CIAO VITA!!! METTIMI ALLA PROVA…

prova

L’esistenza ti mette alla prova quando hai deciso di lavorare su di te.
E’ come se tu dicessi: ‘Ciao Vita! Ci sono dei buchi neri nel mio cuore e friggo dalla voglia di calamitarmi addosso le situazioni per illuminarli!’… e l’esistenza inizia a sfregarsi le mani per la gioia di poterti finalmente aiutare!
Ci sono modi assai divertenti, furbi ed efficaci per lavorarci.
Per esempio: puoi investire tu per primo, come un bravo imprenditore.
Quando hai fatto le spalle grosse, attendi la prova che ti arriva addosso come un treno, con lo sguardo e l’atteggiamento di un guerriero che non sa cosa l’aspetta, ma che aspetta: gambe forti, cuore leggero e occhio fisso all’orizzonte.
Quando hai maturato l’occhio scaltro, osserva la prova che sta arrivando e attendila al varco.
Non si è mai davvero pronti, eppure non farti cogliere impreparato.
Non servono i superpoteri: se sei onesto con te stesso e ti sei ben conosciuto, lo sai che presto ti capiterà di innamorarti ancora se sei rimasto scottato dall’amore; lo sai che presto ti verrà richiesto un debito che non immaginavi di avere, se sei terrorizzato dalla paura di morire di fame a fine mese; lo sai che la tua ragazza ti tradirà con il tuo migliore amico, se sei angosciato dal possesso; lo sai che diagnosticheranno una ‘brutta malattia’ a tuo padre se sei identificato con il corpo e hai paura di restare orfano.
Quando accade ciò di cui sopra, tu sii scaltro: stana la farsa che sta dietro a tutto questo. E’ una recita assai ben congegnata ed è molto reale: si soffre sul serio e il sangue che scorre è sangue vero.
Eppure è tutta una farsa…
Te ne fornisco le prove: lavora su di te e le cose cambiano.
Ti dicono che tuo padre ha un mese di vita, forse due? Lavora su di te e smetti di fumare. Metti sul tavolo da gioco il tuo sacrificio.
Scopri che tua moglie ti tradisce? Vai a fare volontariato in una casa di riposo, il sabato pomeriggio.
Ti arriva un conto salato, una multa o un insoluto che ti terrorizza poiché non hai tutti quei soldi?
Vai a fare un pomeriggio di shopping selvaggio e goditi ogni euro che spendi per te.
Se vuoi, chiamali atti psicomagici, o chiamali atti folli, o artistici.
La cosa importante è che tu investa per primo di fronte allo tsunami, che tu inneschi forze sopite dentro te fatte di fiducia, entusiasmo e sana follia.
Fallo anche se sei triste. La tristezza è solo un’emozione. Le emozioni passano.
Sii abbastanza folle da non cadere in preda all’ansia. Scivola leggero come l’elio sopra le avversità, sapendo saldamente dentro te che sono solo una prova da affrontare: se giochi bene, poi avrai delle armi in più e dei giocattoli nuovi per continuare la schermata successiva del tuo videogioco personale,.
Prendi in mano saldamente le redini della situazione ma non prendere dannatamente sul serio la situazione.
La tua mente razionale non capirà cosa c’entra lo smettere di fumare con il tumore di tuo padre… eppure qualcosa dentro te lo sa esattamente, non è così?
Non avere aspettative granitiche: lavora per amore del Lavoro, ben sapendo che puoi agire dentro te per cambiare l’esterno.
L’esterno cambia, ma tu lascialo fare.
Abbi il dovuto rispetto per il susseguirsi degli eventi che sono governati da una forma di intelligenza sublime e pratica, concreta e vicina al tuo essere ed alla tua profonda comprensione nella misura in cui hai lasciato andare il controllo, pur Vegliando.
Tu investi per primo, metti il tuo sacrificio sull’altare, fai il tuo gioco e goditelo.
Al resto, non ci pensare.

Linda Molin

Tratto dal libro Alchimia Quotidiana, consigliato da Visione Achemica


Linda Molin ospite su Web Radio Visione Alchemica