numerology

ACCOGLIAMO LE ENERGIE DEI NUMERI DOPPI… SONO UN DONO!

numerology
Rispondo con questo post a quanti mi inviano mail, messaggi con domande sul perché vediamo i numeri
doppi come l’11:11, tripli come 333 oppure palindromi come 12.21 – 14.41 e tutte le altre combinazioni possibili. I numeri non ci perseguitano, ci inseguono perché siamo un po’ testoni, continuano a suggerirci un messaggio che non ci sforziamo di accogliere e allora fermiamoci a raccogliere le informazioni sulle qualità di quei numeri e “sentiamo” di quale messaggio sono portatori.

Nei corsi che organizzo spiego questi concetti ma comprendo che è giunto il momento di divulgarli per chi è pronto ad accogliere una verità che per me esiste in quanto l’ho sperimentata e ho avuto testimonianze da chi ha sperimentato a sua volta, non esistono verità assolute, esiste l’esperienza nata dalle intuizioni su una materia sulla quale pratico da 15 anni.

Facendo delle analisi numerologiche su avvenimenti come il Giubileo, mi sono lasciata condurre per mano dai numeri e dagli archetipi e loro mi hanno permesso di scrivere ciò che mi hanno portata ad intuire, l’apertura della Porta Santa alle ore 11:11 è stata una conferma per me, un enorme Si su ciò che avevo sentito ed espresso.

Ed ora una sintesi della dispensa che utilizzo nei miei corsi.

Ogni numero possiede una frequenza vibrazionale che fa riferimento all’energia archetipica, al significato contenuto in essa, OGNI NUMERO E’ UN MESSAGGIO, comprendere il significato di questi numeri e come interpretare dei MESSAGGI che portano le sequenze numeriche doppie e triple, in questo momento di cambiamento è diventato essenziale conoscere Se Stessi, le proprie potenzialità e i punti deboli per rafforzarli integrando le zone d’ombra, le sequenze numeriche ci aiutano a portare alla luce parti di noi che ci consentiranno di realizzarci nella vita e nel cambiamento in atto. Un salto quantico va fatto con la consapevolezza di chi siamo e la Numerologia è un valido aiuto!

Il sistema di vita che l’Essere Umano ha adottato in quest’epoca ha prodotto il suo allontanamento dalla terra, dall’osservazione reale dei fenomeni della natura e di tutto ciò che lo avvolge, è uso dire che ne sapevano più gli antichi abitanti di questo pianeta di noi, così è, abbiamo fondato tutta la nostra conoscenza ed esperienza su dati tangibili e scientificamente provati, ciò ha tolto alla nostra visione una gran parte del sapere, quello più profondo, quello del “sentire”, ignoriamo completamente le forze e le energie che il cosmo ci invia per aiutarci, abbiamo perso la connessione con la parte più profonda di noi stessi, quella che è sempre stata in contatto con il divino, gli strumenti che servono sono dentro di noi, si tratta di attivarli per poter recepire questi messaggi, ma dal cosmo ci giungono degli aiuti per attivare queste connessioni.

Siamo dei viaggiatori instancabili, noi viaggiamo da sempre con l’intero Sistema Solare, esso orbita attorno al centro della nostra Galassia. Insieme a lui ci stiamo spostando a una velocità media di 828.000 km all’ora! Ma nonostante questa alta velocità, ci vogliono circa 230 milioni di anni per completare un giro attorno al centro galattico. L’umanità non ha ancora completato un giro; l’Homo Sapiens apparve circa 200.000 anni fa, questo per giungere alla conclusione che non siamo ancora nati nel nostro futuro e non siamo ancora stati là dove il futuro attende l’umanità, questo è l’aiuto che sta per arrivare.

In ogni attimo dal cosmo arrivano sulla terra influenze sottoforma di radiazioni che contribuiscono all’evoluzione della pianeta e di chi lo abita, a detta di varie fonti tra le quali Kryon stiamo per giungere in una zona in cui c’è un diverso tipo di fisica che è vista dagli scienziati come un tipo di radiazione del tutto nuova, il nostro sistema solare sta entrandoci ora. Questa radiazione inizierà dapprima a intersecare l’eliosfera [il campo magnetico del Sole], l’eliosfera intersecherà poi il campo magnetico del pianeta Terra. Il campo magnetico ci scherma dalle radiazioni nocive emesse dal sole, ma ciò che passa entra nel sistema di comunicazione verso il DNA  trasferisce elementi quantici nel corpo Umano attraverso il campo del nostro DNA collettivo. Ecco spiegati tutti i cambiamenti in atto, i risvegli alla consapevolezza, le sensitività che si ridestano, i bambini che arrivano sono speciali, indaco, cristallo. Ecco la grande attenzione al sole degli ultimi anni, tutto ha un senso. La numerologia è rimasta nell’ombra per secoli, come l’astrologia e molte altre scienze esoteriche che stanno tornando in auge, tutto assume un significato ed una logica.

