In questo Blog condividiamo indicazioni, scritti, pensieri e riflessioni di chi ha vissuto da ricercatore, non per emulare l’autore ma bensì per incoraggiare chi sta per porre il primo passo sul sentiero dell’autoconoscenza.

Il nostro motto è un aforisma di Mevlana Rumi:

“La verità era uno specchio che cadendo dal cielo si ruppe.
Ciascuno ne prese un pezzo e vedendo riflessa in esso la propria immagine, credette di possedere l’intera verità.”

Perciò pubblicheremo ogni briciola di verità e per alcuni potrà non esserlo, è giusto così, ognuno troverà la Sua verità, questa è l’utilità del conoscere il pensiero di chi ha già ricercato, allenare il proprio discernimento, sentire se risuona dentro di noi, risvegliare il nostro intuito, la nostra guida interiore, questa è solo una delle modalità per percorrere il “retto sentiero” del lavoro alchemico.

Questa pratica nelle antiche scuole esoteriche veniva denominata “V.I.T.R.I.O.L.” che significa:
“Visita Inferiora Terrae Rectificandoque Invenies Occultum Lapidem”
(Penetra nelle viscere della Terra e, percorrendo il retto sentiero, scoprirai la pietra che si cela ai tuoi occhi)
E’ fondamentale in un processo di cambiamento e di evoluzione spirituale conoscere se stessi, il percorso dunque comincia da noi, non è più possibile vivere supinamente tutto ciò che accade nelle nostre vite senza sondarne le motivazioni più intime e non possiamo altresì continuare ad imputare agli altri e all’esterno, la responsabilità degli eventi che ci accadono.

Ricercare il positivo in qualsiasi evento, anche il più tragico perchè nulla accade per caso, ogni avvenimento ha in serbo un insegnamento, una sua finalità per portare l’Essere Umano a comprendere sé stesso, i suoi limiti così come i punti di forza e debolezza per rendere manifesta la sua “Leggenda personale” ovvero la missione che deve compiere in questa vita, su questo pianeta, in questo tempo.
Ecco che attraverso questo percorso di ricerca si metteranno in movimento le energie del cambiamento, questa è l’arte alchemica, ovvero la trasmutazione del piombo (emozioni negative) in oro ( emozioni superiori).
L’Alchimista attraverso la ricerca interiore riuscirà a trovare “La pietra filosofale” il Sè autentico?

Patrizia
Visione alchemica

 

BIOGRAFIA

Mi chiamo Patrizia Pezzarossa e sono nata a Milano, dopo una formazione umanistica, nel 1991, inizio un percorso di ricerca spirituale e di autoconoscenza. Con lo Shiatzu e lo Jin Shin Do mi apro a saperi inconsueti per me ed inizio a praticare la meditazione.
Mi avvicino alla comprensione dell’Essere Umano e di me stessa attraverso il corpo, praticando il massaggio olistico, integro e completo il lavoro manuale con la Psicosomatica, il Reiki e il Theta Healing. Il viaggio in Nepal nel 2000 mi ha portata a conoscere la cultura sciamanica ed i suoi rituali.
L’anno seguente durante il secondo viaggio in Nepal l’incontro con Alba Meneghetti, nasce una profonda amicizia che mi porta verso la Numerologia che mi appassiona da subito.
Nella quotidianità mi dedico a Visione Alchemica un blog tra i più apprezzati in Italia e da due anni alla WebRadio Visione Alchemica.
La Numerologia è il mio lavoro mi dedico alle consulenze e alla creazione dei Theos Numerologici, inoltre tengo corsi e conferenze per diffondere questo strumento eccezionale per la conoscenza di se stessi e la crescita personale.

Nell’Ottobre del 2016 ho scritto con Claudio Tavelli, Numerologia e Sciamanesimo Runico edito dalle Due Torri. Nel Luglio 2017 scritto insieme ad altri autori Storie di Ordinario Risveglio edito da Uno Editori