo grande cerchio include il cuore della catena delle Ande e include anche molti altri luoghi sacri quali Cuzco e Machu Picchu. Tutti i luoghi sacri inclusi nella zona di un chakra della terra, condividono le stesse qualità.

uluru-at-sunset3° Chakra – Uluru e Katatjuta
Funzione primaria: mantiene la vitalità e aumenta il benessere di tutti gli esseri.
Questi due luoghi gemelli nel nord dell’Australia, costituiscono il “plesso solare” del mondo e Uluru, precedentemente conosciuto come Ayers Rock, è il più famoso dei due. Questo enorme monolito rosso è, insieme al Teatro dell’Opera di Sidney, un’icona del più piccolo dei continenti.
Katatjuta, già chiamata The Olgas, è altrettanto imponente; non è un monolito ma un insieme di un gran numero di enormi pietre rosse. La funzione principale di questo chakra è di sostenere la vitalità della Terra e di tutte le specie viventi. Da questo chakra situato al centro dell’Australia può scaturire l’arte dell’immortalità. Da qui può fluire al resto del mondo tramite la ley Rainbow Serpent. La Rainbow Serpent viaggia sul sentiero della vita. Compare dalle profondità della Terra ed emerge a Uluru dove poi va a raggiungere a Katatjuta tramite una speciale song line. Una volta arrivata in questa cattedrale naturale, la forza vitale universale è modellata nelle varie forme di vita delle tante differenti specie viventi sul pianeta. Dopo aver riunito le energie del plesso solare nella Valley of the Winds, il Rainbow Serpent lascia quast’area nel punto dove si trova il grosso masso a forma di cuore, Ngunngarra, e si dirige verso Bali.  Le energie del secondo chakra del Lago Titicaca devono quindi essere inviate direttamente al terzo chakra attraverso la ley Rainbow Serpent,  che attraversa l’Oceano Pacifico meridionale, passa sotto la Nuoova Zelanda ed entra in Australia al Wilson’s Promontory.

burrowmump
4 °Chakra – Glastonbery e Shaftesbury
Glastonbury ( Somerset), casa del Sacro Graal, e Shaftesbury ( Dorset) sono il fulcro del chakra del Cuore della Terra.
Funzione primaria: sviluppa nelle forme di vita individuali l’abilità di interagire con amore e compassione innalzando le frequenze della vita sulla terra.
Quando le energie di questi due luoghi si uniscono la Rainbow Serpent può distribuire frequenze immortali a tutti gli esseri viventi della Terra.  Il flusso di questa ley viaggia da Uluru a Bali, al Monte Kailash a Sergiev Posad (Zagorsk), poi attraversa la Danimarca prima di entrare in Inghilterra vicino a Gret Yarmouth. Mentre questa vasta ley attraversa l’Inghilterra, viene a contatto con numerosi luoghi sacri, ognuno dei quali porta il suo contributo al quarto chakra; Avebury Stone Circle e il Tor a Glastonbury sono forse i più famosi di questi luoghi.  Secoli fa si diceva che se l’abate di Glastonbury avesse sposato la badessa di Shaftesbury, i loro figli sarebbero stati più ricchi del Re d’Inghilterra. Ciò rappresenta un enigma alchemico:  se si uniscono gli archetipi delle due zone, allora l’amore si unisce alla forza di volontà in maniera rivoluzionaria.  Per chi conosce la Cabala, questa formula alchemica unisce Binah (Graal) con Chokmah. Il Graal ha il potere di dissolvere i confini fra le nazioni.  Se facciamo in modo di espandere il chakra del cuore della Terra nella sua pienezza, il dolore, la sofferenza e la morte fisica saranno solo un ricordo. Per spostare le energie dal terzo al quarto chakra, la via principale è da Uluru-Katatjuta a Bali, al Monte Kailash  (settimo chakra), a Sergiev Posad – Russia, a Shaftesbury – Glastonbury. Mentre la forza del Rainbow Serpent viaggia intorno al mondo, assorbe e rilascia informazioni nei vari luoghi. Shaftesbury in particolare funge da decodificatore delle informazioni che giungono dal Monte Kailash, in Tibet.

