Twisting gaerden pathway movement

DIO PROPONE E L’UOMO DISPONE… RIVOLUZIONE?

Twisting gaerden pathway movement
L’Uomo propone e Dio dispone… un vecchio proverbio che è arrivato dagli anfratti della memoria, ma è arrivato modificato “Dio propone e l’uomo dispone”, ciò arriva dalla consapevolezza maturata dagli ultimi eventi,
mi risuona dentro e fuori… e intorno, il cambiamento determina anche il capovolgimento dei proverbi!

Nel punto in cui ci troviamo di questo percorso sarebbe meglio ritrovare Dio, comprendere cosa propone, perché l’Essere Umano possa disporne… libero arbitrio ovvio ma l’Essere Umano ha compreso Dio e i suoi messaggi?

Mille teorie, letture e insegnamenti ci hanno portato fino a qui, allontanandoci da Dio, credere di essere divini, credere di essere in contatto col proprio divino interiore, non ci affranca dalle proposte del Creatore, inteso come Forza Energetica Creatrice!

Essere divini non ci pone su un piedistallo di onnipotenza scevra da qualsiasi credo, fede e attenzione a ciò che la Vita ci propone. Ciò che arriva nella nostra vita va ben “visto” e soprattutto “sentito” e compreso.
 La mente è grande ingannatrice nel valutare ciò che ci viene offerto, trovare il centro e il contatto serve ad acquisire il discernimento attraverso il nostro sentire ed è… il saper vedere oltre l’apparenza.

La crescita personale, la conoscenza di se, delle proprie emozioni, vincoli, condizionamenti, ombre, talenti, ci può portare non ad evitare ciò che la Vita/Dio ci propone, ma a poter vivere ogni esperienza con padronanza e consapevolezza,  a mettere in pratica e a verificare se davvero siamo maturati, se davvero abbiamo fatto progressi. Sapere chi siamo diventati attraverso tutto il percorso; abbiamo raggiunto la Maestria dello sperimentatore? Siamo liberi? Siamo saggi?

L’esperienza proposta ce lo dirà, ma se la rifiutiamo perché la mente giudica e sancisce che non è per noi?
E’ quella la prova? Dobbiamo rifiutarla?
Non lo sapremo mai senza vivere ciò che la vita propone!

Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia.
Giordano Bruno in questa frase ha espresso il grande segreto della materia nucleare che la scienza non ha ancora compreso: la comunione diretta di ogni essere umano con la Forza.

Cos’è la Forza? La Vita, Dio… la Forza non propone esperienze a caso, non ha un bussolotto dal quale estrae esperienze a caso. Il pensiero genera la materia, crea la nostra realtà… il pensiero siamo noi, nella totalità del nostro essere, non solo per ciò che pensiamo: penso sono ricco e lo divento, sono una farfalla e volo. Nella totalità di chi siamo… emozioni, vincoli, condizionamenti, ombre, talenti, credenze, anche lepigenetica lo spiega bene!

E allora, le esperienze che arrivano, ciò che la Forza propone dev’essere vissuto, sperimentato, solo così potremo comprendere a che punto del percorso siamo, è quello che abbiamo attratto, la materia creata con il pensiero.

Sono le nostre paure che ci mettono in guardia e quelle ben sappiamo che sono un ostacolo alla sperimentazione, sono proprio quelle che crea la mente per evitarci le esperienze, sono difese…
Ci difendiamo da noi stessi? Ci difendiamo dalle esperienze che abbiamo creato?
Dovremmo esserne responsabili, non difenderci rifiutandole; se ci accorgiamo di questa dinamica significa che non abbiamo ancora maturato una sufficiente consapevolezza, non abbiamo ancora maturato la FEDE.

Tutto ciò che sondiamo, studiamo, leggiamo, tocchiamo e sperimentiamo porta un solo ed unico messaggio… abbiate FEDE! Il segreto del libero arbitrio risiede nel collaborare con l’inevitabile, una frase che Roberto Assagioli amava spesso ripetere, questa è la via, così si fluisce senza resistenza ed in piena consapevolezza. Essere attivi nella comprensione si, ma anche nell’azione!

Non la FEDE ottusa quindi ma quella maturata attraverso la conoscenza delle Leggi vigenti nell’Universo, la conoscenza di se stessi, l’attenzione ai messaggi che ci giungono, frasi di amici, scritte che ci sembrano casuali, nulla è per caso, neppure quei numeri doppi o tripli… anche quelli sono un messaggio e dovremmo conoscerli per comprenderli e indossarli su misura per noi stessi.

La Forza è un’energia magnetizzante, ci attrae e ci indica il percorso… mette i sassolini sul sentiero affinchè ritroviamo la strada verso noi stessi, verso il Se… ma siamo noi, come Pollicino che li creiamo, con il nostro “Essere” come siamo, imperfetti ma perfettibili, sempre meglio, sempre di più, un passo alla volta… verso un Cambiamento che desideriamo e che stiamo realizzando!

Patrizia di Visione Alchemica

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.

PROSSIMA USCITA:
covervaIl Cammino del Guerriero nei tre Reami dell’esistenza, attraverso il percorso iniziatico della Numerologia con i suoi Archetipi e i Simboli iniziatici delle Rune, canalizzazioni dirette del Divino nelle terre nordiche, un’alleanza potente, consapevolezza di sè e scoperta del potere divino. Ognuno di noi è chiamato, nell’arena della vita a prendere parte all’addestramento e, armi e talenti in mano, ad intraprendere il cammino della vita con  la forza e il coraggio del guerriero che si prepara ad incontrare il nemico più grande: se stesso e tutto ciò che crede di essere. L’essere consapevoli del sogno dell’Anima, nel corpo e nella mente, ci permette di realizzare il Sè, ossia la consapevolezza della propria natura trascendente e immortale: una cosa sola con lo Spirito.

Per prenotare il libro:
http://leduetorri.com/prodotto/numerologia-e-sciamanesimo-runico/