mercurio-giambologna-cropped

CONSIGLI DI SOPRAVVIVENZA DURANTE IL TRANSITO RETROGRADO DI MERCURIO IN TORO

mercurio-giambologna-cropped

29 APRILE- 22 MAGGIO 2016

I transiti planetari offrono agli esseri umani suggerimenti e segnali su come percorrere al meglio le vie terrestri di evoluzione spirituale e comprensione profonda. A volte ciò avviene attraverso difficoltà ed ostacoli, prove per misurare l’amore, sia verso se stessi che per la Vita, crolli, deprivazioni, ecc., soprattutto quando è necessario cambiare strada, quando dobbiamo lasciare il nido, portandoci fuori dalla zona comfort per portare a termine la missione d’anima.

Questi mesi del 2016 sono stati particolarmente intensi dal punto di vista del cambiamento per centrarsi sul compito scelto in questa vita. Questa settimana è particolarmente intensa. Uno dei protagonisti del Cielo astrologico del momento è Mercurio, che dal 06 aprile al 12 giugno transita in Toro, mettendo l’accento sulla bellezza della comunicazione, sull’armonia che si può raggiungere parlando, creando intimità per il piacere della condivisione.

Dal 29 aprile al 22 maggio Mercurio entra in retrogradazione e pone dei grandi limiti a tutte le tematiche citate sopra. Se non c’è intimità, essa diventa un divario incolmabile. Se non c’è comunicazione, si diventa totalmente sordi. Se abbiamo chiuse in gola parole non dette, sentimenti inespressi, lacrime trattenute, cominceremo a sviluppare malesseri fisici come raffreddori, riniti, tracheiti, ecc. 

La sopravvivenza passa per l’accettare la situazione, cercando di mantenere il silenzio che ha causato il problema. Questa volta quel silenzio serve per lasciare aperto l’ascolto profondo. Essendo Mercurio legato alla sfera del mentale, della velocità del pensiero, quando diventa retrogrado, esso acquisisce una nuova direzione, non più esteriorizzata, ma introiettata verso il sentire. Per lo stesso motivo è ora possibile accettare la situazione, perché Mercurio tiene avvitata la nostra attenzione su quel punto fino a farci superare resistenze e paure.

Mercurio diventa retrogrado tre volte all’anno e ci aiuta sempre a risolvere il vecchio, tanto è vero che gli Astrologi sconsigliano sempre di cominciare qualcosa di nuovo durante questo particolare transito. Quando la retrogradazione avviene nel segno del Toro, Mercurio ci aiuta a destrutturare, per cui sarà bene accompagnare questo movimento anziché cercare di salvare il salvabile, perché se fosse salvabile non verrebbe toccato. I movimenti planetari forniscono aiuto e non tolgono nulla che sia necessario al nostro cammino. Piuttosto limano via ciò che non ci serve più. Se ne siamo coscienti, ci posizioniamo in modo tale da favorire il cambiamento, aprendoci al nuovo che verrà, anche se ciò significa attraversare un disagio, togliersi via uno strato di pelle, le tante identificazioni e maschere che ci tolgono il respiro.

Diventiamo dunque testimoni di questo passaggio delicato, l’ennesimo ma sicuramente non l’ultimo del 2016, respiriamo per trovare in noi la forza che la Vita soffia anche attraverso le benedizioni che i raggi planetari emanano.

Stefania Gyan Salila  

Fonte: http://ashtalan.blogspot.it/

Stefania Marinelli ospite della nostra Web Radio