Habasir e l’Amore

yu

Giungo a te dalle remote nebbie della storia di questo pianeta, la Terra, giungo da un passato che tu non ricordi ma che io ho vissuto intensamente. Non è importante il mio nome di nascita ma sappi che nella mia seconda vita, fui ricordato come Habasir, sono stato un’espressione della tua Anima, tu porti in te la mia impronta, la mia storia fà parte della tua, le mie mancanze sono anche tue, pure il mio splendore è dentro di te, esso ti appartiene, retaggio del mio duro lavoro per scoprire il mio Spirito, ora che cominci a ricordare, è anche tuo!

Partecipai all’invasione del Nuovo Mondo, a quei tempi la Spagna era la mia patria, nella mia prima vita ero uomo d’armi ma la crudeltà non era radicata in me e ciò che venne perpetrato a danno dei nativi mi scosse a tal punto che disertai. Presi il mio cavallo, poche cose essenziali e nella notte fuggii da quel campo di predatori. Cavalcai per giorni fino a sfinirmi e crollai al suolo addormentandomi esausto, al mio risveglio mi ritrovai in una tenda e lì accanto a me, vi era un uomo, un nativo che fumava una pipa, non mi parlava con la voce ma io sentivo nella mia mente i suoi pensieri come fossero le sue parole, era un mago, pensai nella mia ignoranza.

Era un uomo dello Spirito che sapeva usare la capacità telepatica, curare con la sua energia e con le erbe, era un grande saggio e rimasi con lui per molti anni nello Yukatlàn, il cui nome significa luogo della ricchezza e per me fù proprio così. In quei luoghi remoti imparai grandi cose sullo Spirito di noi esseri umani e sullo Spirito che anima la natura, gli animali e tutte le cose, capii che tutto quello che mi avevano insegnato fin da bambino dovevo dimenticarlo se volevo progredire; ed a un certo punto volli fortemente imparare a comprendere il mio viaggio su questa Terra. Compresi la mia ribellione all’esercito e a tutto ciò che non sentivo parte di me che non avevo mai percepito giusto per me!

Tu ora sai e forse senti che è già tutto in te, tutto ciò che io ho imparato è racchiuso in te, non devi più imparare devi solo ricordare, non hai bisogno di maestri e libri, benchè ti siano stati utili per giungere ove sei ora, non ti serviranno più in futuro. Il futuro è nelle tue cellule, nel tuo Cuore, ovunque in te. Percepisci l’energia che emana da questo ricordo che io sono per te? Percepisci  quanto potere può esserci in te, attraverso questo ricordo?
Se percipisci questo sei già sulla buona strada, stai ricordando!

Non hai bisogno di cercare… sei arrivata!
Non sentirti grande per questo, la strada è ancora lunga, non commettere l’errore che commisi io, non sentirti potente oltre misura, la misura è usarlo per il bene e non solo tuo, la misura è amare questo potere perchè esso è Amore. Ma se l’Amore non riesci a percepirlo, se questo potere è nella mente anzichè nel Cuore, allora fai attenzione, perchè quello è stato il mio errore, altrimenti non saremmo ancora qui a parlarne. Attenta potrebbe essere l’ultimo tuo viaggio qui se sarai maestra d’Amore per te stessa e per gli altri, se ciò non sarà ritornerai qui, ritorneremo qui!

Sii portatrice di pace, portatrice d’Amore, medita ogni giorno se vuoi essere anche portatrice di saggezza, insegna a chi ancora non ricorda, col tuo esempio aiuta, guarisci e soprattutto AMA; eleva chi dev’esserlo ma anche rimprovera chi pensa che l’impegno sia una perdita di tempo, ricorda però che ognuno fà la sua scelta, rispettala. Fai qualunque cosa con Amore, anche nella mansione più semplice, il fine è solo quello, ricordare l’Amore e riportare l’Amore su questo piano, siamo qui per questo.

Reminiscenze di un altra vita
Patrizia di Visione Alchemica

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.