L’importanza dei Numeri
Pitagora recitava: “che cosa c’è di più saggio? il Numero. Che cosa c’è di più bello? l’Armonia”.
Quale concezione di numero avevano i pitagorici?
E che cosa significa porre il numero come principio di tutte le cose?
Essi non consideravano i numeri come entità astratte, bensì concrete, ossia come grandezze spaziali, aventi estensione e forma, rappresentate geometricamente mediante configurazioni di punti. L’unità veniva designata come un punto, i numeri successivi attraverso figure geometriche costruite da insiemi di punti e indicate attraverso l’uso di sassolini. I numeri sono dunque, per i pitagorici, cose reali. Per questo, la scuola pitagorica poté scorgere in essi, piuttosto che nell’acqua e nell’aria, che gli elementi e le proprietà dei numeri fossero gli elementi costitutivi e fondamentali di cui le cose sono costituite.
Dai numeri derivano tutte le cose, nel senso che le cose e le relazioni tra di esse sono esprimibili attraverso determinazioni numeriche. Constatando come l’armonia musicale si fondasse su rapporti numerici, i pitagorici conclusero che gli elementi e le proprietà fondamentali delle cose e tutto l’universo fosse, sul modello della musica, numero e armonia. Per questo essi videro nella scienza del numero la via per la conoscenza della natura più profonda delle cose: il numero rende intelligibile la realtà, in quanto ne rivela la struttura quantitativa, geometrica. In tutte le culture antiche i numeri hanno avuto un ruolo importante, ricordiamo le principali; nella Cabala Ebraica ogni lettera oltre che essere un potente archetipo è legata ad un valore numerico, gli Egizi, i Caldei, Babilonesi, i Maya, laddove la numerologia era conosciuta e praticata diventava un sapere sacerdotale.

Le Sequenze Numeriche
Ogni forma che si manifesta come materia ha una base geometrica e quindi numerica, pura frequenza vibrazionale, geometria sacra, la matematica dell’intelligenza divina. Ne è un chiaro esempio la sequenza di Fibonacci (Leonardo da Pisa, 1170-1240) dietro a questa sequenza si nasconde la sezione aurea, un rapporto tra grandezze e numeri che viene visto nell’architettura come la proporzione ideale, un ideale di bellezza! Il Theos Numerologico non è stato creato “casualmente” ha una forma esagonale come quella delle cellette dell’arnia delle api, che poi è risultata come espressione della sequenza di Fibonacci. Domandiamoci… se il Creatore, Geometra, l’Architetto, l’Artefice del Tutto volesse farci pervenire dei messaggi. Se volesse fornirci un aiuto, un’indicazione nel nostro cammino evolutivo quale linguaggio adotterebbe se non quello dei numeri. Forse per attirare la nostra attenzione, così poco presente, escogiterebbe un metodo per farlo e lo farebbe senza dubbio intelligentemente, adottando le tecnologie esistenti, ecco che vediamo sempre più sovente numeri ripetuti in modo inconsueto sui cellulari, sugli orologi digitali, sulle targhe delle automobili, su tutto ciò che ci circonda usualmente! Non ha utilizzato pezzi di legno o foglie o sassi per formare questi numeri… e chi li avrebbe visti oggi?

Le sequenze numeriche composte da numeri doppi e tripli o palindromi, sono sequenze che il Cosmo invia per darci indicazioni ma anche per aiutarci. Dobbiamo prendere le sequenze che vediamo almeno tre volte oppure quelle che vediamo sistematicamente e cominciare a visualizzarle in meditazione e vedere che si inseriscono nel nostro DNA, dobbiamo segnarle su un foglietto e porcelo sul cuore, oppure scriverle sulla pelle ed anche, se non volete andare in giro con un 222 scritto in fronte, segnarle con il dito sulla fronte… lobo frontale! Anche visualizzare la forma geometrica relativa al numero può essere un’ottima integrazione, esempio l’8 visto anche come ottagono oppure il 222 sommandolo diventa un sei per cui visualizzeremo un esagono!
.

Dovremmo comprendere il valore archetipico di ogni numero, sul blog esiste una categoria NUMEROLOGIA e potrete trovare il significato dei numeri dall’1 al 9, da queste indicazioni “sentire” quale significato ha la sequenza che voi vedere più spesso, potrebbe anche riferirsi al vostro Theos numerologico che è la vostra sequenza personale. Le sequenze numeriche sono energie che vengono inviate per aiutarci in alcune sfere della nostra vita, a seconda di come sono composte hanno significati diversi ed ognuno, può verificare se in effetti la sequenza che vede più spesso riflette una situazione della sua vita in cui riscontra una carenza, operando in questo modo la sfera più debole verrà rafforzata dall’energia dei numeri e la situazione migliorerà, naturalmente ci deve essere fiducia e intento determinato, come in qualsiasi creazione, secondo la Legge di Creazione!

Patrizia di Visione Alchemica

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.

Articoli correlati:

VI CAPITA DI VEDERE NUMERI DOPPI E TRIPLI?

THEOS NUMEROLOGICO

Salva

Ascolta NUMEROLOGIA – L’ANNO PERSONALE NEL 2017 CON PATRIZIA DI VISIONE ALCHEMICA E LAURA BERSELLINI” su Spreaker.

Ascolta PARLEREMO DEL NUMERO DEL DESTINO E DEL NUMERO OMBRA” su Spreaker.

Salva