doriforo

I CENTRI ENERGETICI EMOZIONALI DEL CORPO

Quante volte durante la giornata percepiamo delle sensazioni nel corpo e proviamo a capire da dove provengano, senza trovare una risposta? Si può allora scegliere di andare da un medico e spiegare cosa sta succedendo. Possiamo dire di provare un senso di oppressione sulle spalle, dolore, alle ginocchia, disturbi costanti allo stomaco o all’addome, o forse dolori ai piedi. Non vi è alcun dubbio che a volte queste cose possono essere il risultato di qualche sforzo fatto, o di qualcosa che abbiamo mangiato, ma la causa primaria deriva dal nostro stato d’animo e dalle nostre emozioni che si traducono in sintomi fisici.

Noi siamo fatti di energia e questo non è affatto un concetto spirituale new-age, ma provato anche dalla fisica quantistica. Il nostro corpo è regolato da impulsi elettrici che lo attraversano e da energia che fluisce. Questa è la premessa della teoria dei meridiani e degli agopunti su cui si basa la tradizione orientale. Quindi, se siamo energia e abbiamo la necessità che questa fluisca regolarmente nel nostro corpo, per restare in buona salute, è possibile anche che si verifichino dei blocchi, che danno luogo ai sintomi fisici.

L’immagine che segue è una rappresentazione generale di come l’energia, le esperienze, le emozioni e le credenze possono essere immagazzinate all’interno del corpo. Per quanto strano agli occhi di molti, si tratta di un concetto molto semplice, non appena si comprende che i nostri pensieri, il nostro corpo, le emozioni e i sentimenti sono tutti connessi all’energia. Per questa ragione, risulta molto utile dare un’occhiata a quella che potrebbe essere l’origine di un disturbo. In fondo, non c’è nulla di male nell’esplorare le proprie emozioni e andare a fondo, magari per risolverle.

doriforo

Area della Gola
Problemi ad esprimersi

  • mancanza di fiducia
  • incapacità ad esprimere i propri sentimenti
  • mancanza di nutrimento

Area del Carico
Oneri e responsabilità

  • portare un peso troppo pesante
  • sensazione di avere il peso del mondo sulle spalle

Centro del Cuore
Dolore e tristezza

  • vuoto nel cuore, mancanza di amore
  • solitudine, disillusione, senso di impotenza
  • imbarazzo, vergogna, umiliazione
  • sentimenti repressi, delusione
  • memorie ataviche o genetiche
  • crudeltà, miseria

Centro della Paura
Paure e fobia

  • perdita di controllo, paura di perdere il controllo
  • cessione del proprio potere a terzi
  • relazioni

Centro della Rabbia
Rabbia e collera

  • rabbia verso altri
  • rabbia verso sé stessi
  • gelosia
  • risentimento

Centro della Vergogna
Vergogna e sensi di colpa

  • non accettazione
  • autocritica
  • sensazione di non meritare nulla di positivo
  • incapacità di accettare e ricevere

Centro del Passato
Problemi sessuali famigliari

  • condizionamenti infantili
  • violazione del corpo o dello spazio personale
  • qualcosa che abbiamo subito, qualcosa che ci è stato sottratto senza permesso
  • molesto, abuso, stupro
  • impotenza, frigidità

Area del Supporto (a destra)
Mancanza di supporto finanziario

Area del Supporto (a sinistra)
Mancanza di supporto emotivo

Centro della Sopravvivenza
Paura di non farcela

  • violazioni relative alla sopravvivenza (incidente, abuso, violenza, stupro)
  • impotenza e frigidità
  • primo anno di vita

Centro del Rifiuto
Abbandono

  • critica, giudizio da parte degli altri
  • rifiuto di sé stessi
  • abbandono, pena nel cuore

Centro del Tradimento

  • tradimento da parte di qualcuno in cui si riponeva fiducia
  • auto-tradimento

La prossima volta che si proverà un dolore in un’area particolare, si può quindi prendere un momento per riflettere su una possibile correlazione interiore che lo abbia innescato. Ovviamente, è consigliabile rivolgersi ad un professionista per comprendere anche la componente fisica, ma senza dubbio il lato emotivo e spirituale della nostra salute è altrettanto importante. Viene messo da parte solo quando si sceglie di evitare qualsiasi tipo di sviluppo personale, per favorire una soluzione più rapida.

Mantenendo un approccio semplice, è possibile domandarsi che cosa proviamo in un’area specifica. Il primo passo è quello di evitare qualsiasi ritrosia si possa avere nell’andare a fondo di un sentimento; il passo successivo è quello di mantenersi aperti e onesti con se stessi. Magari è più semplice farsi aiutare da qualcuno che sia in grado di osservare tutto con maggiore obiettività. Allo stesso modo, è importante essere aperti e onesti.

Quando si comincia ad analizzare una sensazione che si prova in una data area, occorre chiedersi come è iniziata, perché la percepiamo e infine accettarla per quello che è. Dopo aver accettato quel sentimento, bisogna essere consapevoli del fatto che esso stesso è un’esperienza attraverso la quale possiamo crescere e che ci offre finalmente l’opportunità di andare oltre.

Una volta che diventiamo consapevoli dell’origine di una sensazione, abbiamo già fatto un grande passo in avanti. Il problema perderà di potere e potremo scegliere come porci di fronte a ciò che ha provocato quel blocco.

Alla fine di una giornata, il corpo può essere un ottimo strumento per mostrarci cosa stiamo trattenendo a livello emotivo, energetico e spirituale. Con una mente aperta, onestà e riflessione, è possibile arrivare all’origine del problema, scioglierlo e lasciarselo per sempre alle spalle.

Ringraziamo GenerazioneBio per la gentile concessione.

Articolo di generazionebio.com
http://www.generazionebio.com/notizie/4906-i-centri-energetici-emozionali-del-corpo.html

©RIPRODUZIONE AUTORIZZATA A VISIONEALCHEMICA.COM
Per la ripubblicazione integrale dell’articolo è necessario chiedere l’autorizzazione a info@generazionebio.com
Traduzione a cura di ©generazionebio.com