The Pyramids of Giza

5 Chakra – Grande piramide. Monte Sinai, Monte Olives
Funzione primaria: attiva l’abilità della comunicazione diretta con lo Spirito della Terra e tutte le forme di vita, per comprendere e allineare se stessi con lo scopo universale.
Il chakra della Gola del mondo, dove nasce la voce della Terra, è l’unico fra tutti i chakra che non si trova né sulla ley del Rainbow Serpent (femminile) né su quella della Plumed Serpent (maschile). Questo punto di energia in Medio Oriente, è anche uno dei maggiori componenti di un’altra struttura vitale per la Terra: i Quattro Vortici, o Ruote Rotanti, che regolano le qualità relative ai quattro elementi di fuoco, aria, acqua e terra. Tutti i chakra del mondo ci dicono che dobbiamo perfezionare l’arte di ascoltare il volere della Terra; gli esseri umani non saranno mai in armonia con lo scopo della vita se non impareranno ad ascoltare e rispettare ciò che ci comunica la Terra. Non c’è altro posto al mondo dove questo sia più cruciale che in Medio Oriente, dove questo chakra risiede. Visualizzate un Medio Oriente dove Gerusalemme e la Mecca siano un patrimonio cosmopolita, aperto a tutte le culture. Visualizzate un Medio Oriente all’avanguardia nel mondo per il rispetto di tutti gli esseri viventi. Dall’Egitto all’Iran, visualizzate un Medio Oriente culturalmente unito e simbolo nel mondo dell’arte di vivere. Visualizziamolo e focalizziamolo insieme! In questa parte del mondo la Terra sta cantando la canzone della vita: Cantiamola insieme a lei.

6° Chakra – Centro di attivazione eterno – mobile
Funzione primaria: permette agli individui di partecipare alle fasi più importanti di avanzamento sulla Terra.
Questo chakra della Terra, come gli altri, possiede un centro ed una circonferenza ideale in espansione. La differenza è che questo “terzo occhio” si sposta intorno al mondo, in direzione ovest, all’alba di ogni nuova Era. Le grandi Ere sono determinate da una lenta rotazione dell’asse terrestre. I nomi dati a queste Ere sono presi dai 12 segni zodiacali, quindi, al momento, stiamo lasciando l’Era dei Pesci per entrare in quella dell’Acquario la cui parola chiave è: immortalità. In molte parti del mondo ci sono leggende che riguardano gli Immortali a cui spesso vengono associate città invisibili. Un esempio di ciò è Pulaki (Bali), Shamballa (Mongolia), Avalon (Inghilterra). Spesso gli immortali seguono vie solitarie nascoste dal resto del mondo portando il loro contributo al momento della nascita di una nuova Era.

137° Chakra – Monte Kailash
Funzione primaria: permette che sia completata l’unione far lo scopo evolutivo della terra e quello individuale per celebrare l’eternità della vita.
Kailash è la montagna più sacra di tutto l’Himalaya ed è il centro del chakra della corona del mondo. Situata in Tibet, è il fulcro dell’evento annuale del plenilunio dello Scorpione, in aprile o maggio. Per la Terra e tutti gli immortali, questa luna segna il nuovo anno, in termini di evoluzione globale. Per chi non ha mai lavorato con il calendario della luna, questo particolare plenilunio, associato al Monte Kailash, è un ottimo punto di partenza. Il settimo chakra trasmette lo scopo della Terra. Se guardiamo al mondo come ad un architetto al lavoro per costruire una struttura immortale, allora le tracce per costruire il suo edificio sarebbero rilasciate, anno dopo anno, dal monte Kailash. Esso rilascia inoltre informazioni riguardo cicli temporali più lunghi. C’è una leggenda riguardo la Corda Perduta della Creazione. Se si potessero trovare e suonare insieme le tre note smarrite, allora il mondo svelerebbe la sua natura eterna, e tutte le cose mortali svanirebbero. E’ possibile ricostruire la Corda lavorando sui chakra della Terra. Ascoltate il suono degli inni di lode provenienti dal settimo chakra, il monte Kailash. Ascoltate le note d’amore provenienti dal quarto chakra, il chakra del cuore. Poi ascoltate il suono della gioiosa gratitudine emanato dal terzo chakra, Uluru e Katatjuta. Abbiate la creatività e la saggezza di unire queste tre note in un’unica forza, quindi rigenerate il mondo.

(Fonte: Umani in Divenire)