FOTO-2-_sunlight-web1

CODICI EVOLUTIVI E BIOFOTONI

FOTO-2-_sunlight-web1

Codice evolutivo, è un termine che ho letto spesso in questi ultimi mesi e mi ha incuriosito, a livello intuitivo penso voglia dire, dato che si riferisce al sole e alle sue intemperanze coronali o di altro tipo, che esistono delle emissioni elettromagnetiche e di fotoni che arrivano alla terra e ci toccano da vicino.

In effetti non si tratta di codici evolutivi ma di fotoni di varia frequenza che irradiano l’ecosistema della Terra, di recente ho letto l’articolo sui  Biofotoni che sono importanti per il benessere del corpo umano e non solo e, ricerche su questo argomento, hanno finalmente portato conferma da parte della scienza ad un’intuizione del biofisico tedesco Prof. Fritz Albert Popp, e ora sappiamo dell’effettiva necessità del corpo umano di essere irrorato dalle frequenze benefiche dei biofotoni.

Sono un profano in questa materia, ho fatto solo una ricerca spinto da quest’ultima lettura che mi ha portato ad associare i codici evolutivi ai biofotoni, e cercando nel web, anche in lingua inglese non ho trovato nessun elemento a sostegno dei codici evolutivi, ho trovato un paio di fonti che ne parlano ma nessun sostegno olistico o esoterico, né scientifico.

L’emanazione di biofotoni non dipende dallo stato del sole, esso emana luce costantemente, ciò che ci serve per vivere, sta a noi esserne consapevoli ed utilizzare al meglio ciò che ci giunge in dono da Padre Sole.

“Codici evolutivi” può essere un termine nuovo che magari entrerà nel vocabolario comune o all’Accademia della Crusca ma un fatto è certo, i codici evolutivi non fanno evolvere, fanno vivere, è sempre stato così, l’evoluzione del pianeta ne è una prova ma per evolvere spiritualmente dobbiamo applicarci e comprendere chi siamo e qual è il nostro cammino. Non arriverà dal sole l’illuminazione che tanto desideriamo ma dal nostro impegno nel perseguirla. Esponendoci all’aperto durante una tempesta solare non diventeremo maestri ascesi, è solo con l’intento a comprendere i nostri limiti per trasmutarli e surclassarli che riusciremo a creare il nostro futuro migliore del presente, mi sto dando un limite?
Basta superarlo!

Non affidiamoci totalmente a quanto leggiamo, ricerchiamo e troviamo la nostra via, che sia chiara, reale, che affondi le radici su questa Madre Terra, il sole fa crescere le piante ma sempre piante rimangono… meditiamo osservando la natura!

Giuseppe Crotti