Frater qui adiuvatur a fratre quasi civitas firma – Un fratello aiutato da un fratello è come una città fortificata

Avete potuto appurare che in questa pagina non vengono promossi partiti o ideologie politiche. stamattina una persona mi ha chiesto di dare spazio al PIN, per me aver concesso tempo fà, a degli utenti di postare commenti sul PIN pubblicizzandolo era già tanto per cui ho risposto alla persona che non è nella nostra Visione dare spazio alla politica.

Poi sono andata sulla home e mi ha attratta un articolo sulla pagina di Igor Sibaldi, leggo e di cosa si tratta… una lettera del PIN, una richiesta d’aiuto, Frater qui adiuvatur a fratre quasi civitas firma” (un fratello aiutato da un fratello è come una città fortificata).

Sincronicità… mi colpiscono sempre, il nulla è per caso non si può ignorare! Non appoggio nessun partito dono un po’ di spazio a persone con degli ideali, così come abbiamo fatto con l’arte.

Armando Siri

Ricevo e pubblico subito una lettera aperta di Armando:
Carissimi, occupare spazi di Pensiero in questo momento è un esperimento azzardato, sopratutto quando si tratta di Pensiero Politico. Ma chi osa guardare là dove ancora non si vede è un provocatore. Io da buon Sheyaiah lo sono.Ognuno ha il suo mondo, ma di questi tempi in molti non fanno altro che cercare un riparo immaginario perché quel mondo sentono che sia li li per crollar loro sulla testa. Oppure perché no franar loro sotto i piedi.Di sicuro sentiamo che non sarà più lo stesso. Nonostante l’avvicinarsi di questa personale calamità c’è chi continua a pensare come ha sempre pensato, a fare quello che ha sempre fatto oppure a confermare finalmente a se stesso che
non vale proprio la pena sforzarsi di immaginare, come se davvero il mondo fossero gli Altri e non quella fitta rete di pensieri personali annodati tra di loro, tra passato, presente e futuro. Un mondo li pronto ad essere cambiato ad ogni mio Desiderio. Unica condizione: averlo. Ovvio questo per fortuna non vale per tutti, ma in una buona parte dell’Umanità ancora persiste.

A costoro, proprio per non distoglierli dalle abitudini e rischiare di risultare invadente, non è rivolto il contenuto di questa lettera indirizzata al mio caro amico Igor a cui chiedo ospitalità sul suo blog. Questo appello è indirizzato a tutti coloro che vorranno prendere in considerazione un Nuovo Punto di Vista, anche in Politica, a costoro chiedo di aiutarmi nella raccolta delle firme che consentirà al Pin di presentarsi alle elezioni regionali della Lombardia il prossimo 24 e 25 febbraio.
Ne occorrono 10 mila e solo le forze che sono in Parlamento non hanno questo obbligo che è stato abbassato del 75% per le elezioni politiche ma che rimane paradossalmente invariato per le regionali. Firmare per consentire al Pin di presentarsi non significa votarlo, ma dargli l’opportunità di gareggiare democraticamente alla competizione elettorale la quale altrimenti sarebbe riservata solo ai soliti noti.Il Sistema elettorale regionale è molto complicato e costringe chi è all’inizio del percorso di trovarsi un “accompagnatore” con cui allearsi.In questa occasione il Pin tra una sinistra che non ha avuto il coraggio di svoltare con Renzi regalandoci mesi di farsa mediatica, un PDL in pieno terremoto ideale e in certi casi contraddittorio, Monti e il suo centro di cui
non abbiamo condiviso mai il suo proposito di depauperamento della reale ricchezza del nostro Paese per consegnarla a banchieri e speculatori e un Grillo che non vuole allearsi con nessuno, abbiamo scelto la Lega appoggiando la candidatura di Maroni Presidente per 3 motivi:
1) è stato l’unico partito in Parlamento a votare contro il MES (meccanismo
europeo di stabilità) che di fatto limita la nostra sovranità nazionale
imponendoci il pagamento di 125 miliardi di euro che dovremmo riprendere in
prestito con interessi al 6%
2) non ha mai appoggiato il Governo Monti
3) sulla Lombardia sostiene il nostro progetto di moneta complementare da destinare a famiglie e piccole e medie imprese in difficoltà.Non si tratta di un’alleanza ideologica ma programmatica ma ci consentirà se saremo parte del prossimo Governo Regionale di poter realizzare pochi ma fondamentali progetti che ci stanno a Cuore.

Come molti di voi sapranno il Pin non si lamenta e basta, ma agisce nella realtà sostenendo e promuovendo progetti alternativi all’attuale Sistema. Non impegniamo energie a distruggere ciò che è vecchio e che naturalmente è
destinato a morire ma le impegniamo a far Crescere ciò che è Nuovo. Il tempo a disposizione è pochissimo entro il 20 gennaio abbiamo bisogno di tutte le firme nelle 12 Province lombarde.

Chi di voi vuole aiutarci può scrivere a segreteria@partitoitalianuova.it
oppure il 12 e il 13 andare alla libreria esoterica a Milano il pomeriggio dove alcuni nostri sostenitori saranno presenti per raccoglier le firme.Ognuno ha il suo Punto di Vista ma ritengo sia giusto che tutti possano partecipare a questo raro momento di esercizio democratico che sono le elezioni. Ringrazio in anticipo tutti voi che ci sosterrete dimostrando che una brace continua a bruciare nel Cuore di molti italiani nonostante il tentativo di annichilimento generale sostenuto dai media e che insieme possiamo fare cose che scoraggerebbero chiunque. Ma non chi sa di poter cambiare il Mondo.
“Frater qui adiuvatur a fratre quasi civitas firma”.
Un abbraccio.
Armando Siri

dalla pagina FB di Igor Sibaldi  

Igor sibaldi